Fair Haven: il trailer del film sulle terapie riparative gay

di

Un giovane uomo torna a casa dopo un periodo passato in terapia, per affogare i suoi desideri gay e "tornare normale". Ma al suo ritorno deve fare i...

11254 0

Anche se siamo nel 2016 e nel 2015 gli USA e tanti altri Stati nel mondo hanno legalizzato i matrimoni gay, i centri di terapia di conversione gay sono tornati nuovamente all’attacco.

Dopo anni di sordina, proprio avvertendo che la comunità LGBT potrebbe avere a livello intercontinentale (o quasi) il riconoscimento dei propri diritti in pochi anni, i centri di terapia di conversione gay sono tornati al centro delle news da tempo. In Italia hanno aperto anche un centro a Torino, chiamato ‘Courage’, ma negli USA i casi fioccano, e sono ben più di uno.

fair_haven_film_terapie_riparative_gay

Sulla scia di questa barbarica ed innaturale pratica, che si propone di curare la malattia dell’omosessualità (che ovviamente non è una malattia, ma per certi “benpensanti” lo è) ecco il film indie Fair Haven.

Fair Haven è la storia di un giovane uomo, James, che torna dalla famiglia dopo aver passato un lungo periodo in terapia di conversione gay. Torna a casa credendo di esser stato curato dal desiderio di un amore dello stesso sesso ma deve ancora affrontare il suo ex fidanzato, Charlie, che invece non ha dimenticato la loro staoria. James cerca in tutti i modi di affrontare la sua vera natura ma non c’è verso…

fair_haven_film_terapie_riparative_gay

Fair Haven è interpretato da Michael Grant (The Secret Life of the American Teenager), Josh Green (Alvin and the Chipmunks: Road Trip) e Tom Woppat (Django Unchained) per la regia di Kerstin Karlhuber dalla sceneggiatura di Jack Bryant.

Gustatevi il trailer e diteci che ne pensate!

Leggi   La coppia gay ripresa per gli abbracci in piscina: "Il bagnino è stato costretto dalle persone presenti"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...