La dottoressa omofoba Silvana De Mari indagata per diffamazione

L'indagine nata dall'esposto del Torino Pride.

La dottoressa omofoba Silvana De Mari indagata per diffamazione - demari - Gay.it
2 min. di lettura

Prende una piega giudiziaria importante la vicenda di Silvana De Mari, dottoressa e scrittrice che in questi ultimi mesi ha diffuso gravi dichiarazioni contro la comunità LGBT. Più volte ha affermato pubblicamente che i “gay sono malati“, nel nome di una battaglia “in difesa del cristianesimo e della civiltà occidentale“. Sul giornale di Mario Adinolfi è arriva a sostenere cose come: “gli omosessuali non esistono, o sono asessuati o omoerotici“. Ha argomentato ipotetici collegamenti tra satanismo e sesso anale parlando più volte alla trasmissione radiofonica La zanzara.

Ora la dottoressa Silvana De Mari è indagata dalla procura di Torino per diffamazione aggravata dalla finalità della discriminazione e dell’istigazione all’odio razziale.

Il fascicolo era arrivato, dopo l’esposto del comitato Torino pride, direttamente sulla scrivania del procuratore Armando Spataro, che, dopo un’attenta valutazione, lo ha assegnato al gruppo di pm che si occupa dei reati previsti dalla legge Mancino.

Un’inchiesta destinata ad ingrandirsi, dopo l’annuncio, arrivato nel pomeriggio di lunedì 13 marzo, che la Città di Torino avvierà analoga iniziativa legale servendosi della sua avvocatura. La mozione, approvata quasi all’unanimità dal consiglio comunale, era stata presentata dalla consigliera comunale del Pd Maria Grazia Grippo. E anche la Regione farà la stessa cosa, dopo che il Comitato per i diritti umani ideato ha coinvolto i legali dell’ente. Quindi ben tre cause legali contro la gastroenterologa dedita alla divulgazione sulle problematiche secondo lei connesse al sesso anale.

Le su dichiarazione – De Mari intende promuovere “l’omofobia come diritto umano” – le sono già costate un provvedimento disciplinare aperto dall’Ordine dei medici di Torino.

Le sue parole, pubblicamente divulgate, sono lesive della dignità della persona e della comunità LGBT. Non solo, esorterebbero alla discriminazione di singoli soggetti o gruppi determinati. E all’odio. Questo il senso dell’esposto e di quanto sta valutando la procura di Torino. La legge Mancino – il riferimento normativo – condanna gesti, azioni e slogan aventi per scopo l’incitazione alla violenza e alla discriminazione per motivi razziali, etnici, religiosi o nazionali. Il fatto che anche Città di Torino – dopo la Regione Piemonte – abbia annunciato di procedere legalmente contro la dottoressa è un segnale politico che, spiega la consigliera Grippo, “fa il paio con l’eccezionalità in negativo degli accadimenti che l’hanno originata. Abbiamo voluto ribadire – commenta – che non c’è giustificazione per chi istiga all’odio, non c’è giustificazione per chi discrimina, né per chi umilia, offende e concima il terreno della violenza“.

https://www.gay.it/attualita/news/dottoressa-scrittrice-bambini-silvana-de-mari-omosessualita-castita-ano

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Anto Salerno 15.3.17 - 13:09

Madonna l avrò detto un migliaio di volte.. La dottoressa e' consapevole che tra uomini vi può essere il rapporto sessuale completo mentre tra due donne no.. Ecco perché non si accetta come donna.. E c'è l ha con i gay.. E' solo una poverina che va aiutata.. In italia siamo abituati a individui del genere.. Sono malati

Avatar
Anto Salerno 15.3.17 - 13:08

Madonna l avrò detto un migliaio di volte.. La dottoressa e' consapevole che tra uomini vi può essere il rapporto sessuale completo mentre tra due donne no.. Ecco perché non si accetta come donna.. E' solo una poverina che va aiutata.. In italia siamo abituati a individui del genere.. Sono malati

Avatar
Giovanni Di Colere 14.3.17 - 19:28

Ma poi la civiltà occidentale siamo noi mica gli omofobi che sono diffusi nella intolleranza religiosa e nella società islamica. È la società occidentale quella della cultura e filosofia greco romana in cui l'omosessualità era parte della società ben prima del cristianesimo viva e scalciante come direbbero gli inglesi. Il cristianesimo è sicuramente parte delle radici della società ma è una delle tante e con l'affermazione della divisione tra potere temporale e spirituale avvenuta secoli fa e la nascita delle democrazie liberali la nostra società e civiltà si è affermata come civiltà dei diritti umani.

Trending

©AFP

Meryl Streep è nessunə e tuttə noi

Cinema - Riccardo Conte 20.5.24
Nemo vincitore Eurovision 2024

Nemo dopo l’Eurovision vola alla conquista degli States, ma “The Code” (per ora) non fa il botto

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
Tom Daley e Stefano Belotti

Chi è Stefano Belotti, il tuffatore azzurro che augura buon compleanno a Tom Daley

Lifestyle - Mandalina Di Biase 22.5.24
Mahmood: "Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi"

Mahmood: “Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi”

Musica - Emanuele Corbo 22.5.24
Bari, il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme: "Solo l'amore conta" - Bari il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme - Gay.it

Bari, il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme: “Solo l’amore conta”

News - Redazione 24.5.24

Leggere fa bene

Riley, recensione. Essere un atleta gay. Il potente coming-of-age autobiografico di Benjamin Howard - OFF Riley 03 CourtesyofWindsorFilmCompany 1 - Gay.it

Riley, recensione. Essere un atleta gay. Il potente coming-of-age autobiografico di Benjamin Howard

Cinema - Federico Boni 20.4.24
torino pride

Torino Pride 2024: il 15 giugno

News - Redazione 11.4.24
star-t-trans-visibility-night-torino (5)

Star.T, le stelle della visibilità trans* illuminano il Cinema Massimo di Torino alla Trans Visibility Night

News - Francesca Di Feo 25.3.24
Lovers Film Festival 2024 a Torino dal 16 al 21 aprile al grido "il Cinema ti muove e ti commuove" - image006 - Gay.it

Lovers Film Festival 2024 a Torino dal 16 al 21 aprile al grido “il Cinema ti muove e ti commuove”

News - Redazione 18.1.24
Lovers 2024, ospiti Paolo Camilli, Annagaia Marchioro e Guglielmo Scilla. In anteprima Lil Nas X: Long Live Montero - Lil Nas X - Gay.it

Lovers 2024, ospiti Paolo Camilli, Annagaia Marchioro e Guglielmo Scilla. In anteprima Lil Nas X: Long Live Montero

Cinema - Redazione 19.3.24
Lovers 2024, il programma con tutti i film e gli ospiti. Da Rupert Everett a BigMama e Fabio Canino - OFF Throuple 02 - Gay.it

Lovers 2024, il programma con tutti i film e gli ospiti. Da Rupert Everett a BigMama e Fabio Canino

Cinema - Federico Boni 11.4.24
Settimo torinese, insulti omofobi sui manifesti del candidato Pd Antonio Augelli: "Fr*cio" - Settimo insulti omofobi manifesti elettorali Antonio Augelli - Gay.it

Settimo torinese, insulti omofobi sui manifesti del candidato Pd Antonio Augelli: “Fr*cio”

News - Redazione 15.5.24
EuroPride 2027, Torino in gara con Vilnius, Torremolinos e il Gloucestershire - Torino Pride - Gay.it

EuroPride 2027, Torino in gara con Vilnius, Torremolinos e il Gloucestershire

News - Redazione 2.4.24