Heather Parisi nera, scrive un post al vetriolo: “È stato lo show della Cuccarini”

"Perché così alla fine mi sono sentita, un'ospite del programma della mia nemica amatissima".

Heather Parisi nera, scrive un post al vetriolo: "È stato lo show della Cuccarini" - heather 1 - Gay.it
3 min. di lettura

Poco fa è comparso sul blog di Heather Parisi questo lungo post contro la produzione dello show Nemicamatissima, lo show che ieri e l’altro ieri ha visto Heather protagonista con Lorella Cuccarini. Un post di amarezza e delusione, in cui certo non le manda a dire.

 

Avrei voluto scrivere una lettera di soli ringraziamenti per avere avuto la grande opportunità di ritornare su RAI 1 a salutare il mio pubblico.

Ma molte parole mi sono rimaste strozzate in gola.

Avevo deciso di non parlare per rispetto a tutti coloro che mi hanno manifestato il loro affetto prima, durante e dopo le due serate. Ma è proprio per l’immenso senso di responsabilità che ho nei confronti del pubblico italiano che ho deciso di scrivere questo mio post.

Sono arrivata in Italia piena di entusiasmo e di idee. A giugno mi sono fatta commuovere da parole e da promesse che non hanno mai visto la luce. Avevo detto: “Non voglio un programma di nostalgia, ma un programma impregnato di autoironia e che guardi avanti. Voglio dare spazio a ballerini giovani e ballare con loro non da protagonista, ma al loro servizio. Voglio prendermi in giro e non terribilmente sul serio. Voglio sketch, ospiti internazionali e tanta musica. Voglio raccontare due donne diverse. Voglio uno show che si ispiri al Saturday Night Live”.    

Una volta arrivata in Italia è stato un susseguirsi di no, ad ogni mia proposta, ad ogni mia idea, ad ogni mio sussulto artistico.

Ho un sacro rispetto e una sincera ammirazione nei confronti di tutti gli incredibili ospiti di Nemicamatissima, ma mi devono spiegare per quale strana coincidenza i desideri della mia nemica amatissima siano stati esauditi e i miei no.

Ho chiesto di costruire una storia che raccontasse le due protagoniste, attraverso duetti cantati alla James Corden, sketch alla Maya Rudolph, ma non c’è stato verso e la risposta è stata sempre la stessa: facciamo televisione di successo da 20 anni e sappiamo come funziona.

E così alla fine sono stata mandata sul palcoscenico in attesa che qualcosa accadesse e solo di rado ho incrociato la mia nemica amatissima.

Piano piano il mio entusiasmo si è affievolito anche se non è mai mancata la mia totale dedizione e il mio massimo impegno. Ma questi da soli non bastano a fare un bel programma.

Molti hanno frainteso certa mia insofferenza e certe mie espressioni del volto per poco rispetto di questo lavoro. È esattamente il contrario. Sono una professionista impeccabile e detesto veder calpestato lavoro, abnegazione e rispetto per il pubblico in nome di pure convenienze di scuderia. Perché di questo si è trattato. E questo è stato il peccato originale.

Nel corso delle due puntate ho visto stravolto il mio balletto di apertura contro il volere della coreografa Veronica Peparini, ho visto tagliati pezzi interi di parlato con la mia nemica amatissima e amputata l’unica intervista che mi è stato concesso di fare.

Il brano di apertura Stop the Fight Disco Bambina è stato tagliato di ben 30 secondi (un’eternità su una canzone di 3 min) con un editing orrendo che offende chi l’ha scritto e chi l’ha interpretato. Eppure lì ballo e per davvero!

È scomparso il mio sketch sul nome Heather e su come sia difficile per gli italiani scriverlo correttamente.

Con Lillo avevo letto una preziosa pagina di Gianni Rodari  intitolata “L’acca in fuga” e Silvio Testi aveva scritto un Jingle proprio giocando sul mio nome. Scomparsi anche loro.

Esigenze di tempo si dirà. Vero. Ma mi si deve spiegare ancora una volta per quale strana coincidenza i tagli sono avvenuti solo su numeri miei e mai sui numeri della mia nemica amatissima.

Il monologo sulle rughe, su un testo tutto mio e che ho difeso con le unghie da ogni volontà di modifica, era stato interrotto da un applauso scrosciante che mi aveva commosso. Scomparso.

Nello show non saluto Greggio, Beatrice Vio, Vecchioni, Nek e i protagonisti di Grease. Casualità? Forse perchè la sola padrona di casa era la mia nemica amatissima?

La mia frustrazione era tale che a un certo punto della prima puntata mi sono ribellata e ho detto a Lillo: “perchè cerchi un ospite internazionale (Estiqaatsi)? Sono io l’ospite internazionale”.

Perché così alla fine mi sono sentita, un’ospite del programma della mia nemica amatissima. Ovviamente anche questo stralcio di dialogo è stato tagliato.

Chi se ne è preso cura, mi ha scritto che tutte le scelte relative al montaggio sono state decise dalla produzione e dagli autori. Nessuno mette in discussione il diritto di autori e produttore di metter in onda quello che ritengono più confacente alle proprie idee di spettacolo.

Ma come artista ho anche io il diritto di difendere il mio lavoro e la mia dignità.

Vivo al di fuori del sistema e non temo le inevitabili ritorsioni del mio atteggiamento.

Non voglio dire se Nemicamatissima è stato un show bello o no, lascio che sia il telespettatore a giudicare; certamente è stato uno spettacolo completamente diverso da quello che mi era stato prospettato e che avevo accettato con entusiasmo; uno spettacolo durante il quale non mi è stata data la possibilità di esprimermi come avevo chiesto.  

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Gabriel Loui 4.12.16 - 17:06

E' solo una frustrata che non ha volgia di fare niente. Se non le piaceva non lo faceva! E' arrivata del tutto impreparata, fuori forma e con tanto di presupponenza! Ha cantato in playback, non ha ballato neanche un poco e non penso che non possa farlo, certo non come a 20 anni ma poteva se voleva! Non ha fatto nulla di nulla. Ma chi ti credi di essere? Che si aspettava che le dessero piu spazio nell'editing? Ma per piacere! Sei andata via molti anni fa ti sei ritirata in Cina e non fare nulla per la tua carriera come facesti anni fa anche qui in italia deludendo non pochi fans, ti viene data questa bellissima oppurtunità e tu arrivi impreparata e piena di "NO"! Ma non lo fare! Questa lettera che ha scritto pubblicamente è una merdata nei confronti di tutti! Dell'organizzazione ma soprattutto del pubblico che l'ha seguita. Perchè disincantarci cosi? Abbiamo creduto in te ancora una volta ed invece ora di fai cadere tutto spiattellando le tue verità però dicendo che ci tieni al tuo pubblico? Non è vero sei falsa! Se ci tenevi facevi bene e stavi zitta almeno in pubblico! Perchè toglierci quel minimo di felicità che ci hai dapprima regalato? I soldi te li sei presi però! Secondo sei me è solo una grande presuntuosa! Queste faccende doveva sbrigarsele in privato! Non è stata brava! Ma quanta presunzione basata sul nulla?! Io non ho parole! (n.b. parla uno che ha sempre preferito lei alla cuccarini n.d.r.)

    Avatar
    Alessandra 4.12.16 - 19:43

    Anch'io ho sempre ritenuto la Parisi una spanna sopra , non solo alla Cuccarini, ma la numero uno in assoluto. E anch'o non capisco il suo atteggiamento, tutt'altro che coerente. Ovviamente i fans desideravano le sue perfomance , non i suoi monologhi. Aspettavano di riconfermare quel fenomeno che avevano visto 35 anni fa. Sembrava quassi volesse perdere tempo , pur di non ballare.Vestiti castigatissimi, pero' tacchi altissimi ( fra l'altro incompatibili con i movimenti ). Capelli legatissimi, ma con mollettine. Esageratamente complimentosa con la collega, per poi criticarla., (che dal canto suo, ha fatto la parte del leone. La sua scelta , in questi anni, di dedicarsi alla famiglia , non doveva offuscare l'idea di chi fosse stata , e del pubblico che non l'ha mai dimenticata.A tutto cio' si aggiunge l'arrabbiatura di dover ammettere che la Cuccarini è stata piu' brava. Anche se, tecnicamente , senza prove, senza allenamento , con 5 anni di più ,la Parisi sarebbe stata ineguagliabile, se solo avesse voluto.

    Avatar
    Lolli 4.12.16 - 20:12

    Sei un po' spietato ma è difficile darti torto

Avatar
cantalupo75 4.12.16 - 13:39

Per puro caso ho visto una reinterpretazione di Moulin Rouge di Michelle Hunziker a Zelig. Mi spiace per le due signore, ma la messa in scena era di una spanna sopra il loro varietà (?). Sono molto d'accordo invece sul fatto che almeno sia stata data una possibilità a tanti giovani ballerini che da anni venivano esclusi dalle prime serate televisive.

Trending

Pietro Fanelli, Isola dei Famosi 2024

Pietro Fanelli, chi è il naufrago dell’Isola dei Famosi 2024?

Culture - Luca Diana 10.4.24
Back to Black, recensione del biopic su Amy Winehouse. Il ricordo di un'icona sconfitta dall'amore - BackToBlack2024 - Gay.it

Back to Black, recensione del biopic su Amy Winehouse. Il ricordo di un’icona sconfitta dall’amore

Cinema - Federico Boni 11.4.24
GialappaShow, Gigi è Mahmood con i ballerini cileni (VIDEO) - Gigi e Mahmood - Gay.it

GialappaShow, Gigi è Mahmood con i ballerini cileni (VIDEO)

Culture - Redazione 11.4.24
Mahmood è in tour in Europa per presentare l'album "Nei letti degli altri"

Mahmood più libero che mai sul palco, il suo tour strega l’Europa e “Tuta gold” conquista il triplo disco di platino

Musica - Emanuele Corbo 9.4.24
Giovanni Donzelli foto instagram @giovadonze

Giovanni Donzelli di Fratelli d’Italia, outing di sua moglie che spiega “È un marito etero”

Culture - Mandalina Di Biase 9.4.24
Coming out di massa di calciatori in Germania? Bundesliga pronta a scendere in campo contro l’omobitransfobia - Bayer Leverkusen - Gay.it

Coming out di massa di calciatori in Germania? Bundesliga pronta a scendere in campo contro l’omobitransfobia

Corpi - Redazione 11.4.24

Leggere fa bene

Un Professore 2, intervista a Damiano Gavino: "Devono tuttə abituarsi alle storie d'amore queer, raccontiamo la verità" - VIDEO - Damiano Gavino - Gay.it

Un Professore 2, intervista a Damiano Gavino: “Devono tuttə abituarsi alle storie d’amore queer, raccontiamo la verità” – VIDEO

Serie Tv - Federico Boni 13.11.23
Paola & Chiara travolgono Sanremo Giovani con Solo Mai, avrebbero meritato la gara tra i BIG? VIDEO - Paola e Chiara - Gay.it

Paola & Chiara travolgono Sanremo Giovani con Solo Mai, avrebbero meritato la gara tra i BIG? VIDEO

Musica - Federico Boni 20.12.23
Domenico Cuomo

Domenico Cuomo, dal piccolo al grande schermo: “La mia passione per il cinema nasce da bambino”

Cinema - Luca Diana 21.12.23
damiano-gavino-un-professore-ispirazione

Un Professore 2, Damiano Gavino svela: “I miei personaggi sono ispirati a persone che conosco”

Serie Tv - Redazione 12.12.23
Pechino Express 2024

Pechino Express 2024 – Rotta del Dragone: le coppie della nuova edizione (foto e biografie)

Culture - Luca Diana 15.10.23
Sanremo 2025, a chi affidare il dopo Amadeus? Tutti i nomi in ballo, tra ipotesi concrete e utopistiche - Sanremo 2025 - Gay.it

Sanremo 2025, a chi affidare il dopo Amadeus? Tutti i nomi in ballo, tra ipotesi concrete e utopistiche

Culture - Federico Boni 15.2.24
Roberto Poletti parla per la prima volta della sua unione civile con Francesco: "18 anni insieme, non ho nulla da nascondere" - Roberto Poletti 2 - Gay.it

Roberto Poletti parla per la prima volta della sua unione civile con Francesco: “18 anni insieme, non ho nulla da nascondere”

Culture - Redazione 11.3.24
Vittorio Menozzi e Federico Massaro, Grande Fratello

Grande Fratello, Vittorio Menozzi e Federico Massaro sono sempre più distanti: che cosa succede?

Culture - Luca Diana 18.1.24