Drag Me Up, torna a Roma il festival drag, di performing art e arti queer

17 giorni di spettacoli nei teatri e negli spazi culturali cittadini di tutta la città, abbracciando anche l'on-line e le periferie.

ascolta:
0:00
-
0:00
Drag Me Up, torna a Roma il festival drag, di performing art e arti queer - drag me up - Gay.it
9 min. di lettura

Avrà inizio il 1 dicembre e durerà fino al 17 dicembre la quarta edizione di DRAG ME UP – art for inclusion, progetto promosso da Roma Capitale – Assessorato alla Cultura, vincitore dell’Avviso Pubblico biennale “Culture in Movimento 2023-2024” curato dal Dipartimento Attività Culturali e realizzato in collaborazione con SIAE.

Expect Respect” è il sottotitolo scelto dalla direzione artistica di Karma B e Margò Paciotti, alla guida
di questa quarta edizione del festival drag, di performing art e arti queer. Nei teatri, negli spazi culturali cittadini (OFF/OFF Theatre, Centrale Preneste, Teatro Tor Bella Monaca, Teatro del Lido di Ostia, Bar.Lina, Teatro Lo Spazio) e online, prenderà vita il festival a cura di Ondadurto Teatro, con tutta una varietà di linguaggi artistici che proveranno a rivolgersi ad un pubblico più ampio possibile.

Scevri da qualsiasi strumentalizzazione, si proverà ad aprire un confronto teso alla comprensione dei diversi punti di vista: la non discriminazione e la visione di inclusione dei generi sono i capisaldi di un festival che risponde alle istanze in materia di Agenda 2030 e alle linee di progettazione culturale Europea legata alla lotta a qualsivoglia discriminazione culturale e di genere. Ma si cercherè di creare anche uno spazio di indagine, ovvero residenze di creazione, dove spettacoli e nuovi progetti performativi legati alla valorizzazione della diversità e alla lotta alle discriminazioni possano avere luoghi deputati al proprio sviluppo.

Il Drag Me Up Festival punta a rafforzare gli impatti sul territorio legati all’inclusione e alla coesione sociale, con una particolare attenzione a donne e a giovanə e allo stesso tempo contribuire alla formazione di un pubblico ampio e nuovo un pubblico partecipe, ma soprattutto consapevole. Tuttə lə artistə coinvoltə risponderanno a loro modo su come costruire rispetto e inclusione, concentrando la loro attenzione alle tematiche di non discriminazione di genere e dando spazio alle nuove inclusioni, ma soprattutto alle proprie auto-narrazioni, spensierate, amare e sarcastiche. Come venirsi incontro? Come creare vicinanza, rispetto e fiducia tra le persone? Interrogativi, ma soprattutto proposte e spunti di riflessione che verranno lanciati e condivisi con il pubblico e con le nuove generazioni.

 

Dopo un ottimo riscontro di pubblico e critica che ha coinvolto numerose realtà della scena contemporanea, oggi vogliamo progettare una manifestazione che possa andare ancora più in là e rappresentare un momento voluto, ricercato e condiviso da cittadinə che abitano e vivono la Capitale. E questo lo faremo attraversando i confini linguistici e performativi interrogandoci sui nuovi sintomi e sulle emergenze sociali ed artistiche“, hanno precisato Karma B e Margò Paciotti. “Ciò che viene definito pop può essere carico di contenuti e significati, e una programmazione di eventi legati al mondo Drag è necessaria in questa città, quanto dialogare con le nuove generazioni è fondamentale per creare processi virtuosi: la diffusione di messaggi positivi e processi di decostruzione di narrazioni tossiche sono obiettivi della nuova edizione del festival“.

Drag Me Up, torna a Roma il festival drag, di performing art e arti queer - drag me up cover - Gay.it

PROGRAMMA DRAG ME UP – ART FOR INCLUSION dal 01/12/2023 al 17/12/2023

dal 01 dicembre
EXPECT RESPECT
con KARMA B e MARGÒ PACIOTTI
Campagna Virale & Video Performance – solo online
Il progetto EXPECT RESPECT sperimenta l’adozione delle immagini modificate e rielaborate in postproduzione. Il progetto mette al centro il tema del festival e pone l’obiettivo sul rapporto tra gli individui, al fine di creare una fiducia reciproca per generare una pacifica collaborazione tra le persone. Un evento che si situa a confine tra i generi performativi, tra il video e la performance multidisciplinare, tra comunicazione e video a scopo sociale. Il processo di creazione ha lo scopo di una diffusione Multipiattaforma: live nei luoghi attraversati dal festival e online sui canali dedicati.

– dal 01 al 03 dicembre 2023 dalle ore 15:00 alle ore 21.00
– dal 07 al 10 dicembre 2023 dalle ore 15:00 alle ore 21.00
– dal 14 al 17 dicembre 2023 dalle ore 15:00 alle ore 21.00
A(IDS)WARENESS (1983-2023)
a cura di ANDREA ACOCELLA e ALBERTO BONCORAGLIO BAR.LINA – Viale dello Scalo S. Lorenzo 49
Evento Gratuito
Installazione Mostra
In occasione del quarantennale dell’isolamento del virus dell’HIV (1983-2023) ad opera del virologo francese Luis Montagneur presso l’Istituto Pasteur di Parigi, e in concomitanza con la Giornata mondiale per la lotta all’AIDS (1 Dicembre), la mostra A(IDS)WARENESS, a cura di Andrea Acocella e Alberto Boncoraglio, è pensata per la lounge room dello spazio indipendente e queer BAR.LINA.
È strutturata come una piccola e densa retrospettiva con materiali d’archivio e fotografici dedicata al rapporto tra comunità e virus dell’HIV in Italia, attraverso una lente che ne possa evidenziare tanto lo stigma (soprattutto nella prima fase pandemica) a carico degli omosessuali, quanto alla lotta e agli sforzi della comunità LGBTQIA+ nella sensibilizzazione verso la malattia, rivolta all’élite medica, politica, sociale e più in generale all’opinione pubblica.
Il titolo in questo è fondamentale, dichiarando da subito lo scopo della mostra. Infatti, gioca sulla sovrapposizione tra le parole AIDS e AWARENESS (consapevolezza).
Il percorso espositivo si articola in tre sezioni: stigma, progresso e contemporaneità. La provenienza del materiale documentale e la relativa ricerca curatoriale dei materiali di mostra è stata svolta all’interno delle fonti d’archivio della biblioteca di BAR.LINA, che conta un fondo con più di 300 esemplari (tra riviste storiche e contemporanee, saggistica, libri, immagini fotografiche e contenuti video), e dell’archivio “Massimo Consoli” di Gay Center.
Da ciò, ne è nata una mostra dallo scopo educativo e divulgativo, volta a responsabilizzare le nuove generazioni riguardo a un tema ancora molto attuale, attraverso la storia passata e presente, per raggiungere una nuova “consapevolezza”.

– 01 dicembre 2023 ore 15.00 – 18.00
BAR.LINA – Viale dello Scalo S. Lorenzo 49
– metro A e B Termini + bus e tram + car/moto sharing
– 03 dicembre 2023 ore 15.00 – 18.00
CENTRALE PRENESTE TEATRO – Via Alberto da Giussano 58
– metro C Pigneto + bus e tram + car/moto sharing
– 05 dicembre 2023 ore 13.00 – 16.00
TEATRO LO SPAZIO – Via Locri, 42/44
– metro A e C San Giovanni + bus + car/moto sharing
D.M.U. – RESIDENZA DI CREAZIONE QUEER Residenza artistica
Al fine di sviluppare e valorizzare la funzione specifica delle residenze nel sistema dello spettacolo dal vivo come fattori di innovazione, dedicate a sostenere e accompagnare le pratiche e i processi di creazione artistica a prescindere dagli esiti produttivi, anche attraverso forme di relazione virtuosa di artiste con i luoghi e con le comunità che li abitano, D.M.U. – RESIDENZA CREAZIONE QUEER vuole essere qualcosa di unico e innovativo in Italia.
Sul territorio Nazionale non esistono residenze per artistə dedicate alla scena Drag o Queer. Lo scopo pertanto sarà quello di ospitare progetti che si apriranno in forma di restituzione o spettacolo verso il pubblico e che affronteranno un ambito specifico: quello Queer.
Queste esperienze in Europa e nel Mondo sono all’ordine del giorno. Noi vogliamo “importare” questa pratica e metterla a disposizione della scena contemporanea. Volgiamo qualificare le attività di residenza promuovendone l’identità distintiva e l’autonoma funzione nel rispetto della pluralità delle differenze, accompagnare e sostenere la crescita delle professionalità̀ e la rigenerazione delle competenze.
In questo primo anno, la residenza sarà dedicata alla creazione del nuovo format DRAG COLLEGE che mira ad un dialogo innovativo con le nuove generazioni.

04 dicembre 2023 ore 21.00
DRAG ME UP: THE SHOW #1
con LINA GALORE, LA TRAVE NELL’OKKIO e MORGANA COSMICA special guest DEBORA VILLA, presentano KARMA B e MARGÒ PACIOTTI OFF/OFF THEATRE – Via Giulia 20
Biglietto intero 15 – ridotto 10 euro
Drag – Teatro
Un FORMAT creato ad hoc dal festival che vede sul palco le Drag Queen più talentuose, sotto lo stesso tetto scintillante, su vertiginosi tacchi 12. Uno spettacolo evento che vedrà esibirsi differenti artistə provenienti dalla scena Drag contemporanea dello spettacolo e della televisione.
Ispirato alla tradizione della Rivista e del Varietà, DRAG ME UP: THE SHOW sarà allo stesso tempo un café- chantant, che unirà il genere della Rivista, dell’Avanspettacolo e del Cabaret: un momento in cui, in modo ironico e irriverente, si rappresenterà lo spirito pungente e glitterato di questa manifestazione unica nel suo genere, in uno spettacolo scintillante.

05 dicembre 2023 ore 18:00
DRAG ME… MAKE UP #1
di e con LA PETITE NOIRE Lab – solo online
Obiettivo del laboratorio è quello di stimolare curiosità, apertura mentale e, perché no, anche la leggerezza verso la diversità dell’essere umano – quella leggerezza che Italo Calvino descrive come “planare sulle cose dall’alto, non avere macigni sul cuore”.
Il laboratorio ruoterà intorno alla sperimentazione dell’estetica Drag, al fine di mettersi “nei panni dell’Altro”, come premessa per il riconoscimento e il rispetto di ogni diversità.
LA PETITE NOIRE darà al LAB il suo carisma di dancing beauty queen con la sua unicità nella sfera della nuova generazione di Drag Queen Italiane.

06 dicembre 2023 ore 21:00
DRAG COLLEGE #1
di ONDADURTO TEATRO con KARMA B e MARGÒ PACIOTTI in collaborazione con la DIR. ART. del TBM
TEATRO TOR BELLA MONACA – Via Bruno Cirino, 5
Evento gratuito
Teatro, Talk

Nuovo format e nuova produzione che andrà a crearsi durante il processo di ricerca all’interno della Residenza Artistica di creazione del Festival. Scopo dello spettacolo è proprio quello di favorire i processi di conoscenza delle arti performative e di fornire gli strumenti necessari per una analisi sociale degli avvenimenti contemporanei.
In stretta collaborazione con la Direzione Artistica del TBM, si andranno a coinvolgere le classi del territorio al fine di portarle a teatro per un nuovo esperimento che diviene uno degli assi portanti del progetto. Non solo spettacoli nei territori più disparati della Capitale, ma direttamente un coinvolgimento attivo delle nuove generazioni. Questo per creare un nuovo linguaggio e una nuova comunità del teatro. Far capire alle nuove generazioni che la paura per ciò che apparentemente può sembrare “diverso” non ha senso e ragion d’essere. Svuotare gli SLOGAN che caricano di odio e incomprensioni le nuove generazioni.
DRAG COLLEGE vuole creare un nuovo senso di vicinanza e comunità: diffondere messaggi positivi, con cui andare a decostruire schemi fossilizzati e che non possono ancora far parte di Stati liberi e contemporanei, Stati le cui stesse democrazie si fondano sui valori di uguaglianza e di libertà di espressione e pertanto di rappresentazione.
DRAG COLLEGE è legato alla necessità di non-definirsi, raccontare la scoperta e il bisogno di non precludersi. Non ci sono ricette, non ci sono soluzioni univoche, non ci sono teorie distorte, non ci sono cure miracolose… ci sono solo diversi punti di vista, ognunə con la propria unicità d’essere.

08 dicembre 2023 ore 21:00
IT’S FEMALE POWER
di e con GIULIA ANANIA e ANNAGAIA MARCHIORO
Condotto da CHIARA BECCHIMANZI
CENTRALE PRENESTE TEATRO – Via Alberto da Giussano 58 –
Biglietto intero 15 – ridotto 10 euro
Stand-up Comedy
Una serata di stand up comedy decisamente sui generis, che vedrà alternarsi sul palco l’eccellenza della comicità attivista LGBTQIA+, suggestioni queer e performance in drag, con un MC etero cis.
“IT’S FEMALE POWER” per ridere di rabbia e gridare di gusto, cantare le libertà e decostruire gli stereotipi – tutti, dal di dentro e dal di fuori.
L’MC Chiara Becchimanzi accoglierà sul palco Giulia Anania e Annagaia Marchioro, in una serata evento di gioiose, colorate, catartiche e assolutamente esilaranti emozioni.

10 dicembre 2023 ore 18:00
DRAG ME… MAKE UP #2
di e con LA DIAMOND Lab – solo online
Obiettivo del laboratorio è quello di stimolare curiosità, apertura mentale e, perché no, anche leggerezza verso la diversità dell’essere umano – quella leggerezza che Italo Calvino descrive come “planare sulle cose dall’alto, non avere macigni sul cuore”.
Il laboratorio ruoterà intorno alla sperimentazione dell’estetica Drag, al fine di mettersi “nei panni dell’Altro”, come premessa per il riconoscimento e il rispetto di ogni diversità.
LA DIAMOND darà al LAB tutto il suo eclettismo e la sua bellezza oltre che il suo estro e la sua creatività la hanno portata a diventare un esempio per tutte le sue colleghe italiane.

12 dicembre 2023 ore 21:00
T-LATE SHOW
di e con ELEONORA MAGNIFICO, EMILY DE SALVE e MELISSA BIANCHINI Condotto da MARGÒ PACIOTTI
OFF/OFF THEATRE – Via Giulia 20
Biglietto intero 15 – ridotto 10 euro
Teatro
Una serata dedicata al mondo trans* con le sue istanze ma anche con la sua forza espressiva, il desiderio di
libertà e soprattutto la voglia di raccontarsi.
Uno spettacolo multidisciplinare sull’identità che si allontana dagli stereotipi e si incentra sulla libertà di essere davvero chi si è. Che cos’è la femminilità in generale? Essere una donna o un uomo significa doversi
conformare a una regola comune generalmente accettata?
Artistə Trans* si incontreranno in scena per affermare con la loro presenza, i loro corpi e la loro arte, il diritto
e la voglia di vivere in un mondo non più legato a ciechi stereotipi.
In scena diverse artiste, diverse arti e discipline per una serata al confine tra i generi performativi.

14 dicembre 2023 ore 21:00
DRAG ME UP: THE SHOW #2
con LA DIAMOND, SILVANA DELLA MAGLIANA e LA PETITE NOIRE presentano KARMA B e MARGÒ PACIOTTI
TEATRO DEL LIDO DI OSTIA – Via delle Sirene 22
Biglietto intero 12 – ridotto 10 euro
Drag e Teatro
Un FORMAT creato ad hoc dal festival che vede sul palco le Drag Queen più talentuose, sotto lo stesso tetto scintillante, su vertiginosi tacchi 12. Uno spettacolo evento che vedrà esibirsi differenti artistə provenienti dalla scena Drag contemporanea dello spettacolo e della televisione.
Ispirato alla tradizione della Rivista e del Varietà, DRAG ME UP: THE SHOW sarà allo stesso tempo un café- chantant, che unirà il genere della Rivista, dell’Avanspettacolo e del Cabaret: un momento in cui, in modo ironico e irriverente, si rappresenterà lo spirito pungente e glitterato di questa manifestazione unica nel suo genere, in uno spettacolo scintillante.

15 dicembre 2023 ore 11:00
DRAG COLLEGE #2
di ONDADURTO TEATRO con KARMA B e MARGÒ PACIOTTI in collaborazione con la DIR. ART. del TDL
TEATRO DEL LIDO DI OSTIA – Via delle Sirene, 22
Teatro e Talk
Nuovo format e nuova produzione che andrà a crearsi durante il processo di ricerca all’interno della Residenza Artistica di creazione del Festival. Scopo dello spettacolo è proprio quello di favorire i processi di conoscenza delle arti performative e di fornire gli strumenti necessari per una analisi sociale degli avvenimenti contemporanei.
In stretta collaborazione con la Direzione Artistica del TDL, si andranno a coinvolgere le classi del territorio al fine di portarle a teatro per un nuovo esperimento che diviene uno degli assi portanti del progetto. Non solo spettacoli nei territori più disparati della Capitale, ma direttamente un coinvolgimento attivo delle nuove generazioni. Questo per creare un nuovo linguaggio e una nuova comunità del teatro. Far capire alle nuove generazioni che la paura per ciò che apparentemente può sembrare “diverso” non ha senso e ragion d’essere. Svuotare gli SLOGAN che caricano di odio e incomprensioni le nuove generazioni.
DRAG COLLEGE vuole creare un nuovo senso di vicinanza e comunità: diffondere messaggi positivi, con cui andare a decostruire schemi fossilizzati e che non possono ancora far parte di Stati liberi e contemporanei, Stati le cui stesse democrazie si fondano sui valori di uguaglianza e di libertà di espressione e pertanto di rappresentazione.
DRAG COLLEGE è legato alla necessità di non-definirsi, raccontare la scoperta e il bisogno di non precludersi. Non ci sono ricette, non ci sono soluzioni univoche, non ci sono teorie distorte, non ci sono cure miracolose… ci sono solo diversi punti di vista, ognunə con la propria unicità d’essere.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

"C'è un attacco spietato e frontale alla comunità LGBTIAQ+", intervista al Torino Pride che scende in strada il 15 Giugno - Torino Pride 2023 - Gay.it

“C’è un attacco spietato e frontale alla comunità LGBTIAQ+”, intervista al Torino Pride che scende in strada il 15 Giugno

News - Francesca Di Feo 13.6.24
Matt Bomer: "Non mi hanno fatto fare Superman perché sono gay" - Matt Bomer - Gay.it

Matt Bomer: “Non mi hanno fatto fare Superman perché sono gay”

Cinema - Redazione 12.6.24
Fabio Tuiach assolto in appello dopo l'iniziale condanna a due anni. La sua non era diffamazione omofoba - Fabio Tuiach a processo - Gay.it

Fabio Tuiach assolto in appello dopo l’iniziale condanna a due anni. La sua non era diffamazione omofoba

News - Redazione 13.6.24
Mahmood RA TA TA - Il velo e anche la tuta sono del brand palestinese Trashy Clothing

Mahmood fa “RA TA TA” con un velo palestinese che ha un significato

Musica - Mandalina Di Biase 13.6.24
Carlotta D'Amico e mamma Erika vincono "Io Canto Family"

Carlotta D’Amico e mamma Erika vincono “Io Canto Family”

Culture - Luca Diana 13.6.24
I film LGBTQIA+ della settimana 10/16 giugno tra tv generalista e streaming - ilm queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 10/16 giugno tra tv generalista e streaming

Corpi - Federico Boni 10.6.24

Hai già letto
queste storie?

FEMME (UTOPIA)

Femme è il thriller queer in drag di cui abbiamo bisogno, il trailer – VIDEO

Cinema - Redazione Milano 16.2.24
Parigi 2024, le drag queen Minima Gesté, Miss Martini e Nicky Doll sfilano con la torcia olimpica - Parigi 2024 le drag Minima Geste Miss Martini e Nicky Doll sfilano con la torcia olimpica - Gay.it

Parigi 2024, le drag queen Minima Gesté, Miss Martini e Nicky Doll sfilano con la torcia olimpica

Corpi - Redazione 16.5.24
RuPaul non crede nella monogamia tra uomini. E attacca Madonna: "Mi diede dell'eunuco, per lei ero inutile" - RuPaul - Gay.it

RuPaul non crede nella monogamia tra uomini. E attacca Madonna: “Mi diede dell’eunuco, per lei ero inutile”

Culture - Federico Boni 5.3.24
Meteore Fest, arriva a Roma e a Milano il Festival che vuole ripensare gli ambienti comuni attraverso la scia del pensare queer - plurale framevideoperformance - Gay.it

Meteore Fest, arriva a Roma e a Milano il Festival che vuole ripensare gli ambienti comuni attraverso la scia del pensare queer

Culture - Redazione 20.5.24
Drag Race Italia 2023, la vincitrice è ... (attenzione SPOILER) - Finale Drag Race Italia 2023 - Gay.it

Drag Race Italia 2023, la vincitrice è … (attenzione SPOILER)

Culture - Redazione 29.12.23
Jacopo Coghe sbanda con il drag di Gottmik e la risposta di Lina Galore è perfetta (VIDEO) - Gottmik - Gay.it

Jacopo Coghe sbanda con il drag di Gottmik e la risposta di Lina Galore è perfetta (VIDEO)

Culture - Redazione 30.5.24
Le Karma B sono MaschiE e ci raccontano quello che gli uomini non dicono - intervista - Sessp 20 - Gay.it

Le Karma B sono MaschiE e ci raccontano quello che gli uomini non dicono – intervista

Culture - Federico Colombo 16.1.24
SAFFFO QUEER 1-DAY FEST(A)

“La rivolta queer è fatta anche di piacere”, intervista con il SAFFFO Queer Fest(a)

Culture - Riccardo Conte 27.5.24