Manchester, la mamma della vittima Martyn Hett: “Sono bersaglio degli haters”

di

La madre del giovane ragazzo gay deceduto nell’attentato è sotto attacco sui social network.

CONDIVIDI
133 Condivisioni Facebook 133 Twitter Google WhatsApp
7142 0

Un tiro al bersaglio attraverso i social, che non si ferma neppure di fronte al dolore di una perdita così grande e improvvisa.

Dopo l’attentato di Manchester che ha fatto 22 vittime al concerto di Ariana Grande, centinaia di persone hanno partecipato ai funerali di Martyn Hett, celebrati a Stockport. Gay di 29 anni, attivista LGBT e collaboratore del magazine Attitude, la storia di Martyn ha raccolto attorno a sé una grande attenzione pubblica.

Ora la madre, Figen Murray, denuncia alla radio inglese di essere stata oggetto di attacchi quotidiani sui social media: la sua colpa? Non dimostrarsi abbastanza rabbiosa, abbastanza addolorata, o qualsiasi altra cosa degli sconosciuti pensino di poter pretendere da una madre che ha appena perso il proprio figlio.

“Piangiamo tra le mura della nostra casa. Abbiamo pianto nel nostro letto la notte scorsa ma non esiste un protocollo su come gestire queste situazioni – ha affermato la madre di Martyn – In ogni caso non cederò mai all’odio, perché l’amore e l’affetto che ho visto da quando Martyn ci ha lasciato ha di molto superato la mia disperazione“.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Leggi   Delitto di Giarre: la vergogna di avere un figlio gay
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...