Justin Fashanu inserito nella Hall of Fame: suo il primo coming out nel mondo del calcio professionistico

30 anni dopo il suo epocale coming out, e 22 anni dopo il suicidio, il calcio inglese che l'aveva travolto di omofobia celebra finalmente Justin Fashanu.

Justin Fashanu inserito nella Hall of Fame: suo il primo coming out nel mondo del calcio professionistico - Justin Fashanu - Gay.it
2 min. di lettura

22 anni dopo il suo suicidio, Justin Fashanu, primo calciatore di fama mondiale a dichiarare pubblicamente la propria omosessualità nel lontano 1990, ha conquistato la Hall of Fame del National Football Museum.

La memoria di Fashanu sarà celebrata durante una cerimonia che si terrà domani, mercoledì 19 febbraio, al museo nel centro di Manchester. Nato a Londra, Justin fece il suo debutto nel calcio professionistico con il Norwich City, nel lontano 1979. Divenne il primo giocatore di colore britannico valutato un milione di sterline, quando si trasferì nel 1981 al Nottingham Forest di Brian Clough. Ma la sua carriera andò prsto incontro a rumor per l’epoca ‘scandalosi’, perché si diceva che frequentasse gay bar e locali notturni gay.

Nel 1990 Fashanu fa coming out, diventando così il primo giocatore professionista a dichiararsi pubblicamente omosessuali. Le reazioni furono sconsiderate, da parte dei media, dei tifosi, dei dirigenti sportivi, della sua famiglia. Justin cominciò a vagare da una squadra all’altra, arrivando persino in Canada e negli Usa. Tutto, pur di non tornare in patria. Nel 1998 un diciassettenne del Maryland dichiarò alla polizia di essersi risvegliato nel letto di Fashanu, accusandolo di averlo narcotizzato e stuprato, da incosciente. L’ex calciatore fugge, lascia l’America, torna nel Regno Unito e si impicca, il 3 maggio del 1998. Nel suo biglietto d’addio scrisse che sentiva che sarebbe stato ingiustamente giudicato colpevole di aver abusato del ragazzo.

La nipote di Justin, Amal, che dirige la Fondazione Justin Fashanu, afferma ora che tutta la famiglia è onorata per questo inserimento postumo nella Hall of Fame. Proprio domani Justin avrebbe compiuto 59 anni.

La Fondazione voluta dalla nipote è nata per evidenziare l’omofobia nel mondo del calcio, con tutte le sue drammatiche conseguenze. Ci sono oltre 100 giocatori di sesso maschile nella Hall of Fame del calcio inglese, che è stata lanciata nel 2002, oltre a donne, manager e squadre. Justin Fashanu sarà il primo, e unico, dichiaratamente gay. Queste le parole della nipote, rilasciate a Sky Sports.

Conosco calciatori gay in questo momento in attività, che sono gay per i loro amici e familiari, ma non per il resto del mondo. È una loro scelta. Non li biasimo perché so quanto sia difficile, ma è molto triste, siamo nel 2020 e non capisco perché non sia ancora uscito nessun calciatore che stia ancora giocando. Penso che oggi sia diventato più facile. Penso che se un calciatore venisse fuori al giorno d’oggi, non dovrebbe penare nemmeno la metà di quello che subì Justin, ma credo che sarebbe ancora difficile, sarebbe comunque una sfida. Ma cosa è più difficile, vivere fingendo di essere qualcuno altro o essere se stessi?

https://www.instagram.com/p/B8tGRRdDZ0Y/

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Coming out di massa di calciatori in Germania? Bundesliga pronta a scendere in campo contro l’omobitransfobia - Bayer Leverkusen - Gay.it

Coming out di massa di calciatori in Germania? Bundesliga pronta a scendere in campo contro l’omobitransfobia

Corpi - Redazione 11.4.24
Dino Fetscher, vacanze d'amore a Roma con Chris Wilson. Le foto social - Dino Fetscher - Gay.it

Dino Fetscher, vacanze d’amore a Roma con Chris Wilson. Le foto social

Culture - Redazione 15.4.24
Marco Mengoni per un noto brand di gioielli

Marco Mengoni è un gioiello, ma la verità è che tutti guardano un’altra cosa

Musica - Emanuele Corbo 10.4.24
Transgender triptorelina

Germania, approvata legge sull’autodeterminazione: “Le persone trans esistono e meritano riconoscimento”

News - Redazione 15.4.24
Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24
Pietro Fanelli, Isola dei Famosi 2024

Pietro Fanelli, chi è il naufrago dell’Isola dei Famosi 2024?

Culture - Luca Diana 10.4.24

Continua a leggere

Jakub Jankto, primo storico goal di un calciatore dichiaratamente gay in serie A (VIDEO) - Jakub Jankto - Gay.it

Jakub Jankto, primo storico goal di un calciatore dichiaratamente gay in serie A (VIDEO)

Corpi - Redazione 4.3.24
Corona calciatore gay Inter

“C’è un calciatore gay all’Inter”, il pasticcio di Corona

News - Redazione Milano 19.10.23
calciatori gay evra

Almeno 2 calciatori gay per squadra, lo spogliatoio un inferno: quando Evra anticipò Corona

News - Redazione Milano 16.10.23
Olimpiadi Parigi 2024, 300.000 preservativi per tutti gli atleti in gara - Olimpiadi profilattici - Gay.it

Olimpiadi Parigi 2024, 300.000 preservativi per tutti gli atleti in gara

Corpi - Redazione 20.3.24
acet-team-persone-trans-non-binarie

ACETeam, la prima squadra di calcio a 5 in Italia composta solo da persone trans e non binarie – INTERVISTA

Corpi - Francesca Di Feo 16.11.23
Fabrizio Corona parla di 4 calciatori gay all'Inter.

Fabrizio Corona parla di 4 calciatori gay dell’Inter e mescola outing e scommesse

News - Redazione Milano 3.1.24
Lewsi Hamilton rainbow

F1, il Bahrain vuole vietare la bandiera LGBTI+, cosa farà Hamilton in Ferrari?

Lifestyle - Redazione Milano 26.2.24
Lewis Hamilton, il campionissimo di Formula 1 e strenuo difensore dei diritti LGBTQIA+ sarà un pilota Ferrari - Lewis Hamilton - Gay.it

Lewis Hamilton, il campionissimo di Formula 1 e strenuo difensore dei diritti LGBTQIA+ sarà un pilota Ferrari

Corpi - Federico Boni 2.2.24