Leoni omosessuali in Kenya: “Traviati dai turisti gay”

di

Lo ha detto Ezekiel Mutua, presidente del Film Compilation Board, che si occupa di valutare e censurare i film.

CONDIVIDI
685 Condivisioni Facebook 685 Twitter Google WhatsApp
8851 1

I leoni gay lo diventano perché influenzati dai turisti: questa l’assurda teoria che sta circolando in Kenia dopo che due leoni sono stati fotografati nella momento dell’accoppiamento nella riserva naturale di Masai Mara. Si tratta di due due maschi che si accoppiano e l’immagine è del fotografo naturalista britannico Paul Goldstein.

I due animali stati avvistati nel bel mezzo di un rapporto sessuale gay e, secondo Ezekiel Mutua, presidente del Film Compilation Board, che si occupa in Kenya di valutare e censurare i film, questo atteggiamento è stato influenzato dai turisti omosessuali che frequentano il parco.

“Devono aver visto una coppia gay ‘comportarsi male’ nel parco. I leoni dovrebbero essere separati e sottoposti a un consulto”, ha detto. Ezekiel Mutua in realtà è un personaggio molto contestato in Kenya: è chiamato “poliziotto morale” per le sue dichiarazioni controverse e spesso omofobe. In passato ha censurato film e cartoni animati perché credeva che sponsorizzassero l’orientamento omosessuale.

Sempre parlando della fotografia che ritrae i due leoni ha aggiunto: “Gli spiriti demoniaci che infieriscono sugli uomini devono aver ora coinvolto gli animali. È per questo che dirò di isolare gli animali gay per studiare il loro comportamento, perché non è normale. Il sesso fra gli animali è solo per procreazione. Due leoni maschi non possono procreare, perderemo la specie”.

La realtà dei fatti

In realtà la scienza ci dice chiaramente ormai che l’omosessualità è presente anche nel mondo animale (i rapporti gay esistono in almeno 1.500 specie diverse). L’ultimo studio condotto dal professor Petter Böckman dell’Università di Oslo ha rilevato che sono più di 500 le specie animali che hanno avuto rapporti omosessuali, che non includono soltanto il sesso, ma anche relazioni affettive durature nelle specie monogame.

I Paesi dell’Africa dove essere l’omosessualità è illegale purtroppo sono ancora molti e in questi Stati l’omosessualità non solo è discriminata, ma anche punita. Su 54 nazioni, 33 considerano dell’omosessualità un crimine: Algeria, Angola, Botswana, Burundi, Cameroon, Comoros, Egypt, Eritrea, Ethiopia, Gambia, Ghana, Guinea, Kenya, Liberia, Libya, Malawi, Mauritania, Mauritius, Morocco, Namibia, Nigeria, Senegal, Sierra Leone, Somalia, South Sudan, Sudan, Swaziland, Tanzania, Togo, Tunisia, Uganda, Zambia, Zimbabwe.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...