Elisa torna con “On”, il suo album più contemporaneo

di

Elisa torna all'inglese ed è più pop che mai nel suo nono album di studio.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
3757 0

Esce oggi nei negozi il nono disco di studio di Elisa, a due anni e mezzo dal precedente “L’Anima Vola” (progetto tutto in italiano) e a 5 anni da “Ivy“, ultimo disco in inglese.

Elisa è una cantante diversa da come l’abbiamo conosciuta nei primi anni della sua carriera: i suoi primi dischi “Pipes & Flowers”, “Asile’s World” e “Then Comes The Sun” avevano tutti un sound rock, qualcosa di pop, ma caratterizzati da un istinto dark e più intimistico rispetto alla musica in voga all’epoca e anche adesso, insolito per un’artista italiana “commerciale” e ancora più insolito per una ragazza di appena 17 anni (come lo era al debutto). La carriera di Elisa, ora 38enne, è cambiata nel tempo, lentamente, andando ad abbracciare sonorità sempre più solari, sino all’album in italiano, dov’è apparsa in una forma completamente diversa e lontana dalla sua vera lingua madre, come descrive essere per lei l’inglese, dove si trova più a suo agio, e sembra aver recuperato ora quella leggerezza che, nella maggior parte dei casi, ci si aspetterebbe da una 17enne.

L’esperienza con il talent show Amici di Maria De Filippi l’ha portata, ovviamente, ad esplorare la musica sotto un’altra prospettiva, l’ha avvicinata di più alle tendenze, alla “leggerezza” ed è forse anche per questo che, la 38enne cantante originaria di Monfalcone, ha realizzato un disco come “On“.

On“, il suo ritorno all’inglese dopo 5 anni (per fortuna) significa acceso, pronto ed è un disco “contaminato e contemporaneo” e, come dice in un’intervista con Repubblica:

Esprime uno stato d’animo. È un periodo che sono davvero felice, ho spesso voglia di ballare. La prima idea era Catch the light, ma sarebbe stato impronunciabile. Poi Clic on, come sarcasmo di un mondo dove non si fa altro che cliccare. Alla fine On è più immediato. E ci abbiamo messo la foto di un gattino per ironizzare su tutti quei siti internet che campano con foto curiose e tenere di mici.

Nel disco, quindi, un’ Elisa più pop che mai, a cominciare dal capolavoro “No Herofino ad un brano scritto, addirittura, quando aveva solo 14 anni, “Love Me Forever” e un’eccezione: il brano italiano “Sorrido Già“, con Emma e Giuliano Sangiorgi dei Negramaro.

E proprio a proposito di quel gatto in copertina, che ha fatto storcere il naso a molti, Elisa dice:

Non sta messo lì tanto per. Avete mai provato a stuzzicare un gattino, a giocarci? Il gatto è un animale dolce, ma quando vuole sa trasformarsi in una piccola tigre. E’ una creatura semplicemente viva, forte nella propria fragilità, capace di suscitare in tutti noi un’emozione pura, diretta, autentica.

Elisa porterà il disco in tour da Novembre 2016, per evitare sovrapposizioni con il suo impegno ad “Amici“.

Ascoltate l’intervista in alto e qui sotto, invece, quello che ha detto al Corriere.

 

@GingerPresident

Leggi   Tendenze Autunno-Inverno 2018: Cartoon
Tutti gli articoli su:
Personaggi:

Commenta l'articolo...