Australia, le scorte di sangue finiranno il 13 aprile. Appello per permettere di donare anche agli LGBT

Anche l'Australia soffre per la mancanza di sangue. Appello per limitare le restrizioni ai gay.

donare il sangue ungheria donazione di sangue
La donazione di sangue da parte di persone LGBT.
2 min. di lettura

Come negli Stati Uniti d’America, la situazione in Australia è grave per le scorte di sangue negli ospedali, a seguito della pandemia da Coronavirus. Molti dei donatori hanno deciso di non donare per paura di dover uscire di casa e andare in ospedale, mentre altri sono in isolamento perché infetti. Oltre a questo, è confermato che nel plasma delle persone guarite dal Covid 19 sono presenti gli anticorpi che potrebbero portare a una cura definitiva o quantomeno limitare le morti.

Ma come in America, le persone LGBT non possono donare se non garantiscono di non aver avuto rapporti sessuali negli ultimi 12 mesi. La FDA, per ovviare questo problema, ha deciso di limitare il periodo di astinenza da 12 a 3 mesi, permettendo così anche ai donatori gay di poter donare il sangue. Ora, anche le associazioni LGBT australiane chiedono la stessa cosa. E’ l’unico modo per non esaurire le scorte. La data stimata dalla Croce Rossa è il prossimo lunedì.

“L’HIV si trasmette dal sesso non sicuro, non dal sesso gay”

Rodney Croome, portavoce di Just Equal, ha spiegato:

Ci sono migliaia di uomini gay in tutta l’Australia il cui sangue è sano e il cui desiderio di aiutare non è mai stato così grande. Permettiamo loro di dare il dono della vita prima che sia troppo tardi. E che la mancanza di sangue sia ancora più grave. 

Ha poi sottolineato come sia grave pensare che solo il sesso tra due uomini possa portare al virus dell’HIV. Quello su cui serve più prevenzione è il sesso non sicuro, ovvero fatto senza protezioni o con persone di cui non si conosce lo stato di salute.

La limitazione di sangue alle persone LGBT

La restrizione di 12 mesi alla donazione per le persone LGBT era stato imposto dopo un preoccupante aumento dei casi di contagio da HIV. Oltre a questa limitazione, il governo dell’Australia aveva subito avviato una campagna d’informazione, puntando su test e PrEP.

La diffusione si è in seguito ridotta. Ma l’eliminazione dei 12 mesi di astinenza sessuale non è mai stata cancellata. Forse, fino a oggi.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

meloni orban

L’ascesa delle ultradestre e dei movimenti anti-LGBTQIA+ spiegata in 5 punti fondamentali

News - Francesca Di Feo 29.5.24
Simona Fatima Cira Aiello

Chi è Simona Aiello donna trans candidata con Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia alle comunali

News - Mandalina Di Biase 28.5.24
Un terzo del mondo criminalizza ancora oggi gli atti consensuali tra persone dello stesso sesso - carcere amnistia - Gay.it

Un terzo del mondo criminalizza ancora oggi gli atti consensuali tra persone dello stesso sesso

News - Redazione 29.5.24
teramo-estorsione-uomini-gay-grindr

Reggio Calabria, uomo gay adescato tramite app picchiato, insultato e derubato da tre ragazzi

News - Redazione 28.5.24
Elodie cover nuovo singolo

Elodie annuncia il nuovo singolo “Black Nirvana” e i fan la incoronano “regina del deserto”

Musica - Emanuele Corbo 29.5.24
10 attori e attrici trans ad hollywood

10 star della comunità trans* che stanno rivoluzionando Hollywood

Cinema - Gio Arcuri 23.5.24

Leggere fa bene

Jesse Baird e Luke Davies, ad uccidere la coppia sarebbe stato un poliziotto ex compagno di Baird - Jesse Baird e Luke Davies - Gay.it

Jesse Baird e Luke Davies, ad uccidere la coppia sarebbe stato un poliziotto ex compagno di Baird

News - Redazione 29.2.24
Penny Wong, la ministra degli esteri d'Australia ha sposato l'amata Sophie Allouache - Penny Wong la ministra degli esteri dAustralia ha sposato lamata Sophie Allouache - Gay.it

Penny Wong, la ministra degli esteri d’Australia ha sposato l’amata Sophie Allouache

News - Redazione 18.3.24
Eurovision 2024, l'Australia in gara con "l'identità queer" degli Electric Fields e la loro One Milkali (One Blood) - Eurovision 2024 lAustralia in gara con 22lidentita queer22 degli Electric Fields - Gay.it

Eurovision 2024, l’Australia in gara con “l’identità queer” degli Electric Fields e la loro One Milkali (One Blood)

Culture - Redazione 29.3.24