Stupri correttivi: la pratica disumana per guarire dall’omosessualità

Una vera e propria violenza, secondo alcuni il metodo perfetto per diventare etero.

stupri correttivi
2 min. di lettura

Definito anche stupro omofobico, è utilizzato per correggere l’orientamento sessuale o l’identità di genere.

Gay, lesbiche e transessuali le principali vittime. In particolare in Sud Africa, una donna su due rischia uno stupro nell’arco della sua vita. Nel paese sudafricano è la forma preferita per “correggere” le donne lesbiche. Un vero crimine d’odio, nonostante l’omosessualità sia legalizzata e che le coppie rainbow possono sia sposarsi che adottare.

Di stupri correttivi si sente parlare spesso. L’ultimo caso arriva dal Regno Unito, dove un bambino di 11 anni è stato sottoposto a stupri da parte del padre e della matrigna perché sospettavano che fosse gay. Oggi il ragazzo ha 36 anni e ha raccontato la sua terribile infanzia al The Sun. Ma è solo uno dei tanti. In Sudafrica, nel 2014 una ragazza lesbica è stata aggredita da quattro uomini che l’hanno legata e stuprata. Ha denunciato il fatto, ma lo gli stupri correttivi non sono considerati reati. Sempre in Sud Africa, una ragazza di 21 anni ha raccontato di essere stata  a lungo violentata da un uomo, chiamato dalla madre, da quando aveva 12 anni. Sospettava dell’omosessualità della figlia. A 16 anni, la ragazza è rimasta incinta.

Gli stupri correttivi usati per riparare le persone gay

Chi compie uno stupro omofobico è convinto di dare una lezione alla vittima. Un tentativo di convertire una donna lesbica o un uomo omosessuale, o definire un genere a chi non si definisce né maschio né femmina, o alla persone transgender. Come per le terapie riparative, anche lo stupro correttivo è solo una forma di violenza per intervenire in un punto (l’orientamento sessuale alterato) che non può essere assolutamente curato. In quanto non è considerato malattia. Lo stesso termine stupro correttivo non sarebbe corretto, secondo l’UNAIDS delle Nazioni Unite, perché non c’è nulla da correggere nell’omosessualità.

E’ proprio uno studio del 2000 che ha dimostrato una correlazione tra crimini di odio nei confronti di gay e lesbiche e il ricorso allo stupro correttivo come forma di cura. Ma cosa succede alle vittime?

Gli effetti

Come un normale stupro, la vittima può essere indotta a tentare il suicidio, nelle donne può portare a una gravidanza non programmata, e in generale traumi fisici e psicologici non da poco. Di frequente, lo stupro crea un disagio che deve essere risolto attraverso una terapia da uno psicologo (talvolta da uno psichiatra) e un eventuale ricorso a psicofarmaci.

Nei Paesi più omofobi, lo stupro correttivo aumenta anche il senso di insicurezza nelle vittime. Queste infatti non possono nemmeno denunciare i propri aggressori in quanto non servirebbe a nulla. In queste zone, la mancanza di un’assistenza sanitaria obbliga le persone a risolvere la loro depressione, l’ansia e i disturbi post traumatici in maniera autonoma, senza un minimo aiuto.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
Liarmouth, Aubrey Plaza di The White Lotus nel primo film di John Waters dopo 20 anni - Aubrey Plaza - Gay.it

Liarmouth, Aubrey Plaza di The White Lotus nel primo film di John Waters dopo 20 anni

Cinema - Redazione 28.2.24
Roberto Vannacci Paola Egonu Matteo Salvini

Vannacci sospeso dall’Esercito Italiano, Egonu lo querela, Salvini lo difende

News - Giuliano Federico 28.2.24
Francesco Panarella

Francesco Panarella e il morbo di Kienbock: “Recitare mi ha salvato la testa”

Culture - Luca Diana 28.2.24
Lorenzo Licitra è Gesù in Jesus Christ Superstar, la prima foto ufficiale - Lorenzo Licitra e Gesu - Gay.it

Lorenzo Licitra è Gesù in Jesus Christ Superstar, la prima foto ufficiale

Culture - Redazione 28.2.24
Gloria e la felice rappresentazione di una coppia gay, con annesso bacio da unione civile (senza censura) - Gloria bacio gay - Gay.it

Gloria e la felice rappresentazione di una coppia gay, con annesso bacio da unione civile (senza censura)

Culture - Federico Boni 28.2.24

Leggere fa bene

CARY GRANT IN NORTH BY NORTHWEST

Ma quindi Cary Grant era gay o no? La figlia smentisce tutto

Cinema - Redazione Milano 12.12.23
Centro di Documentazione Aldo Mieli storia lgbtq storia queer

Storia Queer, che passione! È nato un nuovo centro di documentazione: intervista a Luca Locati Luciani

Culture - Alessio Ponzio 25.9.23
Sepoltura coppie gay Mario Seghezzi Martinengo

Il sindaco leghista che apre alla sepoltura congiunta per coppie omosessuali

News - Redazione Milano 5.1.24
furry gay SiegedSec

Si firmano “furry gay” e vogliono “ragazze gatto”: hacker attaccano il più grande laboratorio nucleare al mondo

News - Redazione Milano 24.11.23
bandiere lgbtq+ significato, tutte le bandiere lgbt, bandiera rainbow

Bandiere LGBTQ+: Una guida pratica

Lifestyle - Redazione 17.10.23
casa arcobaleno

Dipinge la casa arcobaleno per le sue figlie e per rispondere al vicino omofobo

News - Redazione Milano 27.11.23