Il piccolo comune di Balestrate (PA) si prepara al suo pride. Chiesa e Forza Nuova in rivolta

Durante la parata verranno letti alcuni testi delle Sacre Scritture, scelta che ha indignato Chiesa e Forza Nuova. Che abbiano paura che non trovino nessuna parte in cui si condanna l’omosessualità?

Perché l’Onda Pride deve riguardare solo le grandi città? La comunità LGBT esiste anche nelle periferie, ed è qui che c’è più bisogno di visibilità. Forse ha pensato a questo la città di Balestrate. Si tratta di un piccolo comune affacciato sul mare, in provincia di Palermo. Poco più di 6.000 abitanti, e tra questi una grande comunità LGBT, che ha deciso di fare il suo primo pride, con tanto di madrina: Vladimir Luxuria. La data fissata è il 17 luglio, e per gli organizzatori si tratterà di una festa dove colori, musica e tanta gente invaderà le vie del piccolo centro siciliano. 

Una festa per tutti nel nome dei diritti. Questo è quello che gli organizzatori  vogliono portare a Balestrate quest’anno. In Sicilia, l’8 giugno è stata la volta dello Stretto Pride di Messina, il 22 giugno a Siracusa, nel capoluogo palermitano il 28 e a Catania il 29 giugno. Dopo le grandi città, la parata passa ai piccoli comuni. Naturalmente, non tutti sono d’accordo. A Balestrate, Chiesa e il circolo locale di Forza Nuova sono già sul piede di guerra.

Balestrate Pride al via il 17 luglio, ma attenzione a FN

La parata ha ottenuto il patrocinio da parte del Comune, dall’assessore alle pari opportunità e dal Palermo Pride. Ma la Chiesa, per voce di padre Giannola, è rimasta indignata da quest’evento. A scatenare lo shock, però, è la decisione degli organizzatori di leggere alcuni testi delle Sacre Scritture. E proprio su questo punto tuona il sacerdote:

non possiamo tacere sulla strumentalizzazione per fini propagandistici delle Sacre Scritture. La parola di Dio non va abusata, ma approcciata santamente con una lettura storico-critica sotto l’azione dello Spirito Santo. Chiediamo rispetto anche noi.

Che sia strumentalizzazione o no, forse chi ha avuto questa idea è consapevole che solo nell’Antico Testamento vi sono delle parti che condannano l’omosessualità. Molte altre parti invece dimostrano come era accettata, anche in tempi antichi. Che abbia paura che passi questa messaggio? Informazioni sull’argomento? Ecco l’approfondimento

C’è poi Forza Nuova sul piede di guerra. La sezione di Trappeto ha diffuso un comunicato in cui catalogano il pride di Balestrate come delle

ignominiose manifestazioni offensive che tentano di sovvertire quanto afferma la biologia, quindi la natura stessa, e sputano veleno e blasfemie verso la religione cristiana, la Chiesa ed i suoi ministri.

Poi spendono qualche parola sulla lettura dei testi sacri, chiedendosi:

Vorranno, forse, gli ‘orgogliosi’ stravolgere deliberatamente, secondo i propri capricci e necessità, finanche le parole di Nostro Signore, per trovare legittimazione ad una disgustosa giustificazione alle loro unioni contro natura?

Anche per loro, l’indicazione è la stessa: il consiglio è quello di leggere tutti i testi, e indicare poi dove si spiega che l’omosessualità è considerata contro natura. Infine, i militanti di estrema destra annunciano che saranno presenti, riservandosi il diritto di intervenire qualora si superasse il limite.

Ti suggeriamo anche  Pisa Pride 2019, confermata la data del 6 luglio: perché è una delle marce più significative?

Insomma, il Balestrate Pride ha ricevute delle minacce e contro manifestazioni da parte di un partito estremista. Al pari delle parate delle grandi città. 

Attualità

Omofobia, Pillon attacca la legge: “liberticida, orwelliana, con psicopolizia che vigilerà sul pensiero dei cittadini”

Il senatore leghista è tornato ad attaccare la nostra comunità, disegnando i lineamenti di un futuro catastrofico e distopico a causa della legge contro l'omobitranslesbofobia.

di Federico Boni