Eugene, torturato in Nigeria perché gay, è in pericolo: “Mi vogliono rimpatriare”

Si stima che, in generale, il 25% dei richiedenti asilo e dei rifugiati abbiano subito forme di tortura.

Eugene, torturato in Nigeria perché gay, è in pericolo: "Mi vogliono rimpatriare" - tortura - Gay.it
2 min. di lettura

Il 26 giugno del 1997 le Nazioni Unite proclamarono la Giornata Internazionale a sostegno delle vittime di tortura.

Il 26 giugno del 2017, esattamente vent’anni dopo, si stima che il 25% circa dei richiedenti asilo e dei rifugiati in tutto il mondo, compresi quelli che arrivano in Italia dalle coste del Mediterraneo, siano stati precedentemente vittime di tortura.

Eugene, torturato in Nigeria perché gay, è in pericolo: "Mi vogliono rimpatriare" - medici senza frontiere 2 - Gay.it

Eugene, originario della Nigeria, è stato vittima di abusi e torture perché gay: ha lasciato il suo Paese e ora vive ad Atene, dove è uno dei pazienti della clinica di Medici Senza Frontiere, aperta nel 2014 in collaborazione con i partner locali BABEL Day Center e il Consiglio Greco dei Rifugiati e che ad oggi assiste più di 430 persone. In un video diffuso da La Repubblica, Eugene racconta cosa significa essere gay in Nigeria: “È pericoloso, in Nigeria non hai libertà di scelta: non puoi vivere la vita che scegli di vivere”.

Eugene, torturato in Nigeria perché gay, è in pericolo: "Mi vogliono rimpatriare" - medici senza frontiere 1 - Gay.it

Sono stato molestato e torturato violentemente, ho cicatrici su tutto il corpo e questo mi ha provocato problemi psicologici che sto ancora affrontando. Lasciare la Nigeria non è stato facile, ma ho detto addio ai miei fratelli piccoli e sono venuto in Grecia. Qui è dove voglio vivere”. Purtroppo, però, la sua iniziale richiesta d’asilo è stata respinta: se altre iniziative legali non dovessero arrivare a buon esito, Eugene verrà rimpatriato in Nigeria.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Francesco Panarella

Francesco Panarella e il morbo di Kienbock: “Recitare mi ha salvato la testa”

Culture - Luca Diana 28.2.24
Roberto Vannacci Paola Egonu Matteo Salvini

Vannacci sospeso dall’Esercito Italiano, Egonu lo querela, Salvini lo difende

News - Giuliano Federico 28.2.24
The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati - The History of Sound di Oliver Hermanus - Gay.it

The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati

Cinema - Redazione 29.2.24
I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming - film queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming

News - Federico Boni 26.2.24
Federico Massaro, Grande Fratello

Grande Fratello, il percorso di Federico Massaro dopo l’uscita di Vittorio Menozzi

Culture - Luca Diana 27.2.24
Hiv sentenza Bari su U uguale U Gay.it

U = U, sentenza storica, assolto un uomo accusato di aver trasmesso l’Hiv: se non è rilevabile non si può trasmettere

Corpi - Daniele Calzavara 28.2.24

Hai già letto
queste storie?

Johannesburg Pride 2023, in migliaia per sostenere la comunità LGBTQIA+ dell’Uganda - Johannesburg Pride 2023 - Gay.it

Johannesburg Pride 2023, in migliaia per sostenere la comunità LGBTQIA+ dell’Uganda

News - Redazione 30.10.23
uganda-aggressione-attivista

Uganda, attivista per i diritti LGBTQIA+ accoltellato in pieno giorno nei pressi della sua abitazione

News - Francesca Di Feo 4.1.24
roccella-teoria-del-gender

Il Consiglio d’Europa all’Italia: “Gli attacchi alla comunità LGBTQIA+ sono violazioni dei diritti umani”

News - Federico Boni 19.12.23
uganda-carceri-torture-detenut-lgbtqia

Uganda, torture aberranti verso lǝ detenutǝ LGBTQIA+: sanzioni dagli USA

News - Francesca Di Feo 11.12.23
ghana-cardinale-contro-disegno-di-legge-omofobo

Ghana, il Cardinale Turkson contro la legge anti-LGBTQI+: “L’omosessualità andrebbe capita, non criminalizzata”

News - Francesca Di Feo 29.11.23
Suella Braverman elton john

Rifugiati LGBTIQ+ non sono da proteggere? Elton John risponde così alla ministra britannica

News - Francesca Di Feo 29.9.23
olanda-rifugiato-lgbtqia

Olanda, rifugiato LGBTQIA+ dalla Russia si toglie la vita dopo 14 mesi di attesa per il visto

News - Francesca Di Feo 16.12.23
ghana-disegno-di-legge-anti-lgbt-approvazione-marzo

Ghana, lo spietato disegno di legge anti-LGBTQIA+ verso l’approvazione a marzo

News - Francesca Di Feo 23.2.24