La “sodomia” è ancora illegale in ben 14 stati degli Usa

di

In alcuni è vietata solo ai gay, in altri a tutti gli adulti consenzienti: la legge di alcuni degli States spia ancora sotto le lenzuola dei suoi abitanti....

CONDIVIDI
1 Condivisioni Facebook 1 Twitter Google WhatsApp
7808 0

Se questo fosse un noto settimanale di enigmistica, e non un sito di informazione gay, il titolo di questo articolo comincerebbe con "forse non tutti sanno che".

La notizia arriva da quella che viene citata da molti come "la democrazia per eccellenza" e che viene presa ad esempio, spesso a ragione, di progresso e civiltà, quanto meno in termini di diritti civili (con qualche doverosa eccezione): l’America, o meglio, gli Stati Uniti d’America.

Succede infatti che se da una parte ben otto stati hanno riconosciuto le unioni tra persone dello stesso sesso e cinque addirittura le nozze, ce ne sono ben dieci, compreso l’ultra conservatore Utah, in cui la sodomia, anche tra adulti consenzienti, è vietata dalla legge che la definisce "condotta sessuale deviata" e "crimine contro natura", e altri quattro, incluso il Texas, in cui è proibita solo ai gay.

Il motivo per qui queste anacronistiche leggi sopravvivono all’evoluzione della società è che ci sono alcune frange di repubblicani che continuano a difenderle.

Ecco l’elenco completo dei paesi in cui la sodomia è vietata per tutti: Idaho, Utah, Michigan, Virginia, North Carolina, South Carolina, Florida, Alabama, Mississippi, Louisiana. Questi, invece, sono gli stati in cui è vietata solo ai gay: Montana, Kansas, Oklahoma, Texas.

Leggi   Stati Uniti, predicatore contro la masturbazione: "È come fare sesso gay"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...