Sentinelle in Piedi contro Comune di Milano per il riconoscimento dei figli a coppie gay

Sabato scorso, le Sentinelle hanno "vegliato" per impedire la trascrizione.

sentinelle
2 min. di lettura

Le Sentinelle in Piedi tornano a combattere contro le famiglie contro natura, con le loro letture nelle piazze pubbliche d’Italia.

Intervento d’urgenza delle Sentinelle in Piedi sabato 24 a Milano, per battersi contro la trascrizione nei registri dell’anagrafe di una bambina con due papà. Attraverso il giornale La Nuova Bussola Quotidiana, si scopre che “Veglieranno affinché non sia certificata una menzogna, poiché nessuno nasce da due padri“. Con questo ormai tradizionale slogan si posizioneranno in piazza a leggere, impedendo in questo modo al Comune di procedere al riconoscimento, come ordinato dal Tribunale.

La battaglia è nei confronti di Gianni e Andrea, che hanno avuto una bambina in California 4 anni fa, attraverso la maternità surrogata. Avendo solo Gianni come padre, la coppia aveva chiesto che anche Andrea venisse riconosciuto come genitore della bambina, ma l’ufficio competente aveva rifiutato la domanda. Questo ha portato la coppia ad agire per vie legali, vincendo la causa. Un’imposizione, secondo i tradizionalisti, che spiegano: “Sappiamo che il Pensiero Unico da decenni sta lavorando perché questa menzogna venga imposta. Prima culturalmente, poi attraverso sentenze, infine attraverso le leggi. Per questo noi scendiamo in piazza, per dire che in questa città c’è ancora chi si oppone“.

Le convinzioni delle Sentinelle

In questo modo la legge dà spazio su un documento di identità a ciò che nella realtà non esiste, stabilendo che il desiderio è più forte della verità. Così, dopo il conflitto in Consiglio comunale, Sala ha permesso la trascrizione nel registro dell’anagrafe“. Questa la visione delle Sentinelle, secondo le quale le norme da seguire per la legge ora sono a favore del più forte, riferito al fatto che i giudici hanno ordinato la trascrizione per l’interesse del minore. Una giusta motivazione più volte impugnata per confermare il riconoscimento.

Con la solita diffusione di volantini omofobi, cercheranno di convincere i passanti di quanto sia contro natura una famiglia omogenitoriale, discriminando consapevolmente non solo le persone omosessuali, ma tutte le famiglie arcobaleno e i loro figli, che con sempre più facilità vengono riconosciuti dall’ufficio anagrafe del Comuni italiani.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
l52danijgmailcom 28.11.18 - 18:50

Mamma mia che voglia... io non ce la farei a leggere in piedi. Mi verrebbe mal di testa...

Avatar
neineineinngmailcom 26.11.18 - 13:34

Pensiero Unico. Ovvero l'ideologica cazzolica che da 1500 anni a questa parte attanaglia l'Europa. Cose che non esistono: Dio, la Madonna e gli Angeli. I due papà e la figlia, a meno di discorsi sofisticati, esistono. Un compromesso eccezionale? ADOZIONI PER TUTTI.

Trending

Mahmood è in tour in Europa per presentare l'album "Nei letti degli altri"

Mahmood più libero che mai sul palco, il suo tour strega l’Europa e “Tuta gold” conquista il triplo disco di platino

Musica - Emanuele Corbo 9.4.24
Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24
BigMama Concertone Primo Maggio 2024

BigMama inarrestabile diventa conduttrice per il Concertone del Primo Maggio

Musica - Emanuele Corbo 15.4.24
Giovanni Donzelli foto instagram @giovadonze

Giovanni Donzelli di Fratelli d’Italia, outing di sua moglie che spiega “È un marito etero”

Culture - Mandalina Di Biase 9.4.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri - Specchio specchio delle mie brame la sexy gallery social vip - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri

Culture - Redazione 16.4.24

Leggere fa bene