Eurovision 2015: Il Volo replica alle critiche di Nek e Irene Grandi

di

"Il nostro è l'unico genere musicale che può uscire dall'Italia"

CONDIVIDI
1 Condivisioni Facebook 1 Twitter Google WhatsApp
7320 0

Dopo le critiche ricevute da numerosi artisti italiani tra cui Nek, e più recentemente Irene Grandi, i cantanti de Il Volo hanno scelto l’Arena di Massimo Giletti per rispondere (a tono) alle contestazioni delle ultime settimane.

Proprio ieri infatti, Ignazio Boschetto, Gianluca Ginoble e Piero Barone, hanno replicato in maniera alquanto schietta alle contestazioni piovute da ogni angolo dell’etere, con particolare enfasi rispetto alla recentissima dichiarazione di Irene Grandi presso All Music Italia.

In Italia capisco il loro successo, perché rappresentano una tradizione mai dimenticata. Un volto della nostra musica che all’estero è già fin troppo noto, l’Italia del bel canto, degli anni ’60 che loro portano molto bene nel loro disco,… mi sembra un’idea della musica italiana anacronistica, vecchia, che non mi torna diciamo… Avrei preferito vincessero a Sanremo senza che andassero a rappresentarci all’estero… dove avrei preferito un altro tipo di canzone…” , ha infatti dichiarato la cantante rispetto alla partecipazione del gruppo al prossimo Eurovision Song Contest di Vienna.

Pare che i tre tenori non abbiano gradito il commento: “se questo commento l’avesse fatto Andrea Bocelli, Laura Pausini o Zucchero, che all’estero sono molto conosciuti, ci saremmo potuti preoccupare…”, ha risposto secco Piero Barone.

Nel corso dell’intervento (un pò al vetriolo) del gruppo arriva anche una “stoccata” alquanto spavalda di Gianluca: ” L’unico genere musicale che può uscire dal nostro paese è quello che cantiamo noi, come insegnano Bocelli e Pavarotti”.

Insomma Il Volo non le manda a dire; sta di fatto che i tre giovanissimi, e indubbiamente talentuosi, cantanti saranno i nostri portabandiera presso L’Eurovision Song Contest di Vienna(19-21-23) Maggio, durante il quale competeranno con la loro hit Grande Amore

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...