SyncDifferent, il nuoto sincronizzato diventa gaio

Da un’idea del Gruppo Pesce nasce il primo gruppo italiano di nuoto sincronizzato. La prossima settimana la prima gara internazionale a Stoccolma. E tutti possono provarci.

Avete mai visto un ragazzo esibirsi col nastro? Certe attività sportive sono da sempre riservate alle ragazze. Il nuoto sincronizzato lo è da sempre, o quasi. Sul blog del Gruppo Pesce, il primo gruppo di nuotatori gay italiani, si legge: "Questo sport è nato come espressione maschile ai fini del secolo XIX e che solo successivamente si è connotato gradualmente come una realtà solo femminile". 

Ecco perchè, esattamente un anno fa, da una costola del gruppo è nato SyncDifferent, la prima squadra di nuoto sincronizzato riservato ai maschietti. E dopo un anno questi pesciolini ne hanno fatta di strada. Il 28 Settembre si terrà a Stoccolma una competizione di nuoto sincronizzato europea tutta al maschile in cui saranno presenti 6 gruppi fra cui, appunto, gli italiani di SyncDifferent. Le altre nazioni rappresentate saranno la Francia, l’Olanda, la Germania, la Repubblica Ceca e la Svezia.

Per chi si vuole avviciare a questa attività così inusuale, i SyncDifferent fanno sapere che dalla prossima settimana ripartiranno le lezioni di prova – di cui la prima è gratuita – con le due allenatrici che hanno seguito finora il gruppo. Per chi abita a Milano o dintorni consigliamo di non perdere l’occasione di fare qualcosa di unico.

Per informazioni potete visitare il sito http://syncdifferent.blogspot.com/

Ti suggeriamo anche  Obbligava i compagni a vedere i suoi video porno, squalificato il sollevatore Antonino Pizzolato