I passeggeri gay sul Titanic, tra oblio e ricordi

Due libri, una sola storia: quella delle persone gay che erano a bordo della nave e che nessuno conosce.

ascolta:
0:00
-
0:00
Passeggeri gay Titanic Gay.it
3 min. di lettura

Conosciamo tuttə la storia del RMS Titanic – la nave inaffondabile che si è ritrovata sul fondo dell’oceano durante la sua prima corsa, così come conosciamo a memoria la storia d’amore che Hollywood ci ha voluto propinare per tutti questi anni a bordo della famigerata crociera. Quello che però spesso viene ignorato è che, mentre sul vero Titanic Jack e Rose non ci sono mai stati, erano presenti invece molti passeggeri gay.

Non è strano che una pagina così importante della storia LGBTQ+ non sia molto conosciuta. D’altronde, nel 1915 i diritti LGBT nemmeno esistevano. Eppure quei passeggeri c’erano, e sono rimasti vittime – molti di loro – tra le 1.1514 persone che hanno perso la vita quella notte.

Passeggeri gay Titanic Gay.it
L’RMS Titanic in una foto d’epoca

C’è solo una coppia, che si presume fosse gay, di cui si è parlato in tempi più recenti grazie ad alcuni saggi storici che hanno fatto parlare l’opinione pubblica: l’artista Francis Millet e l’ufficiale Archibald Butt, assistente militare di Theodore Roosevelt. Ma in realtà ce n’erano molti di più.

«È la nostra più potente parabola moderna: la grande nave, ritenuta inaffondabile, che affonda nel suo viaggio inaugurale. Le storie di come le persone si sono comportate su quel ponte in pendenza sono inquietanti e indimenticabili»

Queste sono le parole di uno scrittore, Hugh Brewster, che ha dedicato un libro a raccontare la storia di quei passeggeri: RMS Titanic: Gilded Lives on a Fatal Voyage. Ma non solo. Se volete addentrarvi ancora di più nelle loro storie, c’è anche la novella erotica scritta da Jack Fritscher, Titanic: The Untold Tale of Gay Passengers and Crew.

Passeggeri gay Titanic Gay.it
I libri di Hugh Brewster e Jack Fritscher: la storia dei passeggeri gay sul Titanic

Il punto di fondo? Beh, secondo Fritscher: «Se uno su sei uomini comuni sono gay, 225 uomini gay sono morti. Se due su sei nel settore dei viaggi sono gay, 450 uomini gay sono morti». Le stime sono approssimative, perché non c’è modo di sapere con esattezza quanti fossero effettivamente a bordo. Sicuramente, tra le vittime c’erano più uomini che donne – che erano solo tra i passeggeri. Nell’equipaggio i manovali e ufficiali erano solo maschi.

Altre coppie sono state ipotizzate. Si teorizza che a bordo ci fossero Joseph Finney, uno scapolo che secondo i gossip dell’epoca si compiaceva della compagnia degli uomini, e il suo compagno di viaggio William Alfred Gaskell. Ma anche il secondo carpentiere della nave, Michael Brice, e il terzo ufficiale Sam Maxwell erano sospettati di avere una relazione.

Passeggeri gay Titanic Gay.it
La notizia del naufragio del Titanic sul New York Times

Ovviamente si tratta di supposizioni, cosa che i detrattori e coloro che non amano particolarmente la comunità LGBTQ+ non smettono di sottolineare non appena si inizia a parlare dell’argomento. In effetti non sono rimasti documenti o testimonianze che provino effettivamente che a bordo del Titanic ci fossero passeggeri gay. Ma affermare il contrario sarebbe ancora più speculativo. È altamente improbabile che non ci fossero almeno un paio di persone gay a bordo. Sarebbe come dire che all’epoca le persone gay non esistevano, il che è un po’ assurdo.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Alessandro Zan, è boom preferenze. Quasi 180.000 voti, eletto all'Europarlamento - Alessandro Zan - Gay.it

Alessandro Zan, è boom preferenze. Quasi 180.000 voti, eletto all’Europarlamento

News - Redazione 10.6.24
Paola Turci e Francesca Pascale sarebbero in crisi

Paola Turci e Francesca Pascale in crisi? La cantante rompe il silenzio

Culture - Emanuele Corbo 11.6.24
I film LGBTQIA+ della settimana 10/16 giugno tra tv generalista e streaming - ilm queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 10/16 giugno tra tv generalista e streaming

Corpi - Federico Boni 10.6.24
Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24
Elly Schlein Partito Democratico Europee 2024

Il PD di Elly Schlein dica subito “Mai alleati di Giorgia Meloni nell’Unione Europea”

News - Giuliano Federico 10.6.24
Prisma 2 Intervista a Ludovico Bessegato qui con Mattia Carrano - Gay.it 02

Prisma 2, intervista al regista Ludovico Bessegato “Non diamo risposte a chi cerca il giudizio”

Serie Tv - Giuliano Federico 8.6.24

Hai già letto
queste storie?

questionario-coppie-lgbtqia

Il benessere delle coppie LGBTIAQ+, un tema su cui nessuno indaga: il questionario a cui partecipare

News - Francesca Di Feo 27.2.24
"Restiamo amici?" Quando un amore si spegne, l'amicizia dove va a finire? - COPERTINA ARTICOLO 1 - Gay.it

“Restiamo amici?” Quando un amore si spegne, l’amicizia dove va a finire?

News - Emanuele Bero 25.1.24
alan turing biografia gay

Alan Turing, finalmente una statua celebrativa al Kings College di Cambridge ma è polemica sul risultato finale

Culture - Redazione 31.1.24
San Valentio Queer

San Valentino, “lascia che ci pensi io” è il “ti amo” scritto coi petali di rosa

Culture - Emanuele Bero 12.2.24
Gianna Ciao GIornata Visibilita Lesbica

Gianna Ciao, le lesbiche durante il fascismo e la Giornata Mondiale della Visibilità Lesbica

Culture - Francesca Di Feo 26.4.24
Rhett Hopkins e Sean Gitchell, la storia dei due atleti universitari follemente innamorati - rhett hopkins sean gitchell 1 scaled e1710858556483 - Gay.it

Rhett Hopkins e Sean Gitchell, la storia dei due atleti universitari follemente innamorati

Culture - Redazione 22.3.24
Omosessuale- Oppressione e Liberazione

Perché leggere oggi “Omosessuale: Oppressione e Liberazione”, un classico della Gay Liberation, intervista a Lorenzo Bernini

Culture - Alessio Ponzio 4.4.24
Grecia, l'Alessandro Magno bisessuale di Netflix finisce in parlamento: "Deplorevole, inaccettabile e antistorico" - Alessandro Magno - Gay.it

Grecia, l’Alessandro Magno bisessuale di Netflix finisce in parlamento: “Deplorevole, inaccettabile e antistorico”

Serie Tv - Redazione 21.2.24