Torino: parla la coppia gay perseguitata dai condomini

Dopo due anni di insulti e atti vandalici dagli inquilini dello stabile, la coppia di Torino ha denunciato i fatti

Torino: parla la coppia gay perseguitata dai condomini - foto condominio gay kgGB U1080101307695S6 1024x576@LaStampa.it - Gay.it
2 min. di lettura

Ha sconvolto l’intera stampa italiana la vicenda del “condominio antigay” di via Paravia 14 a Torino: la coppia dopo aver comprato la casa e averci stabilito il proprio nucleo è stata letteralmente presa di mira da tutti gli inquilini, che hanno iniziato un vero e proprio boicottaggio a suon di ruote tagliate, atti vandalici, insulti verbali e denunce campate in aria ai Carabinieri. La vicenda si è conclusa nel peggiore dei modi: con la separazione dei due, arrivati all’esasperazione, e una denuncia per stalking al principale mandante degli atti, un uomo di 63 anni per i quali sono stati chiesti 8 mesi di carcere. Ma i ragazzi cosa hanno da dire?

“Quello che mi auguro davvero è che arrivi una sentenza che sia d’esempio: che in futuro non sia così scontato che insultare una persona per il suo orientamento sessuale sia una cosa naturale, perché a me sembra che sia così, naturale”. Così parla Luca (nome fittizio), che per questa storia tremenda ha perso oltre che una casa il proprio ragazzo: “Ormai parlavamo solo di vandalismi, minacce, avvocati, azioni legali. Questo non fa bene a una coppia…ho anche pagato la casa 150 mila da ristrutturare, e l’ho venduta ristrutturata a 120 mila”.

coppia_gay

Luca specifica anche come è nato l’accanimento nei loro confronti all’interno dello stabile: “Avevo comprato l’appartamento al quinto piano, ma ancora non ci abitavamo: stavamo ristrutturando e già sentivamo una curiosità morbosa attorno a noi. Già protestavano, ci creavano problemi, lamentavano dai lavori danni inesistenti”. Poi sono partite le vere e proprie persecuzioni: “La moglie dell’imputato ci gridava da balcone: ‘Sembrate due donnine innamorate’. Una vicina ci ha accusato per le piante sul terrazzo: diceva che creavano umidità e facevano arrugginire le ringhiere. È andata dai carabinieri a denunciarlo. Mi hanno tagliato le gomme della macchina una quindicina di volte. Le scritte in ascensore e le svastiche ricomparivano ogni volta che venivano rimosse. E gli altri vicini dicevano che era colpa nostra, che dovevamo andarcene”. L’episodio più grave però, di vere e proprie percosse, è avvenuto per mano di un gruppo di ragazzini, capitanati dalla figlia del vicino imputato: “Un gruppo di ragazzini ci ha accerchiato. Tra loro conoscevamo solo la figlia del vicino. I riferimenti alla nostra sessualità erano chiari, ho provato a chiamare le forze dell’ordine, ma hanno buttato a terra il cellulare e lo hanno distrutto. Poi mi hanno picchiato. Ho ancora le cicatrici“.

La sentenza deve essere severa, in vista delle approvazioni delle unioni civili: le coppie allo scoperto aumenteranno e non sarà possibile tollerare tali atteggiamenti all’interno di un clima domestico. “L’ultimo episodio? Nemmeno 24 ore fa. Ero sul lungo Po con un amico, ci siamo baciati, è passato sul fiume un gruppo di canoisti e ci ha urlato ‘Froci di merda’. Si può parlare di episodi, isolare il contesto, sottolineare i passi avanti, le conquiste. Si può dire ‘Torino non è omofoba’, ma i torinesi lo sono. C’è ancora tanta strada da fare“.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Giovanni Di Colere 8.5.16 - 16:32

Torinesi omofobi e poco cortesi. Oltretutto sono spilorci e questo mi fa pure più schifo. A me è successo con un condomino solo e molti snni fa: gli ho detto direttamente che sapevo che era lui a farmi i dispetti e che se non la finiva gli arrivava una fila di schiaffoni. E l'ha finita.

Avatar
Giuseppe Tenaglia 5.5.16 - 21:57

se i condomini del mio palazzo facessero una cosa del genere io non me ne starei con le mani in mano io son del parere occhio per occhio dente per dente quello che fai a me io te lo faccio mille volte di piu

Trending

Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido "fr*cio di merd*" - Federico Fashion Style - Gay.it

Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido “fr*cio di merd*”

News - Redazione 19.4.24
Sandokan, c'è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi - Sandokan - Gay.it

Sandokan, c’è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi

Serie Tv - Redazione 18.4.24
Amadeus, Sanremo Giovani 2023

Sanremo verso Mediaset, Amadeus in onda sul NOVE già a fine agosto con tre programmi

Culture - Mandalina Di Biase 18.4.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri - Specchio specchio delle mie brame la sexy gallery social vip - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri

Culture - Redazione 16.4.24
Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

omofobia interiorizzata, stigma invisibile

Torino, condannati a 2 anni e a 16 mesi i genitori che minacciarono il figlio perché gay

News - Redazione 24.1.24
Lovers Film Festival 2024 a Torino dal 16 al 21 aprile al grido "il Cinema ti muove e ti commuove" - image006 - Gay.it

Lovers Film Festival 2024 a Torino dal 16 al 21 aprile al grido “il Cinema ti muove e ti commuove”

News - Redazione 18.1.24
trans-visibility-night-star-t-2024

Torino ospita la quarta edizione di Star.T: una notte dedicata alla visibilità trans per celebrare storie, talenti e memoria

Culture - Francesca Di Feo 15.3.24
arezzo-whynot-chiuso

Arezzo, chiusa la serata queer WhyNot per troppi episodi di violenza verbale omobitransfobica

News - Francesca Di Feo 21.3.24
Lovers 2024, il programma con tutti i film e gli ospiti. Da Rupert Everett a BigMama e Fabio Canino - OFF Throuple 02 - Gay.it

Lovers 2024, il programma con tutti i film e gli ospiti. Da Rupert Everett a BigMama e Fabio Canino

Cinema - Federico Boni 11.4.24
avvocato-difensore-filippo-turetta-emanuele-compagno

Omofobia, misoginia e victim blaming sui social di Emanuele Compagno, ex avvocato difensore di Filippo Turetta

News - Francesca Di Feo 24.11.23
Piemonte, l'assessora leghista Caucino vuole escludere le persone LGBTQIA+ dal sistema degli affidi familiari - Chiara Caucino - Gay.it

Piemonte, l’assessora leghista Caucino vuole escludere le persone LGBTQIA+ dal sistema degli affidi familiari

News - Federico Boni 24.1.24
Lovers 2024, ospiti Paolo Camilli, Annagaia Marchioro e Guglielmo Scilla. In anteprima Lil Nas X: Long Live Montero - Lil Nas X - Gay.it

Lovers 2024, ospiti Paolo Camilli, Annagaia Marchioro e Guglielmo Scilla. In anteprima Lil Nas X: Long Live Montero

Cinema - Redazione 19.3.24