Intervista a Lina Galore, vincitrice di Drag Race Italia

Lina Galore ha vinto la terza stagione di Drag Race Italia: l‘abbiamo intervistata dopo la proclamazione.

ascolta:
0:00
-
0:00
Intervista a Lina Galore, vincitrice di Drag Race Italia - Sessp 13 - Gay.it
3 min. di lettura

La terza sfavillante edizione di Drag Race Italia è stata vinta da Lina Galore che, dopo la proclamazione, ha risposto alle domande di Gay.it

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da GAY.IT 🌍🪐✨ (@gayit)

 

Di seguito, l’intervista.

Ciao Lina, complimenti! Qual è il ricordo più bello che porti con te di questa esperienza?

 Il rapporto con le altre concorrenti. Ho incontrato dodici persone con cui posso essere completamente me stessa, nel modo più slegato e libero possibile. Con loro mi diverto come una pazza, anche se siamo molto diverse. Non era scontato. Ho trentaquattro anni e sono in un punto della vita in cui pensavo di avere abbastanza chiaro quale fosse il mio percorso di vita. Mi sono resa conto non era esattamente così e ho avuto questa illuminazione grazie alle mie colleghe. Sono cresciuta grazie a loro.

Intervista a Lina Galore, vincitrice di Drag Race Italia - Sessp 14 - Gay.it

Nel momento della proclamazione hai parlato della responsabilità civile insita nell’arte drag. In che misura, secondo te, chi fa drag dovrebbe assumersi sempre questa responsabilità.

L’arte drag è un atto politico, perché viviamo in una società schiava del patriarcato e dell’eteronormatività. Indossare abiti e impersonare creature non gender-conforming è di per sé un atto politico. Come anche performare prendendo in giro il costrutto di genere. Veniamo ancora discriminate in quanto donne, in quanto persone omosessuali o trans. Bisogna avere consapevolezza di questa sfumatura: tutto il drag è valido entro i confini del non rispetto di questo obiettivo. Non possono esistere drag queen che out of drag discriminano qualcuno. Tutti gli artisti e le artiste drag devono essere assolutamente prive di qualsiasi tipo di pregiudizio.

Cosa diresti a chi attivamente vuole approcciarsi all’arte drag, ma ha paura o crede di non avere gli strumenti?

Tutti crediamo di non avere gli strumenti, a meno che non ci sia un’enorme consapevolezza di sé. Fare drag non è semplice, è un salto nel vuoto. Io consiglio sempre di rimanere concentrati sulla propria identità. Prendere ispirazione da altri, ma rimanere focalizzati su di sé. Quindi, studiare la storia della propria comunità, sapere quali sono le opere, gli avvenimenti e le persone che hanno fatto la storia. Comprendere l’importanza dell’arte e dell’attivismo, in un contesto in cui arte e attivismo sono necessari proprio perché esistono le discriminazioni. 

A proposito di consapevolezze, cosa ha capito Giovanni di sé attraverso Lina Galore?

Tantissime cose! Io ho iniziato a fare drag grazie alla mia Drag Mother, che è stato il mio fidanzato per otto anni. Lui mi aveva consigliato di fare drag per conoscermi meglio. Io non sono mai stata una persona particolarmente confident, né del mio aspetto né delle percezioni che gli altri avevano di me. Anche sessualmente, per esempio. Giovanni non mi è mai piaciuto così tanto come da quando indossa i panni di Lina. Sono grato a Lina, perché mi ha aiutato a crescere. Mi ha aiutato a maturare la consapevolezza di quanto siano stupidi i costrutti di genere. Ho capito quanto è necessario abbattere queste barriere, sia per la mia felicità sia per un progresso generale. Le menti vanno oltre l‘atteggiamento, vanno oltre i vestiti o le preferenze sessuali.

Qual è il tuo sogno più grande oggi?

Se devo rimanere con i piedi per terra, ti dico che sogno di fare semplicemente un buon lavoro, di portare avanti un messaggio pulito, comprensibile e utile alla comunità LGBTQIA+. Se posso sognare in grande spero che Elio e Le Storie Tese si riuniscano, che vadano a Sanremo e che nella serata delle cover mi invitino a cantare Il Gioca Jouer di Claudio Cecchetto.

 

Lina, lo scorso anno, per noi di Gay.it aveva curato una rubrica dal titolo “Le interviste Gay.e!”, che trovate nelle storie in evidenza sul nostro profilo Instagram.

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Guglielmo Scilla, intervista: "Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima" - Guglielmo Scilla foto - Gay.it

Guglielmo Scilla, intervista: “Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima”

Culture - Federico Boni 18.4.24
Angelina Mango Marco Mengoni

Angelina Mango ha in serbo una nuova canzone con Marco Mengoni e annuncia l’album “poké melodrama” (Anteprima Gay.it)

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri - Specchio specchio delle mie brame la sexy gallery social vip - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri

Culture - Redazione 16.4.24
Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24
FEUD 2: Capote Vs. The Swans arriva su Disney+. La data d'uscita della serie di Ryan Murphy e Gus Van Sant - Feud Capote vs. The Swans - Gay.it

FEUD 2: Capote Vs. The Swans arriva su Disney+. La data d’uscita della serie di Ryan Murphy e Gus Van Sant

Serie Tv - Redazione 19.4.24

Leggere fa bene

Martano, omofobia ai danni della drag queen Tekemaya: "Mi veniva da piangere e mi son sentita male" - Tekemaya - Gay.it

Martano, omofobia ai danni della drag queen Tekemaya: “Mi veniva da piangere e mi son sentita male”

News - Redazione 6.12.23
Drag Me Up, torna a Roma il festival drag, di performing art e arti queer - drag me up - Gay.it

Drag Me Up, torna a Roma il festival drag, di performing art e arti queer

News - Redazione 28.11.23
Drag Race Italia via da Paramount+. Ma ci sarà una 4a stagione? - Drag Race Italia 3 - Gay.it

Drag Race Italia via da Paramount+. Ma ci sarà una 4a stagione?

News - Redazione 4.4.24
foto:Cosimo Buccolieri

Paolo Camilli: “Quando prendevo un lenzuolo e diventavo la principessa Serenity di Sailor Moon” – Intervista

Culture - Riccardo Conte 9.11.23
Boise Pride Festival Drag Show Gay.it

Università USA vieta gli spettacoli drag e gli studenti si appellano alla Corte Suprema

News - Redazione 6.3.24
Drag Race Italia 3, Chiara Iezzi ospite della 3a puntata tutta dedicata alle hit di Paola e Chiara. Il trailer - Drag Race Italia - Gay.it

Drag Race Italia 3, Chiara Iezzi ospite della 3a puntata tutta dedicata alle hit di Paola e Chiara. Il trailer

Culture - Redazione 26.10.23
Drag Race Italia 3, ecco Tiziano Ferro giudice ospite: "Sono onorato, era il mio sogno" - VIDEO - tiziano ferro - Gay.it

Drag Race Italia 3, ecco Tiziano Ferro giudice ospite: “Sono onorato, era il mio sogno” – VIDEO

Culture - Redazione 14.11.23
Paola Iezzi

Siamo tuttə regine con Paola Iezzi, ascolta il nuovo singolo

Musica - Redazione Milano 13.11.23