New York Pride 2022 torna in presenza il 26 giugno: “Orgogliosamente Noi”

L'ultimo Pride di New York in presenza fu quello del 2019, indimenticabile perché celebrava i 50 anni di Stonewall.

ascolta:
0:00
-
0:00
New York Pride 2022 torna in presenza il 26 giugno: "Orgogliosamente Noi" - New York Pride 2022 - Gay.it
2 min. di lettura

Il NYC Pride ha annunciato il tema ufficiale per l’attesa edizione del 2022, “Unapologetically Us“, sottolineando come sia importante riconoscere la lotta e la resilienza della comunità LGBTQIA+ in un mondo che inizia soltanto ora a riemergere da una pandemia che ha resettato completamente la società, cotringendo tutti  noi a riconsiderare e a ridefinire la priorità delle proprie vite.

Molti si sono concentrati sull’esplorazione del loro vero sé, facendo coming out. Altri, invece, continuano il loro viaggio alla ricerca di un vero senso di sé e della pace interiore. Ma è l’intera comunità che dovrebbe celebrare la storia di ogni persona e fornire supporto in modo che tutti possano sentirsi felici, in salute e al sicuro, essendo orgogliosamente noi.

La nostra comunità ha attraversato enormi difficoltà negli ultimi anni, a cominciare dalla pandemia per poi proseguire con l’ingiustizia sociale, le minacce alla nostra democrazia e, più recentemente, i conflitti bellici“, ha affermato Sandra Pérez, direttore esecutivo del NYC Pride. Pérez, che è stata nominata Direttore Esecutivo del NYC Pride nel novembre 2021, ha aggiunto: “Ad aggravare queste lotte c’è l’assalto di una certa politica alle persone LGBTQIA+. Nonostante queste sfide e questi attacchi, siamo qui per dire al Paese e al mondo: non ci cancellerete. Saremo uniti per affrontare questi attacchi ai nostri fratelli LGBTQIA+ in tutto il Paese e in tutto il mondo. Continueremo ad amare e a vivere la nostra verità e ad essere il nostro io pieno e completo, e non ci scuseremo per questo”.

Il NYC Pride ha anche svelato la sua campagna pubblicitaria, firmata dal fotografo Mike Ruiz e con al suo interno una moltitudine di volti queer, trans e BIPOC e alleati della comunità LGBTQIA+, ovvero Izzy Miz, Julian Gavino, Sicily Sierra, Alithea Castillo, Ezra Michel, B. Hawk Snipes, Yvonne MacInnis, Lijha Stewart, Kirill Kabachenko, Bambi, Clara Lu, Amara Velasquez, The Dragon Sisters, Thaddeus Coates, Odalina Duran e Keneta McKellar, Donnie Willis e Julian Woodhouse.

Evento principale del Pride, ovviamente, la sfilata, la prima in presenza dopo 3 anni di assenza, attesa il prossimo 26 giugno. Pride Island farà il suo ritorno dal 24 al 26 giugno. Il PrideFest si svolgerà domenica 26 giugno nel Greenwich Village. Il Rally tornerà in presenza venerdì 24 giugno. Il NYC Pride torna inoltre a coinvolgere i giovani e le famiglie in prima persona con Youth Pride e Family Movie Night. Completano il calendario The Conference, il festival cinematografico Pride Presents e l’evento culinario The Brunch.

Gli ultimi anni sono stati incredibilmente impegnativi per New York. Rilanciare l’economia locale è di vitale importanza e il turismo è stato a lungo la linfa vitale della città“, ha affermato Sue Doster, co-presidente del NYC Pride. “Il NYC Pride è sempre stato un importante catalizzatore economico per la città, attirando persone da tutto il paese per festeggiare. Siamo entusiasti di poter finalmente invitare tutti a tornare”.

L’ultimo Pride di New York in presenza fu quello del 2019, indimenticabile perché celebrava i 50 anni di Stonewall, con milioni di persone arrivate da tutto il mondo. Noi compresi (qui la gallery).

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Papa Francesco Dignitas Infinita - Chiesa Cattolica - Vaticano

Il documento del Vaticano che mette l’intera comunità LGBTI ai margini: teoria gender, surrogata, bambini e altre mistificazioni reazionarie

Culture - Giuliano Federico 8.4.24
Back to Black, recensione del biopic su Amy Winehouse. Il ricordo di un'icona sconfitta dall'amore - BackToBlack2024 - Gay.it

Back to Black, recensione del biopic su Amy Winehouse. Il ricordo di un’icona sconfitta dall’amore

Cinema - Federico Boni 11.4.24
Mahmood è in tour in Europa per presentare l'album "Nei letti degli altri"

Mahmood più libero che mai sul palco, il suo tour strega l’Europa e “Tuta gold” conquista il triplo disco di platino

Musica - Emanuele Corbo 9.4.24
Giovanni Donzelli foto instagram @giovadonze

Giovanni Donzelli di Fratelli d’Italia, outing di sua moglie che spiega “È un marito etero”

Culture - Mandalina Di Biase 9.4.24
Coming out di massa di calciatori in Germania? Bundesliga pronta a scendere in campo contro l’omobitransfobia - Bayer Leverkusen - Gay.it

Coming out di massa di calciatori in Germania? Bundesliga pronta a scendere in campo contro l’omobitransfobia

Corpi - Redazione 11.4.24
Raffaella Carrà - la sua casa a Via Nemea 21 a Roma è in vendita

La casa di Raffaella Carrà a Roma Nord è in vendita, ma nessuna piazza ha il suo nome

Musica - Mandalina Di Biase 11.4.24

Leggere fa bene

Transatlantic bridges: Corrado Cagli, 1938-1948

Corrado Cagli, l’artista queer che voltò le spalle al regime fascista, in mostra a New York – GALLERY

Culture - Redazione Milano 9.11.23
Cecilia Gentili Interview photographed by Oscar DIaz_

Dio e il corpo transgender, il funerale di Cecilia Gentili diventa un momento di orgoglio queer e i cattolici si indignano

Culture - Mandalina Di Biase 27.2.24