India, la storia di Saurabh Kirpal, possibile primo giudice gay nell’Alta Corte

Gossip, accelerazioni e retromarce dietro l'elezione popolare del candidato. Ecco la storia.

Saurabh Kirpal
Saurabh Kirpal
2 min. di lettura

Multa, reclusione, ergastolo per “chiunque abbia volontariamente rapporti carnali contro l’ordine della natura”. È stata la frase ancillare della Corte Suprema Indiana che considerava l’omosessualità un reato dal 1860. Il 6 settembre 2018, (ve lo avevamo raccontato qui) solamente quattro anni, fa cambiò tutto; o meglio, migliorò. Infatti, la Corte Suprema indiana cancellò la sezione 377 del Codice penale indiano che da ben 157 anni puniva ogni tipo di comportamento omosessuale in quanto “offese contro natura”.

Un coro a più voci recitò delle sentite scuse nei confronti di chi, fino a quel giorno, venne penalizzato per amare.

“La storia deve scuse a queste persone e alle loro famiglie. L’omosessualità fa parte della sessualità umana. Hanno il diritto alla dignità e alla libertà di non essere discriminati. Sono consentiti atti sessuali consensuali di adulti della comunità LGBT”.

(Indu Malhotra, giudice in pensione e consigliera senior della Corte Suprema indiana)

 

“È difficile correggere un errore della storia. Ma possiamo impostare il corso per il futuro. Questo caso coinvolge molto più della depenalizzazione dell’omosessualità. Riguarda le persone che vogliono vivere con dignità”.

(Dhananjaya Y. Chandrachud, giudice della Corte Suprema indiana)

 

Cos’è successo dallo storico 2018 ad oggi?
Le occlusioni mentali si sono ammorbidite al punto che la Corte Suprema indiana ha presentato la candidatura di Saurabh Kirpal come giudice dell’Alta corte di Delhi. Nulla di insolito fino ad ora.

Ma chi è Saurabh Kirpal?
Avvocato meticoloso e stacanovista, dal 2017 è presente nella lista per il posto da giudice tanto ambito. C’è però un dettaglio che, sebbene l’auspicio è che venga percepito come irrilevante, pesa ancora troppo nel contesto indiano – e non solo: è dichiaratamente gay. L’oblio sceso finora sul suo nome ha inevitabilmente suscitato critiche negli ambienti legali, con la consapevolezza che la sua posizione fosse compromessa a causa del suo orientamento sessuale. Altra virgola dissonante – ma questa è finora sembrata soltanto una scusa – il suo partner, per il quale il governo avrebbe ripetutamente parlato di conflitto di interessi, rischio per la sicurezza, in quanto l’uomo è europeo e lavora con l’ambasciata svizzera.

Pian piano però le virgole cadono, o subiscono modifiche che le trasforma in punti esclamativi. E dopo lunghe esitazioni, la candidatura di Saurabh Kirpal all’Alta Corte di Delhi è stata ufficialmente presentata dalla Corte Suprema. Il messaggio all’esecutivo è chiaro: il governo non deve in alcun modo ostruire quella che sarà la luce, dopo una lunga sequenza di interruttori rotti nella realtà indiana dei diritti LGBTQ+.

Bottiglie da stappare non possono ancora essere preparate; ad oggi Saurabh Kirpal non è ancora giudice. E, sebbene non ci sarebbe nulla da festeggiare all’idea di un giudice gay, se il governo non esiterà, l’India potrà essere orgogliosa di avere il primo giudice apertamente omosessuale. Ebbene sì, è una notizia.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

queer palm, festival di cannes, i vincitori

Festival di Cannes. Tutti i film vincitori della Queer Palm dal 2010 ad oggi

Cinema - Gio Arcuri 17.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Paola e Chiara singolo estivo Festa totale

Paola e Chiara, arriva il singolo “Festa totale”: “Il nostro grido d’amore forte e libero”

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24
Beatrice Quinta, da X Factor al primo EP

Beatrice Quinta: “Parlo sempre di sesso perché ho scoperto che posso godere” – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - Elezioni Europee ecco i 26 candidati italiani - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24

I nostri contenuti
sono diversi

liz truss diritti lgbtq rights

Regno Unito, l’ex premier Liz Truss vuole vietare la transizione di genere ai minori di 18 anni

News - Redazione 4.12.23
romania-unioni-civili

Romania in ritardo sul riconoscimento delle coppie omo, cresce l’estrema destra: l’allarme dellə attivistə

News - Francesca Di Feo 18.12.23
Gabriel Attal, il nuovo premier di Francia è il primo dichiaratamente gay nonché il più giovane di sempre - Gabriel Attal - Gay.it

Gabriel Attal, il nuovo premier di Francia è il primo dichiaratamente gay nonché il più giovane di sempre

News - Redazione 9.1.24
albania-diritti-lgbtqia

Albania, tutte le promesse non mantenute dal governo in ambito di diritti LGBTQIA+

News - Francesca Di Feo 5.1.24
ghana-cardinale-contro-disegno-di-legge-omofobo

Ghana, il Cardinale Turkson contro la legge anti-LGBTQI+: “L’omosessualità andrebbe capita, non criminalizzata”

News - Francesca Di Feo 29.11.23
Chi è Marilena Grassadonia candidata alle Elezioni Europee con Verdi e Sinistra Italiana - grassadonia - Gay.it

Chi è Marilena Grassadonia candidata alle Elezioni Europee con Verdi e Sinistra Italiana

News - Redazione 6.5.24
Jill Biden: "Donald Trump è pericoloso per la comunità LGBTQ+ e per gli Stati Uniti" - Jill Biden - Gay.it

Jill Biden: “Donald Trump è pericoloso per la comunità LGBTQ+ e per gli Stati Uniti”

News - Redazione 16.4.24
uganda uomo arrestato

Picco di arresti e procedimenti giudiziari contro le persone LGBTQIA+ nel 2023

News - Federico Boni 1.12.23