Ho appena iniziato il mio percorso di transizione. La mia ex moglie può impedirmi di vedere i nostri figli?

di

"Sta alla discrezionalità del giudice decidere se un padre transessuale può causare disagi ai figli?"

CONDIVIDI
16 Condivisioni Facebook 16 Twitter Google WhatsApp
4771 0

VUOI CHIEDERE QUALCOSA AI NOSTRI AVVOCATI? INVIA LA TUA DOMANDA QUI! >

 

Ciao, ho 42 anni e dopo una vita passata mentendo a me stesso e agli altri adesso vorrei iniziare un percorso di transizione per diventare donna. Sono stato sposato, ora sono separato da mia moglie e ho due bambini piccoli avuti con lei. Proprio per i miei figli ho deciso di scrivervi: ho paura che la mia ex con la scusa di non traumatizzarli possa cercare di non farmeli vedere più. Ci sono delle norme che mi tutelano o sta alla discrezionalità del giudice decidere se un padre transessuale può causare disagi ai figli? Grazie, G.

Cara G.,

innanzitutto auguri per il tuo percorso. La tua decisione non fa venir meno il tuo ruolo genitoriale né il diritto dei tuoi figli di averti come genitore. In tutti i casi di separazione bisogna sempre considerare l’interesse primario dei bambini che sono titolari di diritti inviolabili riconosciuti da diverse convenzioni internazionali e dalla medesima normativa italiana. Pertanto, nel primario interesse dei tuoi figli e a prescindere dal tuo percorso, verrà valutata la tua capacità genitoriale, ossia la tua funzione di cura e protezione dei figli.

In bocca al lupo.

A cura dell’ Avv. Giuseppe Enrico Berti, dello studio legale Berti/Ginosa

VUOI CHIEDERE QUALCOSA AI NOSTRI AVVOCATI? INVIA LA TUA DOMANDA QUI! > >

lavvocato-lo-sa_banner

Leggi   Vittoria transgender, l'Oms toglie la disforia di genere dai disturbi mentali
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...