Il CEO Apple Tim Cook cancella sul nascere serie tv su Gawker, sito che gli aveva fatto outing

Passati 12 anni, e con Gawker in bancarotta dal 2016, Tim Cook si è preso la sua rivincita.

Il CEO Apple Tim Cook cancella sul nascere serie tv su Gawker, sito che gli aveva fatto outing - Scaled Image 1 1 - Gay.it
2 min. di lettura

Sito di gossip nato nei primi anni ‘2000, Gawker ha chiuso nel 2016 per bancarotta a seguito del risarcimento da 115 milioni di dollari nella causa intentata da Hulk Hogan. Il sito aveva pubblicato un video dell’ex wrestler mentre faceva sesso con l’allora moglie di un suo amico. Trascinato in tribunale, ha perso e chiuso i battenti.

Passati 4 anni, si torna oggi a parlare di Gawker grazie alla Apple. Secondo il New York Times, infatti, il CEO Tim Cook, da anni gay dichiarato, avrebbe cancellato sul nascere l’idea di una serie tv sul sito in questione, Scraper il titolo del progetto acquistato dalla stessa Apple e sviluppato dall’ex capo redattore Max Read e da Cord Jefferson. Addirittura altri due membri dello staff di Gawker sarebbero stati assunti da Apple per dar vita alla serie, fino a quando non è intervenuto Cook in persona.

Il motivo? A detta del New York Times il CEO Apple avrebbe unavisione decisamente negativa nei confronti di Gawker, perché vittima di outing. Nel 2008 l’allora direttore del blog Owen Thomas, gay dichiarato, pubblicò un articolo dal titolo “Il COO di Apple Tim Cook è gay?“, che speculava sulla sessualità di Cook, all’epoca direttore operativo di Apple e solo apparente futuro erede di Steve Jobs. Articolo che si soffermava su alcuni aspetti della vita personale di Cook, che evidentemente non ha mai dimenticato. Nel 2011, quando Cook subentrò a Jobs come CEO della società, Gawker rilanciò la posta, definendolo “l’uomo gay più potente d’America”. Peccato che Cook non fosse dichiarato, avendo fatto pubblicamente coming out nel 2014. Il CEO Apple non ha mai parlato pubblicamente degli articoli di Gawker o dell’impatto che hanno avuto sulla sua persona e sulla sua famiglia.

Nel 2016 Peter Thiel, miliardario repubblicano e co-fondatore di PayPal, ha ammesso di aver segretamente finanziato una causa multimilionaria che ha poi costretto Gawker alla bancarotta, per vendicarsi di tutti gli articoli pubblicati che facevano riferimento proprio al suo orientamento sessuale. L’outing era evidentemente di casa, nella redazione del sito di gossip. Ma alla fine gli è costato caro. La causa in questione era proprio quella del wrestler Hulk Hogan, vinta da quest’ultimo, portando Gawker alla chiusura. Una storia che mai diverrà serie tv. Almeno non su Apple Plus.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Marco Mengoni e Mahmood una canzone insieme

Marco Mengoni e Mahmood, una canzone insieme

Musica - Mandalina Di Biase 23.2.24
Olivia Rodrigo in bad idea right? (2023)

Olivia Rodrigo è la rockstar (e attivista) che meritiamo: il suo Guts Tour contro le leggi anti-aborto

Musica - Riccardo Conte 26.2.24
Lewsi Hamilton rainbow

F1, il Bahrain vuole vietare la bandiera LGBTI+, cosa farà Hamilton in Ferrari?

Lifestyle - Redazione Milano 26.2.24
Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel - Rosso bianco e sangue blu - Gay.it

Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel

Cinema - Redazione 26.2.24
@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24
George Michael, arriva la moneta da 5 sterline della zecca reale britannica - George Michael - Gay.it

George Michael, arriva la moneta da 5 sterline della zecca reale britannica

Culture - Redazione 28.2.24

I nostri contenuti
sono diversi

Palm Royale, primo trailer italiano della nuova serie con Ricky Martin protagonista - Palm Royale - Gay.it

Palm Royale, primo trailer italiano della nuova serie con Ricky Martin protagonista

Serie Tv - Redazione 6.2.24
The New Look, prime immagini della serie con Glenn Close e Ben Mendelsohn nel ruolo di Christian Dior - Apple TV The New Look key art graphic header 16 9 show home.jpg.large 2x - Gay.it

The New Look, prime immagini della serie con Glenn Close e Ben Mendelsohn nel ruolo di Christian Dior

Serie Tv - Redazione 15.12.23
Hannah Waddingham show in uno special natalizio: “Sono devota alla comunità LGBTQIA+” - Hannah Waddingham Home For Christmas Photo 0101 - Gay.it

Hannah Waddingham show in uno special natalizio: “Sono devota alla comunità LGBTQIA+”

Culture - Redazione 22.11.23