Intersessualità: facciamo chiarezza sul termine

di

Non è una malattia, non è un orientamento sessuale. Ecco il significato di questo termine.

intersessualità
CONDIVIDI
68 Condivisioni Facebook 68 Twitter Google WhatsApp
2762 1

Con il termine intersessualità si parla di un genere ancora poco discusso e conosciuto, sia dalla società in generale che dalla comunità Lgbtqi+. Il termine intersex ricopre il sesto posto della sigla che racchiude al suo interno tutte le sfumature che costituiscono la comunità gay. Le persone intersessuali presentano cromosomi sessuali e organi genitali che non si possono definire esclusivamente come appartenenti al genere maschile o femminile. Quindi, l’intersessualità mostra delle particolarità anatamo-fisiologiche di entrambi i sessi. Al contrario dell’omosessualità, l’intersessualità non è un orientamento sessuale, ma una condizione.

Al mondo, le persone intersessuali sono lo 0,5% della popolazione mondiale, circa 30 milioni (secondo i dati delle Nazioni Unite). Il 26 ottobre è la Giornata Mondiale della consapevolezza intersessuale. La data ricorda la prima manifestazione delle persone intersessuali, che si svolse a Boston nel 1996. 

Hanne Gaby Odiele (Fonte: donna.fanpage.it)
Hanne Gaby Odiele (Fonte: donna.fanpage.it)

L’intersessualità e le operazioni chirurgiche

In molti casi, i bambini intersessuali hanno subìto interventi chirurgici per “correggere” il problema. Queste operazioni puntano a conferire un’identità sessuale, almeno dal punto di vista estetico. Questa condizione generalmente non crea problemi alla persona e per questo motivo sono molti i medici (tra cui numerosi psichiatri) a richiamare l’attenzione dello Stato su questo tema, per impedire le mutilazioni genitali quando non necessarie, o almeno senza il consenso della persona.

L’intersessualità non è una malattia, ma eventuali terapie e operazioni chirurgiche possono minare l’identità della persona, e questo può portare dei traumi che gli impediscono o ritardano l’ottenimento di una vita sessuale soddisfacente.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...