Gli harness sono (di nuovo) l’ultimo fetish della moda

Gli harness sono (di nuovo) l’ultimo fetish della moda: in pelle, tessuto, glitter o stampati, ecco la tendenza del momento.

Avete capito bene, gli harness sono tornati di moda!

Stringete bene le cinghie, gli harness sono (di nuovo) di tendenza. Sì, perché nella cultura gay di certo non rappresentano una novità: associati al mondo leather all’inizio, le “imbracature” da petto, hanno subito negli ultimi una rapidissima ascesa diventando veri e propri accessori che escono dalla definizione di fetish gear. Tutto ciò non è passato inosservato agli occhi della moda, che come sempre, traendo ispirazione ha ben pensato di proporli in chiave fashion.

Erano stati un must da Versace e da Moschino, che nella sfilata autunno/inverno 18/19 li aveva resi focus della collezione, sdoganati sul red carpet grazie ad Adam Rippon che ne aveva indossato uno alla notte degli Oscar dello scorso anno, questa stagione sono tornati in versione couture da indossare sulla camicia classica ma anche sull’abito classico da uomo. L’ultimo spunto  a tema arriva dalla passerella primavera/estate 2019 di Louis Vuitton, dove Virgil Abloh ha rilanciato il trend in chiave streetwear: l’harness diventa parte dei look più disparati, da quelli casual a quelli da sera del brand francese e si arricchisce di ganci e tasche. Non a caso, è stato indossato da Timothy Chalamet ai Golden Globes, poi da Chadwick Boseman e Michael B Jordan diventando un vero e proprio accessorio must have: niente pelle, o meglio, non secondo le tendenze del momento, ma glitter o stampe monogram o floreali. Abbinateli allo smoking o all’abito staroliale, l’effetto wow è assicurato!

Ti suggeriamo anche  5 capi camouflage da avere ora