Charlie Sheen: “Quando ho scoperto di avere l’HIV mi volevo uccidere”

di

L'attore ha parlato di come si è sentito al momento della sua diagnosi.

CONDIVIDI
32 Condivisioni Facebook 32 Twitter Google WhatsApp
9664 0

In una nuova intervista a Michael Strahan su Good Morning America, l’attore Charlie Sheen ha parlato dei momento più difficili attraversati quando ha scoperto di aver contratto il virus dell’HIV.

 

Charlie Sheen ha dichiarato per la prima volta di essere sieropositivo nel 2015 e al momento, ha detto in questa nuova intervista, sta partecipando a uno studio sperimentale che ha lo scopo di testare un farmaco settimanale meno tossico di quelli attualmente in uso.

Sento che è come se stessi portando la torcia per un sacco di persone là fuori che sono affetti da la stessa cosa“, ha detto Sheen. “Il giorno in cui l’ho scoperto mi volevo sparare in bocca“, Sheen ha risposto quando Strahan gli chiesto come si è sentito quando ha saputo della sua diagnosi. “Ma mia madre era lì. Non avrei mai potuto farlo di fronte a lei o lasciarla che mi trovi così da dover ripulire quel pasticcio“.

Come per tutti noi, alcuni giorni sono migliori di altri, ma quasi tutti i giorni sono vanno alla grande. Io cammino nel mondo e ricevo solo caldi abbracci e complimenti e trovo solo l’amore là fuori in questo momento“, ha detto.

Dove ti vedi tra dieci anni?” gli ha chiesto Strahan. “Ecco quello che so: io sarò ancora qui e so che questo potrebbe turbare un paio di persone“.

Leggi   Francia, respinti gli immigrati sieropositivi
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...