Posta Svagata: “Come ritrovo fiducia negli uomini?”

Questa lettera mi serve per far uscire la rabbia che è in me.

ascolta:
0:00
-
0:00
posta svagata
posta svagata
3 min. di lettura


Ho 17 anni sono un ragazzo di provincia scrivo a posta svagata perché sebbene siamo nel 2023 nelle piccole realtà ragazzi come me si sentono sbagliati.

Il mio problema non è capire chi mi piace. Ho sempre ammesso a me stesso la mia omosessualità. Ma il bullismo che ho subito mi ha fatto perdere fiducia negli uomini come specie e negli uomini, in particolare come genere. Perchè i miei bulli da bambino erano uomini e bambini. Quindi io scrivo per denunciare e per sfogare la rabbia che ancora non mi permette di riuscire ad innamorarmi e mi permette solo di provare solo il consumo ma non l’amore.

Questa lettera mi serve per far uscire la rabbia che è in me. Come ritrovo la fiducia negli uomini?

 

Dove sono andati gli uomini buoni? Soprattutto che significa essere un uomo buono?

Quando eravamo piccoli bastava che non ci insultassero o alzassero le mani. Oggi non solo non ci tormentano più, ma scopriamo che possono essere attratti da noi, possono desiderare il nostro corpo, e assumere mille forme diverse: sono i bulli del liceo, i padri che si vergognavano di noi, o ragazzi spaventati come noi.

Quando cresci non è più così facile stabilire una linea di demarcazione e lo standard è molto più basso di quanto pensi.

Perché ci sono gli uomini e poi ci sono ‘i maschi’ e quelli te li ritrovi dappertutto, al derby Lazio-Roma come al Pride.

Ci credo che sei arrabiatə, perché viviamo in un sistema che ha educato i maschi all’arroganza, a saperne più degli altri, ad essere ancora più maschi.

Nel 2023 non si tratta solo di trovare maschi che non ti gonfiano di botte fuori scuola, ma che sappiano fermarsi a riflettere insieme a te, che siano consci dei privilegi che si portano dietro, non salgano in cattedra per insegnarti la vita, e una volta tanto sappiano rispondere: non lo so, tu che ne pensi?

Come fidarsi di una società che legittima gli uomini a comportarsi male? L’istinto di fare le valigie, ritirarsi sulle montagne, interagire solo con le mucche, e allontanare il genere maschile dalla nostra vita come peste è lecita. Avere fiducia non è un obbligo, soprattutto quando ti convincono costantemente del contrario, da una vita.

Poi un giorno quando non ci spererai più, incontrerai un uomo gentile, che riderà insieme a te e non di te, che vorrà ascoltarti parlare perché per lui non parli mai troppo, che sarà curioso di imparare invece di farsi una sega con le sue opinioni.

Non sarà per forza l’uomo della tua vita: potrà essere il fidanzato di qualcun altro, qualcuno che hai visto in televisione, il personaggio di un libro, un signore che ti ha fatto sentire protetto vent’anni fa.

Ma tanto basterà per crederci di nuovo, per prendere coscienza che siamo troppə su questo mondo per decidere che sono tuttə terribili allo stesso modo.

Soprattutto ti renderai conto che gli strascichi del patriarcato ce li portiamo dietro tuttə, solo che qualcuno ne abusa più di te.

Non si tratta di trovare l’uomo perfetto, perché quei retaggi culturali sono sempre lì e noi esseri umani – uomini, donne, e chiunque in mezzo – siamo spesso più complicatə e stupidə di quanto vorremmo credere.

Il desiderio di far saltare ogni uomo per aria è allettante, ma piuttosto di concretizzarlo potrebbe essere più funzionale stringere i denti e deporre speranza in quelli che si salvano. Forse non li hai ancora incontrati, ma potrebbero essere dietro l’angolo, a chiederti indicazioni perché non sanno nemmeno loro da che parte andare.

Nel frattempo utilizza questa rabbia per difendere chi ha sempre meno voce in capitolo, per spingere giù dal piedistallo chi continua ad abusare del suo potere, e gridare con tutta l’aria che hai nei polmoni, quali uomini vuoi vicino a te.

Per scrivere a Posta Svagata, manda un’email a postasvagata@gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

BigMama: "La rappresentazione è tutto. Quando accendevo la tv persone come me non ce n'erano" - BigMama - Gay.it

BigMama: “La rappresentazione è tutto. Quando accendevo la tv persone come me non ce n’erano”

Musica - Redazione 21.4.24
Lil Nas X: Long Live Montero, recensione. Essere icona queer, orgogliosa e rivoluzionaria - Lil Nas X - Gay.it

Lil Nas X: Long Live Montero, recensione. Essere icona queer, orgogliosa e rivoluzionaria

Cinema - Federico Boni 22.4.24
Priscilla

Priscilla, 30 anni dopo arriva il sequel della Regina del Deserto

Cinema - Redazione 22.4.24
Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24
Omosessualità Animali Gay

Animali gay, smettiamola di citare l’omosessualità in natura come sostegno alle nostre battaglie

Culture - Emanuele Bero 18.4.24
Mahmood 17 Maggio Omobitransfobia

Cosa dirà Mahmood il 17 Maggio nella giornata contro l’omobitransfobia?

Musica - Mandalina Di Biase 22.4.24

Leggere fa bene

AM I OK? (2022)

Posta Svagata: “Lə coinquilinə si sono fidanzatə, e ora io?”

Guide - Riccardo Conte 27.1.24
posta svagata

Posta Svagata: “La differenza d’età conta?”

Guide - Riccardo Conte 28.10.23
posta svagata: come conquisto il vicino?

Posta Svagata: “Come faccio colpo sul vicino?”

Guide - Riccardo Conte 9.12.23
posta svagata (sesso anale)

Posta Svagata: “Ho paura di fare sesso anale?”

Guide - Riccardo Conte 25.11.23
Posta Svagata: "Come li gestisco i parenti bigotti?" - mine vaganti - Gay.it

Posta Svagata: “Come li gestisco i parenti bigotti?”

Guide - Riccardo Conte 11.11.23
posta svagata: come sopravvivere alle feste?

Posta Svagata: “Come sopravvivere alle feste natalizie?”

Guide - Riccardo Conte 23.12.23
Posta svagata: e se rimarrò da solo per sempre?

Posta Svagata: Rimarrò solo per sempre?

Guide - Riccardo Conte 13.1.24
Spoiler Alert (2022)

Posta Svagata: “Lui vuole andare a convivere ma io no?”

Guide - Riccardo Conte 10.2.24