Perché l’8 Marzo riguarda anche la comunità LGBTQIA+

Lottiamo per liberarci tuttə. Non solo oggi.

ascolta:
0:00
-
0:00
otto marzo
otto marzo
< 1 min. di lettura

L’8 Marzo è la giornata internazionale dei diritti della donna.

Cosa significa per la comunità LGBTQIA+?

Significa che lottiamo l’unə affianco all’altrə, rispondendo insieme allo stesso sistema che opprime, non tutela e cancella chiunque si sottrae alle aspettative dello status quo.

Lottiamo perché la nostra è una battaglia transfemminista, fatta da e insieme alle persone transgender, ancora oggi lasciate indietro – anche all’interno della stessa comunità.

Lottiamo contro la disinformazione di una classe politica che proclama fantomatiche ‘ideologie gender’, divide i diritti in compartimenti stagni, rivendicando la libertà di una donna solo se cisgender, bianca e abile.

Lottiamo per una rappresentazione che non si limiti al contentino di una quota, ma passi direttamente microfono e palco alle nostrə compagnə, rendendolə non più oggetto ma soggetto delle proprie storie.

Lottiamo per un’autodeterminazione che non dipenda da sguardo o proiezioni altrui, ma sia veicolata da quellə stessə soggettività ogni giorno banalizzate dalla narrazione dominante.

Lottiamo per gli innumerevoli crimini d’odio transfobico, figlio dell’odio contro le donne.

Lottiamo per tutte lə nostrə compagnə lesbiche e bi, costrettə a scontrarsi con una società fallocentrica e patriarcale (altre facce della stessa medaglia), e con una rinnovata misoginia reazionaria.

Lottiamo per quellə compagnə resə ancora oggi invisibili da una rappresentazione che oscura chiunque non sia un maschio perfettamente conforme agli standard canonici (anche negli ambienti LGBTQIA+).

Lottiamo per osservare il mondo attraverso una nuova lente, mettere in discussione i nostri bias – partendo da quella misoginia interiorizzata che la comunità gay continua ad assecondare.

Lottiamo per liberarci tuttə. Non solo oggi. Coraggio.

 

 

 

 

 

 

 

Foto di Aldebaran S su Unsplash

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Rooy Charlie Lana

Vergognarsi e spogliarsi lo stesso: intervista con Rooy Charlie Lana, tra desiderio e non binarismo

Culture - Riccardo Conte 29.2.24
Andrea Bossi con la sua amica Serena - foto dal canale TikTok pubblico di Serena

Andrea Bossi, l’omicidio di un ragazzo queer, ucciso soltanto per un pugno di gioielli?

News - Giuliano Federico 2.3.24
Roberto Vannacci e Marco Mengoni a Sanremo con un pantalone di Fendi

Vannacci attacca il Pride e irride Marco Mengoni per la gonna che è un pantalone

News - Giuliano Federico 1.3.24
David Utrilla - da 37 anni vive con Hiv

A volte dimentico di avere l’Hiv: la nostra serie per raccontare l’importanza dell’equazione U=U

Corpi - Daniele Calzavara 2.3.24
Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale - olly alexander - Gay.it

Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale

Culture - Redazione 1.3.24
Ghana legge anti LGBTI approvata dal parlamento

Ghana, il parlamento approva la legge anti-LGBTI, il Presidente Akufo-Addo firmerà?

News - Giuliano Federico 28.2.24

Leggere fa bene

TIM parità di genere - Lo spot di Giuseppe Tornatore

Cosa ne pensate dello spot sulla parità di genere che fa arrabbiare i Fascisti d’Italia?

Culture - Redazione Milano 4.1.24
Anna Paola Concia coordinerà il progetto "Educare alle relazioni" del Governo Meloni

Anna Paola Concia collabora con il Governo Meloni: 15 milioni di euro di finanziamento

News - Redazione Milano 8.12.23