Home / Cinema / Tom Cruise è gay? Il velato outing del co-fondatore di Rolling Stone

Tom Cruise è gay? Il velato outing del co-fondatore di Rolling Stone

Hollywood racconta le storie delle persone LGBTQIA+, ma gli attori devono essere eterosessuali e binari. Chiaro?

3 min. di lettura
tom cruise gay jann wenner
0:00
Ascolta l'articolo

Tom Cruise è segretamente gay? Secondo quanto rivelato da Jann Wenner, co-fondatore del magazine Rolling Stone nel libro di memorie “Like a Rolling Stone” in uscita domani, 13 Settembre 2022 negli Stati Uniti, l’attore nasconde da sempre un inconfessabile segreto.

Mission impossible, quella del magnate americano: far cadere un velo di cui si chiacchiera da decenni, tra addetti ai lavori – alcuni dei quali certissimi dell’omosessualità di Cruise – e persone pronte a giurare e spergiurare sull’eterosessualità della big star di Hollywood.

Nel 2007, a seguito delle insistenti voci sul fatto che Cruise fosse gay, il magazine americano InTouch assoldò un investigatore che stabilì al 100% l’eterosessualità dell’attore. Qualche anno prima, nel 2003, Cruise chiese e ottenne 10 milioni di euro di risarcimento danni da un porno-attore gay, tale Chad Slater, che aveva raccontato di aver incontrato Cruise per una seduta di lotta e sesso (qui la storia).

Nel 2009 il Guardian raccontò come Marina Hyde, la co-protagonista di uno dei primi successi di Cruise, “Risky Business” (1983), avesse svelato che sul set di quel film Tom Cruise era solito fare battute omofobiche.

Jann Wenner spiega nel libro di aver avuto la netta sensazione dell’omosessualità di Cruise durante un incontro con l’attore. E che no, non c’entra Scientology, la setta americana di cui Tom Cruise fa parte da tempo immemore. Secondo Wenner, Cruise ha sempre nascosto un segreto e quel segreto è l’omosessualità, caratteristica che – come è noto – a Hollywood può seppellire per sempre qualsiasi carriera, ieri come oggi.

Scrive Wenner, a proposito di un incontro che ebbe con Tom Cruise, la madre e la sorella dell’attore, in una sede di Scientology anni fa, quando l’attore lo aveva invitato a fare un giro guidato nella sede della setta religiosa.

“Sembrava si stesse aprendo, ma alla fine mi sono accorto che non ha detto nulla; svincola da tutto”  scrive Jann  “Così tu vai via pensando di aver conosciuto questa persona, e invece tutto ciò che davvero puoi dire di sapere è semplicemente di aver conosciuto un uomo sicuro di sé ed estremamente educato. Non è riuscito neanche a dirmi se era a favore o contro il Presidente (all’epoca George W. Bush ndr)”

“Che ca**o sta proteggendo? Il fatto che faccia parte di una setta segreta? (…)” scrive Wenner “È un grande talento. È Super-Tom. Tutta questa segretezza mi ha fatto sorgere il sospetto che fosse gay”.

Il testo del libro, in inglese, scrive così:

“What the f**k is he guarding? Why is he in a super-secretive cult?” It further led him to think, “He is a great talent. He is Super Tom. All his secrecy gave rise to the suspicion that he was gay.”

“Non ho mai avuto un segnale acustico sul mio gaydar”, continua Wenner, che è gay, “ma alcune persone gay persistono in quello che Bette Midler una volta ha definito ‘pensiero illusorio'”.

Secondo la bibbia del gossip americano, Page Six, Wenner dice nel libro – in uscita domani – di essere stato amico di Tom Cruise per un po’, ma ammette che la star di “Intervista col Vampiro”, “Top Gun”, “Mission Impossible” e “Magnolia” (solo per citarne alcuni) è un monogramma di difficile decifrazione (il termine inglese usato è “cipher”).

L’outing velato che il co-fondatore e giornalista di Rolling Stone fa a Cruise sembra inconsistente, e vagamente promozionale per il suo imminente libro di memoir. Dunque resta il mistero sulla sessualità di una delle più inossidabili star della storia di Hollywood. E continua a perpetuarsi la regola – a prescindere da Tom Cruise che certamente è eterosessuale, stando a quanto dice egli stesso – che la grande industria del cinema americano può farsi certamente carico di raccontare le storie delle persone LGBTQIA+, ma gli attori devono essere eterosessuali e binari. Chiaro? (gf)

jann wenner like a rolling stone tom cruise gay
La copertina del libro di memoir “Like a Rolling Stone” di Jann Wenner in uscita domani negli USA
© Riproduzione Riservata
Entra nel nostro canale Telegram Entra nel nostro canale Google

Resta aggiornato. Seguici su:

Facebook Follow Twitter Follow Instagram Follow

Lascia un commento

Per inviare un commento !