I 10 romanzi Lgbt degli anni ’70 che devi assolutamente leggere

di

Ecco dieci romanzi Lgbt scritti e pubblicati negli anni '70, che sono diventati best seller o hanno sollevato critiche e polemiche.

Il Ballo delle Checche - CopiAuto ironico e satirico, il romanzo di Copi è una lettura divertente ma talvolta difficile.
Il Ballo delle Checche - Copi
CopiCopi è lo pseudonimo di Raúl Damonte Botana, muore a soli 48 anni di AIDS.
Copi
Ernesto - Umberto SabaLibro incompiuto da parte di Saba, completato e pubblicato dalla figlia.
Ernesto - Umberto Saba
Umberto SabaConosciuto come grande poeta italiano, non fu mai mai un brillante studente.
Umberto Saba
Faggots - Larry KramerPubblicato nel 1978, è stato al centro delle polemiche per i temi del sesso promiscuo e dell'uso di droghe.
Faggots - Larry Kramer
Larry KramerOltre a scrittore, drammaturgo e saggista, Kramer lottò anche contro il diffondersi dell'AIDS, fondando l'associazione Gay Men's Health Crisis, ancora oggi attiva.
Larry Kramer
Il Bacio della Donna Ragno - Manuel PuigUna storia tra due detenuti, così diversi tra loro quanto simili.
Il Bacio della Donna Ragno - Manuel Puig
Manuel PuigE' stato sempre lodato dalla critica per come riusciva a trasmettere i suoi sentimenti ai personaggi dei romanzi.
Manuel Puig
Maurice - E. M. ForsterE' stato pubblicato nel 1971, quando lo scrittore era già morto da un anno.
Maurice - E. M. Forster
E. M. ForsterMaurice è il primo libro in cui tratta serenamente il tema dell'omosessualità, ed era orgoglioso della sua opera con un finale positivo.
E. M. Forster
Elementi di Critica Omosessuale - Mario MieliUno dei migliori libri sullo studio di genere, pubblicato nel 1977.
Elementi di Critica Omosessuale - Mario Mieli
Mario MieliMario Mieli è stato uno dei più grandi attivisti omosessuali italiani.
Mario Mieli
The Front Runner - Patricia WarrenPubblicato nel 1974, racconta la storia d'amore tra un atleta e il suo allenatore.
The Front Runner - Patricia Warren
Patricia WarrenGiornalista, scrittrice e poetessa, Front Runner è diventato un best seller.
Patricia Warren
Scende giù per Toledo - Giuseppe Patroni GriffiLa storia di un femminiello partenopeo.
Scende giù per Toledo - Giuseppe Patroni Griffi
Giuseppe Patroni GriffiMolti dei suoi romanzi tratttao il tema dell'omosessualità degli anni '70.
Giuseppe Patroni Griffi
Il Ragazzo Persiano - Mary RenaultStoria e passione si uniscono per un romanzo d'amore (e non solo) omosessuale.
Il Ragazzo Persiano - Mary Renault
Mary RenaultLa scrittrice britannica in Il Ragazzo Persiano unisce il romanzo storico con una singolare storia d'amore.
Mary Renault
Quando Morì Jonathan - Tony DuvertPubblicato nel 1978, è stato criticato per come ha affrontato il tema della pedofilia.
Quando Morì Jonathan - Tony Duvert
Tony DuvertAmato per i suoi romanzi, venne anche criticato per come affrontava il tema della pedofilia.
Tony Duvert
    CONDIVIDI
    202 Condivisioni Facebook 202 Twitter Google WhatsApp
    8956 0

    ERNESTO – UMBERTO SABA

    Ernesto è un giovane 16enne, descritto come un bel ragazzo che lavora in un’azienda diretta da un avido tedesco di origine ebrea e sostenitore dell’impero Austro-ungarico. Il ragazzo inizia a scoprire la propria sessualità inizialmente con un operaio che lavora nella sua stessa azienda, con il quale poi avvierà anche una relazione di qualche mese. Spinto da un amico, decide poi di andare in un bordello dove conosce una giovane prostituta slovena, Tanda. Questa, nonostante Ernesto sia solo un cliente, inizia ad affezionarsi per la sua giovane età. Il ragazzo, confuso per i sentimenti che prova per i due amanti, si vede “costretto” a confessare le sue esperienze sessuali, perdendo così anche il lavoro. Le ultime pagine del libro raccontano di un Ernesto di un anno più vecchio, che durante un concerto conosce Emilio, un 15enne che mostra subito un interesse e affinità, sia sessuale che di interessi in comune.

    Il libro è un incompiuto di Umberto Saba, pubblicato invece dalla figlia Linuccia nel 1975. Dopo solo 4 anni,Salvatore Samperi decide di produrre un film ispirato al romanzo, unico del grande poeta.

    IL BALLO DELLE CHECCHE – COPI

    Ne “Il Ballo delle Checche”, Copi racconta in prima persona la storia del protagonista omonimo, uno scrittore stressato dall’editore che lo pressa affinché gli consegni un nuovo romanzo. Un libro particolare, autoironico, che racconta la storia d’amore di Copi con Pierre, un romano bellissimo ma rozzo, minidotato, infedele, che tende a non farsi nemmeno toccare, e ignorante. Mentre Copi è innamorato di lui, Pierre lo tradisce ripetutamente e si sposa con un’attrice di seconda categoria a New York, che si fa chiamare Marylin, imitando anche il suo stile di vita.

    Un libro delirante, con colpi di scena in ogni pagina: da Pierre che vuole diventare donna e prendere i voti, al suo interesse prima per un viaggio mistico e un avvicinamento al mondo cattolico poi; dalla madre di Marilyn finta veggente fino alla morte di 3 bambini figli di hippy a causa di uno squalo, che Copi avrebbe dovuto controllare. Un susseguirsi di morti accidentali, e di pratiche sessuali fuori dal comune.

    FAGGOTS – LARRY KRAMER

    “Fagots” è un romanzo del 1978 scritto da Larry Kramer. Racconta la storia di Fred Lemish, che mentre è alla ricerca di una storia seria con un uomo, passa le giornate tra incontri occasionali, glory hole, orge, sadomaso e l’uso di droghe di ogni tipo. Il romanzo racconta passo per passo la vita di Lemish e le sue avventure, ma Kramer vuole anche denunciare l’abuso di droghe che hanno contribuito alla diffusione dell’HIV, che a quell’epoca non era ancora conosciuto come negli anni ’80.

    Kramer è stato criticato dalla comunità gay per come aveva descritto il mondo gay, tanto che il libro è stato messo all’indice dall’unica libreria gay di Manhattan. Il romanzo è stato riconsiderato dopo gli anni ’80, quando si è capito che tutti quei comportamenti imprudenti descritti poteva contribuire al diffondersi dell’HIV.

    IL BACIO DELLA DONNA RAGNO – MANUEL PUIG

    “Il Bacio della Donna Ragno” è un romanzo scritto da Manuel Puig nel 1976. Il libro è ambientato nel corso della dittatura militare in Brasile e vede come protagonisti due uomini, Valentin Arregui e Luis Molina. Il primo è un 26enne rivoluzionario marxista, il secondo un 40enne omosessuale che sta scontando una pena per aver fatto esso con un minorenne. Durante la prigionia, Luis racconta le sue esperienze a Valentin, ce da distaccato inizia a interessarsi, nonostante non abbia molta simpatia per il compagno di cella che non si interessa alla politica del suo paese. Nonostante questo, tra loro si crea una certa intimità, che si conclude con un rapporto sessuale prima che Luis venga scarcerato per buona condotta. In realtà, doveva riferire quanto rivelato da Valentin al direttore del carcere, promessa che non mantiene visti i sentimenti che provava per il ragazzo.

    Una storia inizialmente simpatica, dai toni delicati, che però porta a riflettere sui sentimenti che due persone possono provare vivendo forzatamente a stretto contatto. Nel 1985, il romanzo diventa un film, che porta un Oscar come miglior attore a William Hurt, che interpretava Molina.

    MAURICE – E. M. FORSTER

    Questo romanzo del 1971 racconta la vita di Maurice con Clive, conosciuto durante gli anni delle scuola superiore. Quando Maurice inizia a provare dei sentimenti per Clive, questo gli confessa che vorrebbe sposarsi (con una donna) e non può continuare una relazione segreta. Per Maurice inizia una fase difficile, in cui non riesce a dimenticare il ragazzo fino a quando non si trasferisce nella casa di Clive, che ora si è sposato. Qui conosce Alec, il guardiacaccia della tenuta, del quale inizia a frequentarsi fino a quando questo decide di andarsene in Argentina.

    La storia si conclude con un Maurice che confida tutta a Clive e un Alec che decide di rimanere per continuare la relazione. Un film di un amore omosessuale che si conclude con un finale positivo, e che è stato tradotto in pellicola nel 1987, ottenendo un enorme successo.

    ELEMENTI DI CRITICA OMOSESSUALE – MARIO MIELI

    “Elementi di Critica Omosessuale” si può definire il saggio più importante sullo studio di genere in Italia. E’ stato scritto da Mario Mieli, figura importante per la comunità gay italiana, che ha anche dato il nome al circolo (il circolo Mario Miele appunto) di Roma. Il punto fondamentale di questo saggio è che l’uomo nasce transessuale, ma non nel senso odierno del termine. Mieli spiega difatti che l’uomo nasce polimorfa, e solamente con l’educazione che riceve vede l’eterosessualità come unico orientamento “naturale”, considerando tutti gli altri una malattia o una perversione. Parla poi di bisessualità, transessualità come la intendiamo oggi, la differenza tra “normali” e “diversi”, dedicando un capitolo anche a Pier Paolo Pasolini e i misteri della sua morte.

    Il libro era inizialmente una tesi da laurea in filosofia morale, e pubblicata nel 1977 e tradotta in inglese e spagnolo. Nel 2017 sono state pubblicate due nuove edizioni: una in Italia da Feltrinelli e una seconda in inglese da Pluto Press, con gli interventi di Massimo Prearo e Tim Dean. Mario Mieli, dopo aver passato la vita a combattere per il movimento omosessuale, a soli 30 anni muore suicida, a causa di una profonda depressione. Questa era stata peggiorata dal padre, il quale aveva fatto di tutto per bloccare la pubblicazione dell’ultimo libro del figlio, “Il Risveglio dei Faraoni”.

    FRONT RUNNER – PATRICIA WARREN

    Scritto da Patricia Nell Warren nel 1974 (stesso anno in cui è ambientata la storia), “The Front Runner” potrebbe sembrare una normale storia d’amore tra un insegnante e un alunno. In realtà, la storia nasce e si sviluppa con risvolti inaspettati e spesso drammatici. Harlan Brown è un ex insegnante di atletica di un prestigioso college, che perde il posto dopo l’accusa di cattiva condotta sessuale, da parte di un ragazzo nei suoi confronti. Parallelamente, Vince Matti, Jacques LaFont e Billy Sive vengono espulsi dalla squadra di atletica dell’Università dell’Oregon perché pubblicamente omosessuali. Tutti si ritrovano al Prescott College, dove Harlan è diventato insegnante. Tra il professore e Billy c’è fin da subito una forte attrazione, che li porta a una storia clandestina. Nel giro di due anni (nel 1976) Billy si qualifica alle Olimpiadi di Montreal vincendo l’oro nei 10.000 metri. Ma prima dell’ultima gara, viene ucciso da un radicale omofobo.

    Distrutto dalla perdita del proprio ragazzo, Harlen si convince di utilizzare il seme di Billy e il suo che avevano depositato in una banca del seme, con l’aiuto di Betsy, un’amica lesbica di Harlen, che lo aiuterà poi a crescere il bambino. Il libro ha venduto 10 milioni di copie e tradotto in 10 lingue diverse. Nel 1974, anno di pubblicazione del libro, Patricia s è dichiarata ufficialmente lesbica.

    SCENDE GIU’ PER TOLEDO – GIUSEPPE PATRONI GRIFFI

    “Scende Giù per Toledo” è la storia di Rosalinda, un femminiello di Napoli. Pubblicato nel 1975, è un libro divertente e triste allo stesso tempo, che fa sorridere e piangere contemporaneamente. Così è la storia di Rosalinda, che alterna momenti divertenti e spensierati ai problemi che la sua condizione gli crea, la ricerca dell’amore, passando per esperienze di vita raccontate con uno stile piuttosto crudo, diretto, ma anche gradevole. Il libro, tramite la vita di Rosalinda, vuole raccontare la condizione dei femminielli e il mondo dei travestiti, che decidono di andarsene di casa perché non accettati dalla famiglia (e dalla società) e costretti a vivere per strada e prostituirsi.

    Giuseppe Patroni Griffi confida al suo migliore amico di essere omosessuale a 20 anni, durante il servizio militare. Oltre a scrittore di romanzi e racconti brevi, ha dedicato la vita allo spettacolo come sceneggiatore e regista di moltissime rappresentati teatrali.

    IL RAGAZZO PERSIANO – MARY RENAULT

    “Il Ragazzo Persiano” è un romanzo storico pubblicato 1972 che vede come coprotagonista anche la figura di Alessandro Il Grande, a cui l’autrice Mary Reanult ha dedicato alcuni suoi libri, oltre che alla tematica omosessuale. Difatti, la storia racconta di Bagoa, un bambino persiano di 10 anni, che viene catturato e la sua famiglia uccisa. Bagoa viene costretto a prostituirsi a 13 anni dal suo padrone, un gioielliere che lo aveva prima inserito nel suo harem. Venduto a re Dario III, il quale ne resta impressionato e lo vizia con doni e non lo tratta come suo servo. Dopo la morte del re, Bagoa, sempre da schiavo, conosce Alessandro Il Grande e se ne innamora. Un amore ricambiato dall’imperatore, che inizia una relazione con il ragazzo, ormai 15enne.

    La storia, dopo la relazione pubblica tra Alessandro e Bagoa, si incentra sulle gesta del grande imperatore, fino alla sua morte all’età di soli 33 anni.

    QUANDO MORI’ JONATHAN – TONY DUVERT

    “Quando morì Jonathan” è un romanzo dello scrittore francese Tony Duvert, pubblicato nel 1978. Come diversi libri di Duvert, anche questo è stato criticato pesantemente per  il tema trattato. Difatti, si racconta la storia di Jonathan, un fotografo di 26 anni che vive a Parigi, e di Serge, un bambino che all’inizio del libro ha sei anni. Jonathan, su richiesta della madre del bambino, si ritrova per una settimana a prendersi cura di Serge, e inizia per lui a provare una forte attrazione, che cerca di trattenere per l’età. Un nuovo incontro tra i due avviene qualche anno dopo, quando Serge ha 10 anni. Inizia un’intesa relazione con Jonathan in cui scoppia l’amore, ma sono costretti a vedersi di nascosto e sporadicamente. La relazione continua in questo modo fino a quando Serge, stanco di vivere in una baracca con una madre senza sogni, scappa di casa per stare insieme a Jonathan. Ma non trovando il fotografo parigino, cade nello sconforto e sceglie la via del suicidio.

    Il tema della pedofilia è pi volte ripreso in diversi suoi libri. Ogni libro è stato un successo, ma questo suo interesse preoccupava gli editori che dagli anni ’80 decisero di non pubblicare più i suoi libri. Oltre a questo argomento, sosteneva la libertà sessuale per i bambini (Il Buon Sesso Illustrato) e si focalizzava sul tema dell’omosessualità, ma non ha mai reso noto se fosse gay.

    Tutti gli articoli su:

    Commenta l'articolo...