Valentino, Alessandro Michele direttore creativo dopo l’addio di Pierpaolo Piccioli che andrebbe da Chanel

E venne il gatto che si mangiò il topo. Girandola di sedie! Il nostro amato stregone della nostalgia canaglia parla sui social di nuove fioriture.

ascolta:
0:00
-
0:00
Alessandro Michele - Creative Director Valentino
Alessandro Michele - Creative Director Valentino
3 min. di lettura

E venne il gatto che si mangiò il topo. Soltanto qualche settimana fa Pierpaolo Piccioli, l’uomo che aveva riportato Valentino al centro della moda mondiale – scagliandosi spesso contro le brutture delle destre mondiali – aveva annunciato il suo addio alla maison romana. Nel suo commiato, Piccioli aveva parlato di “eterno presente che brilla di una luce intensa“. Dopo 25 anni in Valentino “questo patrimonio d’amore, di sogni, di bellezza e di umanita’, lo porto con me, oggi e per sempre“. Di recente Piccioli aveva dato l’addio professionale al suo amico e assistente Sabato De Sarno, asceso alla direzione creativa di Gucci, dopo l’addio di Alessandro Michele (leggi: L’anarchico incoronato che ha deposto la corona di Gucci).

Ora Alessandro Michele, il cui addio a Gucci aveva segnato una triste presa di coscienza del sistema moda rispetto alle pressioni della finanza sui grandi gruppi che governano i fashion brand, sarà direttore creativo di Valentino, in una girandola di sedie e poltrone tutta romana. Sarebbe stata infatti proprio la certezza di poter continuare a lavorare a Roma che avrebbe indotto Michele a preferire Valentino alle offerte parigine di Chanel (orfana a sua volta di Lagerfeld). Ma c’è di più, il cerchio potrebbe magicamente chiudersi se, come dicono i gossip tra Milano e Parigi, proprio Pierpaolo Piccioli, che nel suo commiato da Valentino si è definito “giovane e libero”, dovesse finire a guidare Chanel al posto di VirginieViard.

piccioli Hulk
Pierpaolo Piccioli e l’Incredibile Hulk in rosa

La poetica di Alessandro Michele indosserà con grazia gli stilemi stilistici di Valentino o li rivoluzionerà totalmente? Intanto il nostro amato stregone della nostalgia canaglia potrà – grazie alla Haute Couture di Valentino (Gucci non fa Alta Moda) – dare sfogo ai propri sogni e incubi più indefessi. Scrive Michele sui social:

È per me un grandissimo onore essere accolto nella Maison Valentino. Sento l’immensa gioia e l’enorme responsabilità nel fare ingresso in una Maison de Couture che ha inciso la parola “bellezza” in una storia collettiva fatta di ricercatezza ed estrema grazia.

A questa storia va il mio primo pensiero: alla ricchezza del suo patrimonio culturale e simbolico, al senso di meraviglia che ha saputo costantemente generare, all’identità preziosissima che i suoi padri fondatori, Valentino Garavani e Giancarlo Giammetti, le hanno donato con amore sfrenato. Si tratta di riferimenti che hanno sempre rappresentato per me una irrinunciabile fonte di ispirazione e a cui intendo rendere omaggio rileggendoli attraverso la mia visione creativa.

Non posso non ringraziare sentitamente Rachid Mohamed Rachid per avermi offerto questa occasione irripetibile. La sua fiducia è un dono dell’anima che cercherò di onorare con il mio lavoro e la mia più completa dedizione.

Il mio grazie, immenso e sconfinato, a Jacopo Venturini. Tornare a lavorare con lui è per me un sogno meraviglioso che si avvera. Jacopo non è solo un professionista straordinario, in grado di coniugare pragmatismo e capacità strategica, competenze e sensibilità. È soprattutto un uomo capace di celebrare il quotidiano innamoramento della vita, con le sue passioni e la sua capacità di cura.

Oggi cerco le parole più adatte per dire la gioia, per renderle omaggio: i sorrisi che scalciano in petto, il senso di profonda gratitudine che accende gli occhi, quel momento prezioso in cui necessità e bellezza si tendono la mano. La gioia è però cosa talmente viva che temo di ferirla, dicendola.

Che basti quindi il mio inchino a braccia spalancate per celebrare, in questo inizio di primavera, la vita che si rigenera e la promessa di nuove fioriture.

In un comunicato stampa giunto in redazione da parte di Valentino, si legge l’emozione proprio di Jacopo Venturini, con il quale Michele aveva condiviso proprio la precedente esperienza in Gucci :

“Sono molto contento ed emozionato di tornare a lavorare con Alessandro Michele dopo anni di lavoro insieme. Il suo talento, la sua creatività, la sua profonda intelligenza sempre legata ad una meravigliosa leggerezza, scriveranno un altro capitolo della Maison Valentino. Sono certo che la rilettura dei codici della Maison e dell’heritage creati dal Signor Valentino Garavani uniti alla straordinaria visione di Alessandro ci faranno vivere momenti di grande emozione e si tradurranno in oggetti irresistibilmente desiderabili.”

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Roberto Bolle in vacanza con l'amato Daniel Lee e la sua famiglia - Roberto Bolle in vacanza con Daniel Lee e la sua famiglia - Gay.it

Roberto Bolle in vacanza con l’amato Daniel Lee e la sua famiglia

Culture - Redazione 11.7.24
Kim Kardashian

Kim Kardashian ha provato lo sperma di salmone (e non è l’unica)

Corpi - Emanuele Corbo 12.7.24
Nicolas Maupas e Domenico Cuomo nei ruoli di Simone e Mimmo in "Un professore 2"

Un Professore 3, Alessandro Gassman rivela quando inizieranno le riprese

Serie Tv - Redazione 12.7.24
Kylie Minogue, Bebe Rexha e Tove Lo

Kylie Minogue: il singolo ‘My Oh My’ con Bebe Rexha e Tove Lo è un “usato sicuro”, ma funziona – AUDIO

Musica - Emanuele Corbo 11.7.24
Intervista a Laika, autrice del gigantesco murale dedicato a Michela Murgia: "Per guardare al futuro insieme a lei" - Laika e Michela Murgia - Gay.it

Intervista a Laika, autrice del gigantesco murale dedicato a Michela Murgia: “Per guardare al futuro insieme a lei”

Culture - Federico Boni 11.7.24
Arcobaleno Busca B&B discriminazione omofobia

“Non accettiamo omosessuali”: Cuneo, coppia gay rifiutata in un B&B, abbiamo telefonato, ecco cosa ci hanno detto

News - Giuliano Federico 10.7.24

Leggere fa bene

BigMama, Lorenzo Seghezzi è il suo fashion designer - Sessp 29 - Gay.it

BigMama, Lorenzo Seghezzi è il suo fashion designer

News - Federico Colombo 8.2.24
Sabato De Sarno direttore creativo Gucci - foto @tyrellhampton + @federicociamei

Sabato De Sarno non vuole controllare le emozioni

Culture - Riccardo Conte 26.3.24
Tom Daley e Stefano Belotti

Chi è Stefano Belotti, il tuffatore azzurro che augura buon compleanno a Tom Daley

Lifestyle - Mandalina Di Biase 22.5.24
#LevisPride - Queer Rodeo

Storia di quel Rainbow Rodeos tra cowboys, drag queen e anti-machismo

Culture - Riccardo Conte 7.6.24
Marco Mengoni e Xavier Dolan alla sfilata di Fendi SS25 - foto instagram @mengonimarcoofficial

Marco Mengoni e la scaramuccia con Xavier Dolan, mentre Nicholas Galitzine ride con Aron Piper

Lifestyle - Mandalina Di Biase 16.6.24
Sanremo 2024: Viva sempre, Loredana! È prima nella classifica della sala stampa - Sessp 28 - Gay.it

Sanremo 2024: Viva sempre, Loredana! È prima nella classifica della sala stampa

Musica - Federico Colombo 7.2.24
Mahmood RA TA TA - Il velo e anche la tuta sono del brand palestinese Trashy Clothing

Mahmood fa “RA TA TA” con un velo palestinese che ha un significato

Musica - Mandalina Di Biase 13.6.24
@samsmith

Sam Smith è lə modellə punk che non ti aspettavi

Culture - Redazione Milano 4.3.24