Il primo Pride dell’Emilia ha bisogno di voi: aperto il crowdfunding per sostenere l’evento

di

Sabato 3 giugno 2017 Reggio Emilia sarà la sede del primo Pride LGBT per l'area mediopadana.

3229 0

Organizzare un evento come il Gay Pride ha dei costi non indifferenti e ArciGay Gioconda di Reggio Emilia ha voluto fare le cose in grande: organizzare un Pride di tutta l’Emilia per chiedere a gran voce i matrimoni egualitari. Per farlo ha però bisogno di raggiungere la cifra di 4000€ che sta raccogliendo tramite crowdfunding su Eppela, ormai mancano poche centinaia di euro.

Sabato 3 giugno 2017 Reggio Emilia sarà la sede del primo Pride LGBT per l’area mediopadana che unisce ben 6 città – Reggio Emilia, Modena, Parma, Piacenza, Mantova e Bologna – nella sfida per i matrimoni egualitari: lo slogan del Pride è infatti “Si, lo vogliamo!” e servirà a dar voce a tutti coloro che pretendono parti diritti per le copie gay e lesbiche.

Gli organizzatori spiegano così lo spirito dell’iniziativa: “Reggio Emilia, la città della prima unione civile italiana, si fa così portavoce del bisogno di diritti civili che oggi vede l’Italia come un paese di serie B, in Europa e nel mondo. Il Pride è una manifestazione di orgoglio e consapevolezza, una festa in cui ognuno nella propria identità si unisce agli altri per il bene di tutte le persone. Non importa se si è etero, gay, transgender, cattolici, laici, di sinistra, di destra, giovani o anziani: i diritti e la libertà valgono per chiunque”.

Il programma organizzato da ArciGay Gioconda comprende tanti eventi, iniziative, spettacoli e presentazioni che si sono svolte a partire da metà marzo e proseguiranno fino alla data del REmilia Pride. Tre mesi di preparazione al 3 giugno, quando le strade e le piazze di Reggio Emilia verranno inondate dalle bandiere arcobaleno insieme e migliaia di persone: gli organizzatori sperano di arrivare a quota 5000 presenze.

Il video di presentazione del progetto è ironico e ben costruito, ci sono citazioni dei Village People, la temibile Lobby Gay e le Sentinelle in Piedi; in gran parte ha contribuito al successo della campagna e ora per raggiungere la cifra di 4000€ mancano poche donazioni con la scadenza fissata tra 4 giorni.

Se vuoi partecipare ti basterà seguire questo link >>> https://goo.gl/iWaMXF 

 

Leggi   Russia: fermati e poi rilasciati il presidente di Arcigay e altri attivisti
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...