Home / News / Shawn Wolfe, il celebre pornodivo morto per overdose. Aveva 35 anni

Shawn Wolfe, il celebre pornodivo morto per overdose. Aveva 35 anni

3 giorni prima della morte l’ultima foto natalizia pubblicata sui social.

2 min. di lettura
Shawn Wolfe, il celebre pornodivo morto per overdose. Aveva 35 anni - Shawn Wolfe il celebre pornodivo morto per overdose. Aveva 35 anni - Gay.it
0:00
Ascolta l'articolo

Il 24 dicembre 2022 sorrideva davanti l’albero di Natale. 3 giorni dopo quell’ultima foto pubblicata sul proprio profilo Instagram, Shawn Paul Bertrand Jr., noto nel mondo del porno gay con il nome d’arte Shawn Wolfe, è morto per overdose. A darne notizia sua madre, Valerie Wellner.

Siamo completamente devastati dalla schiacciante perdita nelle nostre vite, nella nostra famiglia, nel nostro mondo”. “Non ci sono parole, solo cuori infranti e lacrime infinite di tristezza e dolore. Shawn era una luce in questo mondo e ora è una luce in paradiso. È con sua nonna Kiki, scomparsa lo scorso marzo. È anche con tutti i suoi amici e familiari che lo hanno preceduto. Come molti di voi sanno, Shawn è deceduto per overdose di droga il 27 dicembre“.

Wellner ha precisato che Shawn non era a casa sua, la sera del decesso, e che attualmente risiedesse alla Bailey Bouchay House di Seattle, nello stato di Washington, che fornisce servizi e alloggi per le persone che vivono con l’HIV e altre condizioni croniche. Non è chiaro perché Wolfe vivesse alla Bailey Bouchay. Sua mamma l’ha ricordato come un abile nuotatore, amante della fotografia, degli animali e di tutto ciò che è natura“.

La famiglia non sapeva esattamente dove fosse o con chi fosse, chiedendo informazioni anche on line.

Wolfe ha fatto breccia nel mondo del porno nel 2009, con lo pseudonimo di Drew per una scena da solista per la società di produzione Sean Cody. I suoi capelli biondi, il corpo muscoloso e la versatilità lo hanno aiutato a guadagnare presto popolarità. La sua carriera lo ha visto girare scene per Falcon, Hot House e Raging Stallion. Nel 2013, proprio Raging Stallion gli ha conferito il titolo di “Uomo dell’anno“.

Sono profondamente grata per le persone che ci hanno aiutato a capire dove fosse Shawn e cosa sia successo“, ha scritto sua madre dopo l’iniziale annuncio in cui chiedeva informazioni sul decesso del figlio. “Sono anche grata del fatto che saremo in grado di recuperare alcuni dei suoi oggetti personali. Non avete idea di quanto questo significhi per la sua famiglia. Apprezziamo molto il vostro sostegno e le vostre preghiere. Grazie.”

Amici, familiari e colleghi di Shawn hanno lasciato le loro condoglianze su Facebook. Un’altra persona straordinaria che se n’è andata troppo presto!”, ha scritto la regista Chi Chi LaRue.

© Riproduzione Riservata
Entra nel nostro canale Telegram Entra nel nostro canale Google

Resta aggiornato. Seguici su:

Facebook Follow Twitter Follow Instagram Follow

Lascia un commento

Per inviare un commento !