Torna il Sydney Gay and Lesbian Mardi Gras 2023, simbolo dell’Orgoglio per la comunità LGBTQIA+ Australiana

La parata del Sidney Gay and Lesbian Mardi Gras segna l'avvio ufficiale dei festeggiamenti per il WorldPride in Australia e nel mondo.

ascolta:
0:00
-
0:00
sydney-gay-and-lesbian-mardi-gras-australia
Foto di Sydney.com
2 min. di lettura

Sydney è in pieno fermento per il ritorno del Sydney Gay and Lesbian Mardi Gras a Oxford Street, parata dell’orgoglio famosa in tutto il mondo, al suo 45° anniversario sabato 25 febbraio 2023. Un momento significativo per le persone appartenenti alle comunità LGBTQIA+ in Australia e in tutto il mondo, che qui trovano un canale di espressione unico.

La parata, preludio dell’epico Sydney WorldPride Festival, sarà seguita da migliaia di persone e gli occhi saranno puntati su 12.500 partecipanti che sfoggeranno oltre 200 carri.

Il tema di quest’anno sarà “Gather, Dream, Amplify” – “Raccogli, Sogna, Amplifica” – e, stando a quanto dichiarato dagli organizzatori, segnerà la parata più epica mai vista per il Sydney Gay and Lesbian Mardi Gras.

La prima marcia del Mardi Gras si è tenuta nel 1978 come campagna di sensibilizzazione verso la discriminazione e le violenze della polizia nei confronti della comunità LGBTQIA+. Da allora, si è trasformata in un evento annuale che celebra la diversità e l’inclusione attraverso musica, danza e spettacoli e opere d’arte.

Dopo le limitazioni imposte a causa di due anni di restrizioni dovute alla pandemia, i partecipanti potranno finalmente tornare ad apprezzare i personaggi che da sempre caratterizzano il Sydney Gay and Lesbian Mardi Gras: dai marciatori delle Prime Nazioni, le leggendarie lesbiche in bicicletta che dirigono la parata, ai Lifesaver With Pride, la quintessenza dell’Australia, oltre ai numerosi carri colorati che hanno reso famosa la parata.

Non potremmo essere più entusiasti di vedere la comunità riunirsi ancora una volta su Oxford Street. Con oltre 200 carri che rappresentano l’intera comunità LGBTQIA+, è la celebrazione perfetta mentre il mondo si prepara al primo WorldPride nell’emisfero australe” – ha dichiarato Albert Kruger, CEO del Sydney Mardi Gras.

Si tratta di uno degli eventi più iconici in Australia, dove persone provenienti da tutto il paese – e anche da fuori – si riuniscono per un fine settimana coloratissimo e profondamente simbolico.

L’obiettivo, quello di combattere l’omofobia in Australia, e nel contempo fornire uno spazio sicuro per coloro che si identificano in qualsiasi parte della comunità queer.

Gli organizzatori hanno promesso uno spettacolo ricco d’intrattenimento con esibizioni dal vivo di alcuni dei migliori artisti australiani e di DJ su vari palchi in Oxford Street. Immancabili le installazioni di artisti queer che racconteranno storie di politica identitaria a simboleggiare la strada percorsa fin’ora in ambito di diritti LGBTQIA+ in Australia.

Il Mardi Gras è importante per l’identità culturale australiana, poiché consente alle persone di riunirsi e celebrare la diversità in modo sicuro e inclusivo” – ha spiegato Ben Franklin, Ministro per il Turismo del governo liberale di Scott Morrison, da sempre fervente supporter della parata.

Alla Mardi Gras Parade di quest’anno sarà previsto anche un momento commemorativo per le vittime dell’omobitransfobia nel mondo. Una preghiera per ricordare attivisti – ma anche persone comuni – che hanno perso la vita nella lunga lotta verso il raggiungimento della parità.

Un evento che assume una moltitudine di significati per la comunità LGBTQIA+ Australiana e internazionale, e che si configura come l’avvio ufficiale dei festeggiamenti WorldPride di quest’anno.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Sethu, è uscito il suo primo album "Tutti i colori del buio"

Sethu e i colori del buio: “Canto per tendere una mano a me stesso e agli altri, dopo Sanremo la depressione” – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 17.5.24
L'Unione Europea è la patria dei diritti LGBTQ+, ma sai davvero come funziona? - unione europea gay it 03 - Gay.it

L’Unione Europea è la patria dei diritti LGBTQ+, ma sai davvero come funziona?

News - Lorenzo Ottanelli 8.5.24
parma pride 2024 intervista

Intervista a Parma Pride 2024: “Nutriamo l’amore! Le unioni civili sono un ripiego”

News - Gio Arcuri 14.5.24
Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24
Sara Drago

Sara Drago: “La realtà è piena di diversità, sarebbe bellissimo interpretare un uomo” – intervista

Cinema - Luca Diana 11.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24

Hai già letto
queste storie?

Jesse Baird e Luke Davies, ad uccidere la coppia sarebbe stato un poliziotto ex compagno di Baird - Jesse Baird e Luke Davies - Gay.it

Jesse Baird e Luke Davies, ad uccidere la coppia sarebbe stato un poliziotto ex compagno di Baird

News - Redazione 29.2.24
Eurovision 2024, l'Australia in gara con "l'identità queer" degli Electric Fields e la loro One Milkali (One Blood) - Eurovision 2024 lAustralia in gara con 22lidentita queer22 degli Electric Fields - Gay.it

Eurovision 2024, l’Australia in gara con “l’identità queer” degli Electric Fields e la loro One Milkali (One Blood)

Culture - Redazione 29.3.24
Penny Wong, la ministra degli esteri d'Australia ha sposato l'amata Sophie Allouache - Penny Wong la ministra degli esteri dAustralia ha sposato lamata Sophie Allouache - Gay.it

Penny Wong, la ministra degli esteri d’Australia ha sposato l’amata Sophie Allouache

News - Redazione 18.3.24