Asessualità. Ecco chi sono e cosa sentono i disinteressati al sesso

Almeno l'1% della popolazione mondiale è asessuale: ma cosa significa praticamente esserlo? È una scelta, una condizione o una patologia? Qui le risposte.

Asessualità. Ecco chi sono e cosa sentono i disinteressati al sesso - asessuali - Gay.it
4 min. di lettura

A dispetto di quanto si pensi, anche l’asessualità è un orientamento sessuale, non una malattia. Si tratta, tuttavia, di un orientamento nascosto, poco conosciuto. Degli asessuali non si sa molto e le idee che circolano sul loro conto non sono esatte.

In questi ultimi anni il movimento asessuale è aumentato sempre più, sino a diventare praticamente un fenomeno di massa. Uno studio del 2004 pubblicato sul sito della CNN individuava la percentuale globale di individui asessuali all’1%. Da allora la percentuale è arrivata a circa il 5%.

Si tratta, quindi, di una comunità sempre più ampia che rifiuta tanto il bombardamento sessuale a cui siamo sottoposti in continuazione attraverso i media, quanto quella pressione culturale di dover per forza essere dentro ad una relazione completa sotto tutti i punti di vista.

A livello di movimento organizzato e consapevole, il movimento è recente. Ma l’asessualità è sempre esistita. Vediamo qui di seguito cosa significa essere asessuali.

asessualità, cosa significa essere asessuali

Cosa significa essere asessuale

Gli asessuali hanno rivendicato per lungo tempo un quarto orientamento rispetto a etero, omo e bisessuale. E, di recente, alla sigla LGBT è stata inclusa la A di asessuale (oltre ad altre lettere come la I di intersessuale e la Q di Queer), fino ad arrivare alla sigla più completa LGBTQIA+.

L’asessualità è per questi individui parte integrante della loro identità e, a differenza di quanto si pensa, non è supportata da divieti morali o religiosi o da tentativi di purificazione spirituale (come nel caso di certe forme di castità o di sessuofobia).

All’interno degli asessuali possiamo trovare diverse tipologie di persone: gli aromantici, che non provano il bisogno di formare relazioni romantiche, ma che sono soddisfatti nell’avere profonde relazioni di amicizia; i romantici, che provano desiderio di avere relazioni romantiche, ma senza la presenza del sesso; i demisessuali che non provano attrazione sessuale a meno che non si sia stabilito un forte legame emozionale in precedenza; i gray-A per i quali esiste una zona intermedia (“grigia”) tra sessualità e asessualità.

asessualità significato

L’asessualità non è una malattia

Se si tratta di patologia, non è asessualità. O meglio, ci possono essere delle cure contro il calo del piacere sessuale, ma questo non c’entra nulla con l’orientamento che stiamo descrivendo.

L’asessualità, infatti, non è un disturbo del desiderio. È più corretto parlare di mancanza di attrazione sessuale, che non intacca tutti gli altri ambiti di vita, consentendo di sviluppare e mantenere comunque una personalità armonica e equilibrata.

Tra l’altro, non è detto che le persone asessuali non facciano mai sesso: possono provare desiderio sessuale, ma non provare attrazione sessuale verso altre persone. Di conseguenza, un asessuale prova piacere durante il sesso, se gli capita di praticarlo, ma non sente il bisogno di intraprendere tale tipo di relazione, seppur magari stia vivendo un rapporto di coppia da tempo.

L’asessualità non è una scelta

Molti si domandano se la mancanza di attrazione sessuale sia una scelta oppure una condizione.

Se è vero che la castità è una scelta, così come può essere una scelta il non avere relazioni di coppia, il disinteresse verso il sesso appare tendenzialmente più come una condizione, non una decisione. Gli asessuali hanno relazioni, ma non percepiscono l’intimità come un elemento necessario, anche se nel concreto possono avere dei rapporti sessuali.

asessualità significato della parola

Esempi di asessuali nella storia

Sono diversi i personaggi storici asessuali che hanno contribuito con i loro pensieri, opere e capolavori a migliorare l’umanità. Vediamone alcuni qui di seguito:

  • L’inventore, fisico ed ingegnere elettrico Nikola Tesla pensava che l’attività sessuale potesse in qualche misura disturbare il suo potenziale mentale;
  • il filosofo Immanuel Kant non ebbe mai relazioni con donne, anche se non si può sapere se fosse un omosessuale che trovava sconveniente assecondare questa tendenza;
  • Il grande fisico inglese Isaac Newton non ha avuto nell’arco della sua vita relazioni con donne, salvo una quando era ragazzo. È opinione comune che morì vergine.

Anche la letteratura offre esempi di asessualità:

  • il personaggio di Remedios in “Cent’anni di solitudine” di Gabriel García Márquez è asessuale;
  • uno dei personaggi principali del romanzo La Casa degli Spiriti di Isabel Allende, Clara, potrebbe essere visto come asessuale, dato che in età avanzata Clara esprime mancanza di interesse per il coito, sostenendo che le faccia male alle ossa;
  • Sherlock Holmes è spesso descritto come asessuale. Nonostante in molte rivisitazioni moderne il detective venga mostrato attratto dalle donne, nella versione originale Sherlock Holmes non dimostra alcun interesse di tipo fisico verso gli altri personaggi.

La grossa difficoltà per gli asessuali, e anche una delle più grandi sfide per vivere in modo appagante questa loro condizione, sta nel conoscersi e nell’incontrarsi nella vita reale, al di fuori di Internet.

La collettività asessuale si è infatti formata in Rete e fa un po’ fatica a tradursi nel mondo di tutti i giorni. Da qualche anno questo movimento sta lavorando sulla possibilità di creare una comunità fisica con una propria identità, così da facilitare l’incontro e la nascita di relazioni che si fondino più su aspetti romantici che istintivi/animali.

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Giuseppina Gugliotta 18.1.17 - 7:54

infatti l'articolo dice che è una condizione più che una scelta... ---- Vorrei parlare della mia idea (sono una critica tutto) Io ho scarsissimo desiderio sessuale, e amo dire alla gente che vivo beatamente in castità.( E non sono un cesso, anzi ho il mio perchè) Partendo da questo mi sono cercata le ragioni/ possibili motivazioni. --- Io odio gli uomini. Io ho avuto esperienze negative precoci col sesso. Io non amo il contatto fisico. Io ho un'attività cerebrale molto intensa che mette in secondo piano le necessità fisiche come mangiare dormire lavarsi e soddisfare le parti basse. --- Per questo motivo direi che la mia asessualità è un prodotto psicologico e non congenito. --- penso che sia improbabile nascere senza la possobilità di sviluppare la giusta libido o la capacità di eccetarsi in età adulta. Al contrario dell' omosessualità che è una sorta di "handicap" del sistema cerebrale, un po' come essere mancini. -- Spero di non aver detto niente di offensivo per nessuno. Ciao.

Trending

Marco Mengoni e Angelina Mango, arriva il duetto

Marco Mengoni duetta con Angelina Mango nell’album “poké melodrama”: svelati tutti gli ospiti

Musica - Emanuele Corbo 27.5.24
Marco Mengoni e Angelina Mango, arriva il duetto

Marco Mengoni duetta con Angelina Mango nell’album “poké melodrama”: svelati tutti gli ospiti

Musica - Emanuele Corbo 27.5.24
teramo-estorsione-uomini-gay-grindr

Reggio Calabria, uomo gay adescato tramite app picchiato, insultato e derubato da tre ragazzi

News - Redazione 28.5.24
10 attori e attrici trans ad hollywood

10 star della comunità trans* che stanno rivoluzionando Hollywood

Cinema - Gio Arcuri 23.5.24
Simona Fatima Cira Aiello

Chi è Simona Aiello donna trans candidata con Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia alle comunali

News - Mandalina Di Biase 28.5.24
Elezioni europee: "Io Voto! E porto la comunità LGBTIQ+ al voto", la campagna di Arcigay

Elezioni europee: “Io Voto! E porto la comunità LGBTIQ+ al voto”, la campagna di Arcigay

News - Gay.it 28.5.24

I nostri contenuti
sono diversi

Emma Stone in Poor Things (2023)

Emma Stone difende le scene di sesso in Povere Creature

Cinema - Redazione Milano 19.1.24
eyes wide shut

Durante le feste si fa più sesso?

Lifestyle - Riccardo Conte 18.12.23
Olimpiadi Parigi 2024, 300.000 preservativi per tutti gli atleti in gara - Olimpiadi profilattici - Gay.it

Olimpiadi Parigi 2024, 300.000 preservativi per tutti gli atleti in gara

Corpi - Redazione 20.3.24
"How to have sex", l’esordio di Molly Manning Walker: il mondo ci vuole espertə come adulti e inconsapevoli come bambini - Matteo B Bianchi 1 - Gay.it

“How to have sex”, l’esordio di Molly Manning Walker: il mondo ci vuole espertə come adulti e inconsapevoli come bambini

Cinema - Federico Colombo 17.4.24
20 saggi queer usciti nel 2023 da regalare a Natale - Sessp 6 - Gay.it

20 saggi queer usciti nel 2023 da regalare a Natale

Culture - Federico Colombo 18.12.23
dieta-vegana-livelli-di-libido

I vegani lo fanno meglio: uno studio rivela che una dieta plant-based incrementa i livelli di libido

Corpi - Francesca Di Feo 12.1.24
Chi ha paura di un pene eretto? Polemiche UK per la serie Un Uomo Vero: "Porno di basso livello" - tom pelphrey b31035 - Gay.it

Chi ha paura di un pene eretto? Polemiche UK per la serie Un Uomo Vero: “Porno di basso livello”

News - Redazione 15.5.24
Le relazioni e il sesso come territorio ambiguo: "Di me non sai", intervista a Raffaele Cataldo - Sessp 41 - Gay.it

Le relazioni e il sesso come territorio ambiguo: “Di me non sai”, intervista a Raffaele Cataldo

Culture - Federico Colombo 19.3.24