Dopo Facebook anche Twitter banna Donald Trump: ma non chiamatela “censura”

Dinanzi ad un uomo visibilmente instabile, Twitter e Facebook hanno fatto ciò che da tempo si chiedeva loro.

Dopo Facebook anche Twitter banna Donald Trump: ma non chiamatela "censura" - Trump Twitter banned - Gay.it
2 min. di lettura

C’è chi grida impunemente alla ‘censura’ nei confronti di Donald Trump, bannato prima da Facebook e successivamenta da Twitter, nella notte, con il suo profilo definitivamente chiuso. Sbagliando. Perché chiunque apra un profilo social dovrebbe avere la buona creanza di leggere le linee guida da seguire, pena per l’appunto la sospensione dell’account. Ogni giorno migliaia di profili vengono bloccati, silenziati, cancellati. L’anomalia, purtroppo durata anni, è precedente, ovvero l’aver permesso al tycoon di diffondere fake news a rullo continuo, alimentando disinformazione, odio, incitando alla violenza. Da quando ha perso le elezioni con Joe Biden la situazione è letteralmente precipitata. Twitter e Facebook hanno atteso troppo, arrivando a mettere una tardiva pezza dopo i fatti di Washington, che sono costati quattro morti, decine di feriti e un’immagine devastante per la più antica democrazia moderna.

Dopo aver revisionato i più recenti tweet di @realDonaldTrump e averli contestualizzati, analizzando come vengono recepiti e interpretati su Twitter e fuori, abbiamo deciso di sospendere permanentemente l’account per evitare ulteriori rischi”. Questa la motivazione data ieri sera, per quanto il tycoon abbia ancora a disposizione l’account ufficiale presidenziale, @POTUS, da Trump utilizzato sempre pochissimo. Fino a stanotte, quando ha parlato di ‘cospirazione’ ai suoi danni, per poi rivelare di essere “in trattative con altri siti. Stiamo valutando la possibilità di costruire una nostra piattaforma. Come dico da tempo, Twitter si è spinta ben oltre il vietare la libertà di parola e stasera i suoi dipendenti si sono coordinati con i democratici e la sinistra radicale per rimuovere il mio account dalla loro piattaforma, per far tacere me, voi e i 75 milioni di americani che mi hanno votato. Non ci metteranno a tacere. Twitter non è libertà di parola“. Tweet poi cancellati dal social network, ma l’incendiario numero uno d’America non ha nessuna intenzione di abbassare i toni. Anzi.

Dinanzi ad un uomo visibilmente instabile e pericoloso, Twitter e Facebook hanno fatto ciò che da tempo si chiedeva loro, perché era inammissibile che da un account seguito da milioni di persone ogni giorno piovessero insulti, accuse infondate, menzogne. Ad un qualsiasi cittadino quel profilo sarebbe stato chiuso immediatamente. All’uomo più potente del mondo è stato invece concesso di fare il proprio porco comodo, fino a quando i cocci sono andati in frantumi in diretta nazionale, pochi giorni fa, dal Campidoglio americano, con Donald pifferaio magico a teleguidare il proprio esercito di esagitati.

La parabola politica trumpiana sembrerebbe arrivata al suo punto di non ritorno, per quanto l’America estremista e incattivita dei suoi fedelissimi parrebbe poter sopravvivere anche oltre il rosso presidente. Il partito repubblicano dovrà cercare di ritrovare un’identità, andata in mille pezzi 5 anni or sono con l’avvento di Trump, mentre ai democratici spetterà il compito di riunificare un Paese diviso a metà, prima con il moderato Biden e a seguire, chissà, con l’attuale sua vice Kamala Harris. Il 20 gennaio, giorno del loro insediamento, è fortunatamente sempre più vicino.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Parigi 2024, ecco gli atleti dichiaratamente LGBTQIA+ che si sono qualificati alle Olimpiadi - olimpiadi parigi atleti queer - Gay.it

Parigi 2024, ecco gli atleti dichiaratamente LGBTQIA+ che si sono qualificati alle Olimpiadi

Corpi - Federico Boni 23.7.24
Giancarlo Commare e il presunto coming out alla domanda del tiktoker: "Quanto sei gay? Sono gay" (VIDEO) - Giancarlo Commare ha fatto coming out - Gay.it

Giancarlo Commare e il presunto coming out alla domanda del tiktoker: “Quanto sei gay? Sono gay” (VIDEO)

Culture - Redazione 22.7.24
Roma Pestaggio Coppia Gay Siti In

“Guarda sti fr*c*” non è omofobia? Sit-in mercoledì 24 e polemiche sul pestaggio alla coppia gay di Roma, dopo che gli indagati respingono l’accusa

News - Redazione 22.7.24
Perché amiamo Tom Daley - Tom Daley - Gay.it

Perché amiamo Tom Daley

News - Federico Boni 23.7.24
Claudia Pandolfi Giffoni

Claudia Pandolfi in lacrime a Giffoni per “Il ragazzo dai pantaloni rosa”: “Sento la responsabilità di questo film”

Cinema - Emanuele Corbo 23.7.24
Jordan Bardella Gay.it Roberto Vannacci

Ai Patrioti piace così, Vannacci è troppo anti-gay,: l’omosessualità e le voci manipolatorie su Bardella gay

News - Mandalina Di Biase 21.7.24

I nostri contenuti
sono diversi

meloni-gpa-reato-universale-prodotti-da-banco

“L’utero in affitto una pratica disumana”, Meloni torna ad attaccare la GPA

News - Francesca Di Feo 12.4.24
elezioni-indonesia-2024

Indonesia, estrema destra anti-LGBTI+ verso la vittoria, chi è Prabowo Subianto leader di Gerindra

News - Francesca Di Feo 16.2.24
Roma, intesa sulla delibera che punisce le discriminazioni verso le persone LGBT+ con 500 euro di multa - Roma intesa sulla delibera che punisce le discriminazioni verso le persone LGBT con 500 euro di multa - Gay.it

Roma, intesa sulla delibera che punisce le discriminazioni verso le persone LGBT+ con 500 euro di multa

News - Redazione 20.6.24
Elly Schlein Partito Democratico Europee 2024

Il PD di Elly Schlein dica subito “Mai alleati di Giorgia Meloni nell’Unione Europea”

News - Giuliano Federico 10.6.24
francia-proteste-trans

Francia, oltre 10.000 persone in piazza contro il disegno di legge che vieterebbe le terapie affermative per l* minori trans

News - Francesca Di Feo 7.5.24
Aleksander Miszalski al cracovia pride

Polonia, il nuovo sindaco di Cracovia si unirà al Pride e isserà la bandiera rainbow sul Municipio

News - Francesca Di Feo 10.5.24
Molise Pride, Luca Trapanese invita il presidente di Regione Roberti: "Il Pride non è una pagliacciata, è importantissimo" (VIDEO) - Luca Trapanese - Gay.it

Molise Pride, Luca Trapanese invita il presidente di Regione Roberti: “Il Pride non è una pagliacciata, è importantissimo” (VIDEO)

News - Redazione 1.7.24
elon-musk-gina-carano

Licenziata da Disney per le sue battute omobitransfobiche, Elon Musk pagherà la battaglia legale di Gina Carano

News - Francesca Di Feo 15.2.24