“Gay” censurato in una puntata dei Simpsons

di

Il canale televisivo statunitense Channel 4 censura una frase che conteneva la parola gay in un episodio dei Simpsons. Il poravoce si scusa: "Eccesso di zelo per la...

1303 0

Una vecchia puntata dei Simpsons in onda domenica scorsa su Channel 4, in Usa, ha subito un taglio perché non andasse in onda la parola "gay". La polemica è scoppiata immediatamente al punto che un portavoce del canale televisivo ha dovuto chiedere ufficialmente scusa spiegando che di altro non si era trattato se non di un "eccesso di zelo" da parte degli addetti alla conformità degli spettacoli. La puntata, andata in onda alle 12.55, rientrava in quella che si definisce fascia protetta. "I programmi trasmessi prima delle 18 – ha spiegato il portavoce – subiscono un controllo più rigido perché in quella fascia oraria gli spettatori sono prevalentemente bambini".

La scena censurata è quella dell’episodio intitolato "Homer Loves Flanders" in cui il capofamiglia Simpsons si riconcilia incredibilmente con l’odiato Flanders dopo che questi gli regala uno dei due biglietti per la partita che ha vinto alla lotteria, unico modo per Homer di assistere alla partita per la quale si registra il sold out. Per la gioia, Homer si sporge dal finestrino dell’auto e urla: "Voglio che tutti sappiano che questo è Ned Flanders, un mio amico" proprio mentre passano per strada Lanny e Carl. Il prio chiede al secondo: "Cos’ha detto?" e l’altro risponde: "Non so, qualcosa a proposito del fatto di essere gay". Ma la riposta di Carl non è andata in onda su Channel 4.

"Non bisogna dimenticare che la parola gay potrebbe innescare nei minori atti di bullismo" ha tentato di giustificarsi il portavoce del canale televisivo, chiaramente senza riuscirci.

Leggi   Giulia De Lellis ci ricasca: "Ma lui è gay o normale?"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...