Pride regionale in Toscana, sabato la festa a Viareggio

Tutto pronto per il primo pride regionale toscano. Dopo le polemiche fra istituzioni e i locali della marina di Torre del Lago, il comune di Viareggio ospiterà la marcia dell’orgoglio lgbt.

Sarà il primo gay pride regionale in Toscana e l’ultimo della stagione dei pride italiani. L’appuntamento è per il 7 luglio a Viareggio, il comune che ospita sulla sua striscia costiera l’esperienza dei Friendly Versilia e dei suoi locali rivolti al turismo lgbt. La manifestazione arriva in effetti dopo le polemiche durate tutto l’inverno e oltre proprio fra Comune e gli imprenditori gay di Torre del Lago anche se "il gay pride va oltre le questioni coi locali", dicono gli organizzatori che hanno presentato la manifestazione in una conferenza stampa questa mattina.

I carri amplificati partiranno dalla stazione dei treni e finiranno il percorso sul lungomare liberty della città. Il palco ospiterà poi gli interventi delle associazioni ma anche delle singole personalità che hanno aderito all’iniziativa: la madrina Valdimir Luxuria, Don Andrea Gallo, il presidente della Regione Enrico Rossi che ha anche dato il patrocinio, e molti altri.

La sera, infine, la festa si sposterà proprio nei locali della vicina Torre del Lago col party di chiusura ufficiale al Frau Marlene.

Ti suggeriamo anche  La vacanza gay-friendly lungo lo Stivale: mare o montagna?
Pride

Pride Month 2020: le parate non ci saranno, ma la nostra battaglia non si fermerà mai

Un Pride Month molto diverso, quello di quest’anno, ma il Covid-19 non ci impedirà di battagliare per i nostri diritti.

di Alessandro Bovo