Harlan: una sfida tra amore, conquista e malattia

In libreria "La sfida di Harlan", sequel del celebre "La corsa di Billy" di Patricia Nell Warren: tra minacce, persecuzioni e lo scoppio dell'epidemia di Aids, la ricerca di una relazione gay duratura

Harlan: una sfida tra amore, conquista e malattia - harlanBASE 1 - Gay.it
3 min. di lettura

Harlan: una sfida tra amore, conquista e malattia - harlanF1 - Gay.it

Il nome di Patricia Nell Warren non sarà forse noto a tutti i lettori gay italiani, ma negli USA sono pochi quelli che non hanno sentito parlare di questa scrittrice 74enne che ama mettere al centro dei propri scritti il conflitto tra le libertà personali e la cultura autoritaria. La sua notorietà si deve soprattutto al libro La corsa di Billy (The front runner) edito in Italia nel 2007 per i tipi della Fazi ma pubblicato per la prima volta negli USA nel lontano 1974: considerato la storia d’amore gay più letta di sempre, il romanzo racconta la relazione tra l’ex-Marine Harlan Brown, allenatore di atletica, e del suo bello e talentuoso pupillo Billy Sive che, infrangendo tutti i tabù, partecipa come atleta dichiaratamente gay alle Olimpiadi di Montreal dove troverà la morte per mano di un estremista omofobo.
Ora Fazi pubblica anche il sequel La sfida di Harlan (tit. or. Harlan’s Race, 423 pagine, 18,50 euro), pubblicato per la prima volta nel 1994, che indaga su come l’ormai quarantenne Harlan combatta per ricostruirsi un equilibrio tra continui misteriosi attacchi di matrice omofoba e la ricerca dell’amore.

Harlan: una sfida tra amore, conquista e malattia - harlanF2 - Gay.it

Se lo sfondo in cui si svolgeva La corsa di Billy erano i tempestosi anni ’70, con il loro carico rivoluzionario di energie giovanili pronte a mobilitarsi per un’ideale, La sfida di Harlan è intriso del passaggio agli anni ’80, con lo spegnersi di quelle pulsioni sovversive per mano di una epidemia dapprima sconosciuta poi tristemente nota con il nome di Aids. Ma l’esplodere della diffusione del virus non è che il background su cui l’affascinante allenatore è costretto a misurarsi con le proprio paure e rigidezze.
L’omicidio di Billy non sembra chiudersi con l’arresto dell’esecutore materiale: Harlan, insieme con le guardie di sicurezza – gay anche loro – a cui ha chiesto protezione, individua le prove dell’esistenza di un complice che la polizia però non si preoccupa di rintracciare. D’altra parte di lì a poco lo stesso Harlan avrà la prova che il persecutore non può essere solo l’assassino di Billy: lui stesso riceve anonime lettere minatorie e presto dovrà subire un nuovo attacco omicida. 

Harlan: una sfida tra amore, conquista e malattia - harlanF3 - Gay.it

Ricorrendo a un plot di impronta quasi poliziesca, la Warren si dedica con attenzione alla descrizione minuziosa dei personaggi: tra loro il giovane Vince, podista amico dello scomparso Billy e tentato di intraprendere la strada della lotta armata per contrastare la crescente ondata omofoba della società, oppure l’ispano-americano veterano del Vietnam Chino, i cui possenti muscoli e la cui freddezza da combattente non riescono a mitigare le profonde ferite di una omosessualità vissuta senza pacificazione. Ma l’abilità dell’autrice si concentra soprattutto sulla partecipata descrizione dell’ex-Marine Harlan, ormai costretto a vivere con una continua ossessione per la sicurezza propria e dei suoi cari: mai sopraffatto dai pericoli ma indicibilmente sofferente per le perdite che questi gli procurano, Harlan è un uomo la cui rigidezza lo rende incapace di mostrare alcuna simpatia per le debolezze delle persone che pure gli offrono il loro affetto, indurito dalla perdita del “grande amore” ma anche incapace di rassegnarsi a una vita solitaria. 

Harlan: una sfida tra amore, conquista e malattia - harlanF4 - Gay.it

Capace di ammaliare tutti i maschi gay in cui si imbatte, Harlan deve però confrontare il desiderio di amare con l’istinto della conquista erotica. Una sfida comune a molti altri membri della comunità gay che lo circonda e che, proprio in questi anni, subisce i primi colpi di una misteriosa malattia che comincia a falcidiare molte giovani vite.
Persecuzioni omofobe, relazioni contrastate, morti improvvise e introspezione psicologica sono gli ingredienti di questo romanzo sicuramente meno riuscito dell’opera che lo precede e privo di grandi colpi di scena fino ai drammatici capitoli finali in cui tutto si svela. L’opera, tuttavia, sorprende per la chiarezza con cui l’autrice riesce a leggere la storia della comunità omosessuale statunitense a cavallo tra anni ’70 e anni ’80, restituendo alcune intuizioni perfettamente lucide che permettono anche al lettore contemporaneo una immedesimazione conturbante. Tanto che viene da chiedersi se ancora oggi, a quasi 30 anni dallo scoppio dell’epidemia di Aids, noi stessi siamo riusciti a rielaborare quel trauma in maniera approfondita.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

FR*CINEMA

A Roma arriva FR*CINEMA, tra film queer e riappropriazione culturale

Cinema - Redazione Milano 28.2.24
Da sinistra: Douglas Carolo (foto da TikTok), Andrea Bossi (foto SKYtg24) e Michele Caglioni (foto Instagram)

Perché Andrea Bossi sarebbe stato ucciso da Douglas Carolo e Michele Caglioni?

News - Redazione Milano 29.2.24
Eurovision 2024 Eden Golan October Rain

Boicottare Eurovision 2024 e la partecipazione di Israele? “October rain” di Eden Golan va esclusa?

Musica - Redazione Milano 27.2.24
The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati - The History of Sound di Oliver Hermanus - Gay.it

The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati

Cinema - Redazione 29.2.24
The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati - The History of Sound di Oliver Hermanus - Gay.it

The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati

Cinema - Redazione 29.2.24
Liarmouth, Aubrey Plaza di The White Lotus nel primo film di John Waters dopo 20 anni - Aubrey Plaza - Gay.it

Liarmouth, Aubrey Plaza di The White Lotus nel primo film di John Waters dopo 20 anni

Cinema - Redazione 28.2.24

Leggere fa bene

J. August Richards di Angel ha sposato l’amato Josh Gbor e ha dedicato le nozze alle vittime di omofobia in Africa - J. August Richards di Angel ha sposato lamato Josh Gbor - Gay.it

J. August Richards di Angel ha sposato l’amato Josh Gbor e ha dedicato le nozze alle vittime di omofobia in Africa

Culture - Redazione 12.9.23
Alberto Angela durante Ulisse

Alberto Angela e la bisessualità – video

Culture - Yannick Danieli 30.9.23
Massimo Lopez: “Sono un uomo single, mai detto di essere etero single” - Massimo Lopez 2 - Gay.it

Massimo Lopez: “Sono un uomo single, mai detto di essere etero single”

Culture - Redazione 3.11.23
LOL 4, c'è Lucia Ocone. Ecco il cast completo della nuova stagione - PrimeVideo LoLs4 Cast - Gay.it

LOL 4, c’è Lucia Ocone. Ecco il cast completo della nuova stagione

Culture - Redazione 4.12.23
Whoopi Goldberg ringrazia Mahmood e Fiorello in diretta tv USA: "Mi hanno omaggiata" - VIDEO - whoopi goldberg e Mahmood - Gay.it

Whoopi Goldberg ringrazia Mahmood e Fiorello in diretta tv USA: “Mi hanno omaggiata” – VIDEO

Culture - Redazione 14.11.23
A un ragazzo trans è stato vietato di interpretare il protagonista maschile in "Oklahoma!" - A un ragazzo trans e stato vietato di interpretare il protagonista maschile in 22Oklahoma22 - Gay.it

A un ragazzo trans è stato vietato di interpretare il protagonista maschile in “Oklahoma!”

Culture - Redazione 9.11.23
Sono nata libera: intervista a Eva Robin’s - Sessp 39 - Gay.it

Sono nata libera: intervista a Eva Robin’s

Culture - Federico Colombo 23.2.24
Sanremo 2024, 3a serata. Ecco l’ordine d’uscita degli ultimi 15 BIG in gara con Teresa Mannino co-conduttrice - Sanremo 2024 3a serata - Gay.it

Sanremo 2024, 3a serata. Ecco l’ordine d’uscita degli ultimi 15 BIG in gara con Teresa Mannino co-conduttrice

Culture - Redazione 8.2.24