Adolescente sfregiato con un cacciavite perché gay

di

Aggredito, con un altro ragazzo gay, a scuola. Nessun provvedimento contro l'aggressore.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
4846 0

Due studenti di una scuola superiore di Atlanta, negli Usa, sono stati aggrediti perché gay. Uno degli aggressori si è scagliato contro Timothy Jefferson, 15 anni, con un cacciavite, sfregiandogli per sempre il volto.

L’aggressione si è verificata lunedì scorso proprio durante l’uscita dalla Carver High School quando, secondo il racconto fatto dal ragazzo a 11alive, in trenta compagni di scuola hanno cominciato ad insultare lui e l’altro ragazzo, gay anch’egli. “Non gli piacciamo perché sono siamo gay” ha spiegato Timothy.

All’intervista era presente anche la mamma del ragazzo sfregiato che ha raccontato come suo figlio sia stato aggredito dieci volte da gennaio ad ora, sempre per via del suo orientamento sessuale. “La polizia non c’era. Non c’era nessuno, nessun dirigente scolastico è uscito per vedere cosa stava succedendo.

Timothy Jefferson ha identificato il suo aggressore, quello che lo ha aggredito con il cacciavite sfregiandolo per sempre, ma le autorità non hanno preso provvedimenti contro di lui. Nessuna misura né dalla dirigenza della scuola, né dalla polizia che all’inizio ha classificato l’episodio come un “crimine di odio”, ma lo ha definito “una lite tra ragazzi”.

Leggi   Ravenna, ragazzo insultato alla fermata del bus con frasi omofobe
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...