Ethan Alexander, il prete gay, palestrato e tatuato diventato virale su Instagram (VIDEO)

Felicemente fidanzato da oltre 3 anni, Padre Ethan ha vissuto l'omofobia sulla propria pelle. “Ero piccolo, magro, effeminato. Bullismo a casa e a scuola”.

ascolta:
0:00
-
0:00
Ethan Alexander, il prete gay, palestrato e tatuato diventato virale su Instagram (VIDEO) - Ethan Alexander - Gay.it
4 min. di lettura

Padre Ethan Alexander Jewett (@jackedpriest) è un prete episcopale con sede in Pennsylvania. La chiesa episcopale è nota per essere una delle denominazioni cristiane più progressiste e inclusive. È stata la prima grande denominazione a promuovere un prete apertamente gay al livello di vescovo: Gene Robinson nel 2003. Tuttavia, anche secondo quelli che sono gli standard della chiesa episcopale padre Ethan è un unicum. E lui ne è consapevole. Padre Ethan vuole vivere una “vita autentica”, anche se ciò finisce puntualmente per suscitare scalpore, tanto dall’averlo trasformato in personaggio virale. Questo video è stato visto oltre 2 milioni di volte.

Jewett, 52 anni, è cresciuto a Tampa, in Florida. Ha terminato la scuola superiore e ha frequentato il college nel Michigan, prima di andare alla scuola di specializzazione a Chicago. Padre Ethan sostiene che la chiesa occupi circa un quarto della sua settimana lavorativa (“principalmente la domenica e alcune riunioni durante la settimana”). Per il resto del tempo lavora come amministratore delegato di un’organizzazione no-profit.

Intervistato da Queerty, ha rivelato di essere “cresciuto ebreo, in realtà”. “Il mio patrigno era ebreo. Da piccolo volevo diventare un rabbino, ma da adolescente mi sono allontanato dal giudaismo. Mi sono allontanato dalla religione per circa 15 anni, ci sono tornato poco più che trentenne”.

Jewett sostiene di essere stato attratto dalla chiesa episcopale a causa della sua posizione progressista.

“Ho finito per trovare una piccola chiesa episcopale di periferia [a Chicago] a cinque minuti da dove lavoro. Era il 2004. Era un luogo molto stimolante e il sacerdote mi ha incoraggiato a considerare l’ordinazione. Crescendo, sono stato davvero vittima di bullismo perché ero gay”. “Ero piccolo, magro, effeminato. Bullismo a casa e a scuola”. “Sono entrato nella sala pesi del college e ho pensato, ecco uno sport in cui non devo preoccuparmi di essere preso di mira per essere cattivo o per non conoscere le regole. Posso essere autodiretto e fissare i miei obiettivi. È diventato davvero avvincente. Mi sono davvero divertito. È stato qualcosa che ho fatto per me stesso. Non dovevo fare affidamento sui giudizi o sugli standard di altre persone. E così, ho iniziato a farlo quando avevo 18 anni e ora ne ho 52. È stato il mio compagno”.

Jewett ha frequentato il Chicago Theological Seminary, noto per essere progressista (“Ci sono molti seminaristi queer”, sostiene). Si è laureato ed è stato ordinato sacerdote nel 2012. All’inizio ha provato a trattenersi sui suoi profili social, ma allo stesso tempo ritiene che sia importante che la chiesa nel suo insieme promuova il suo messaggio di amore e accettazione.

“Non dire che vuoi le persone queer nella tua chiesa per poi scandalizzarti quando le persone queer vengono in chiesa. Quando hai papà in leather e persone in relazioni poliamorose. Non si possono avere solo gay che si battono per i diritti umani. Sono persone adorabili, ma la comunità gay è, per definizione, sessualizzata. Esistono comunità eccentriche e altre sottoculture. Se hai intenzione di invitarli ad unirti, è meglio che tu sia pronto ad accettarli tutti, alle loro condizioni, e non pretendere che si conformino a standard eteronormativi”.

Puntualmente, sui vari canali social di Ethan sono arrivate anche le critiche negative. “Per lo più blocco le persone”. “Perché non ti devo dare nessuno dei miei beni immobili per vomitare odio. Non per mio conto. Io sono il capo. Sarà papà a decidere. E uno dei motivi per cui cancello i loro commenti è che non voglio che altre persone queer vedano quella negatività. Non è bene che lo vedano”.

Tra i messaggi privati, invece, in tanti ci provano, gli mandano foto XXX, ne chiedono a lui.

Sono semplicemente molto chiaro riguardo ai miei limiti”. “Ad esempio, solo perché sono a torso nudo su Instagram, non significa che sto cercando un uomo. Questo è Instagram, non Grindr. Ma dico sempre loro che non mi offendo. Conosco gli uomini gay: sono un uomo gay. So che questo rientra nel nostro territorio. E va bene. Dico loro semplicemente quali sono i miei limiti e le persone generalmente sono rispettose al riguardo. L’altra cosa che capisco spesso sono le persone che vogliono uscire con me, non perché mi vogliono conoscere, ma perché penso che siano davvero sole. Vivino in un Paese dove semplicemente hanno l’opportunità di uscire con qualcuno, di essere romantici, di fare sesso. Stanno davvero solo contattando chiunque con cui avere una connessione. Provo molta empatia per loro. Non riesco a immaginare di trovarmi in un posto in cui sei così isolato da essere così privo di affetto o affermazione. Dev’essere terribile.”

Jewett è felicemente fidanzato con un ragazzo da 3 anni e mezzo. La Chiesa episcopale non pretende il celibato dai suoi sacerdoti e celebra i matrimoni tra persone dello stesso sesso. “Ci siamo incontrati in chiesa, in realtà”. “Lui era un leader laico della sua congregazione, e il vescovo mandò me e alcuni altri sacerdoti per aiutare il suo gruppo dirigente a capire come rinnovare il loro ministero nel quartiere, che era il quartiere gay di Chicago, Boystown. Così ci sono andato. All’epoca non ero single”. “Ma ricordo di aver pensato che fosse proprio il mio tipo. Poi mi ha contattato un paio d’anni dopo sul mio Instagram e ha detto: “Ehi, non so se ti ricordi di me ma… ti piacerebbe uscire qualche volta?”.

Jewett non lo ricordava. Tuttavia, era alla ricerca di nuovi amici e ha deciso di uscirci. “Ed era così arrabbiato con me perché non mi ricordavo di lui! Mi disse: “Abbiamo avuto intere conversazioni, come fai a non ricordarti di me?”. E ora, dopo 3 anni e mezzo, stanno ancora insieme.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Billie Eilish, è uscito il nuovo album "Hit Me Hard and Soft"

Billie Eilish ritrova se stessa e plasma di nuovo il pop alla sua (gigante) maniera

Musica - Emanuele Corbo 21.5.24
Nemo vincitore Eurovision 2024

Nemo dopo l’Eurovision vola alla conquista degli States, ma “The Code” (per ora) non fa il botto

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: "La risposta è l'educazione alle diversità" - INTERVISTA - riccardo vannetti - Gay.it

Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: “La risposta è l’educazione alle diversità” – INTERVISTA

News - Francesca Di Feo 17.5.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24

Hai già letto
queste storie?

teen-star-educazione-affettiva-sessuale

Teen Star, infiltrazioni di integralismo cattolico nella scuola italiana, i genitori ritirano i figli

News - Francesca Di Feo 19.2.24
Papa Francesco approva benedizione di coppie omosessuali in Chiesa

Coppie omosessuali, Papa Francesco approva le benedizioni in chiesa: ne avevamo bisogno?

News - Redazione Milano 18.12.23
Foto: Villaggio San Francesco

Papa Francesco sulla benedizione a donne e omosessuali: “Chi si scandalizza è ipocrita!”

News - Redazione Milano 7.2.24
Papa Francesco Dignitas Infinita - Chiesa Cattolica - Vaticano

Il documento del Vaticano che mette l’intera comunità LGBTI ai margini: teoria gender, surrogata, bambini e altre mistificazioni reazionarie

Culture - Giuliano Federico 8.4.24
Madonna e Chiesa Cattolica - "Cristo Queer", una rubrica di Gay.it a cura di Marco Grieco

Madonna “rifugio dei peccatori”, scomunicata tre volte: il suo rapporto incendiario con la Chiesa cattolica

Culture - Marco Grieco 5.4.24
@matttheperson

Chi è Matt Taylor, portavoce dellə gen Z su TikTok

Culture - Riccardo Conte 22.1.24
Chiara Ferragni con il volto martoriato nel post con cui Profit Ways ha pagato Meta per sponsorizzare le criptovalute

Il volto martoriato di Chiara Ferragni in un violento post Instagram

News - Redazione Milano 8.1.24
Rimini, il vescovo Nicolò Anselmi partecipa alla Giornata della visibilità transgender: "Dio è padre di tutti" - Nicolo Anselmi Rimini - Gay.it

Rimini, il vescovo Nicolò Anselmi partecipa alla Giornata della visibilità transgender: “Dio è padre di tutti”

News - Redazione 8.4.24