Nigeria: si convince che il suo gatto è gay e lo dà via

Neanche gli animali sembrerebbero potersi salvare dalla profonda omofobia radicata nella società nigeriana. Una donna avrebbe “scoperto” che il suo gatto è gay ed avrebbe deciso di non tenerlo più.

Non ci sono davvero limiti che l’omofobia non riesca a travalicare. Una donna in Nigeria avrebbe infatti cacciato il suo gatto di casa perché convinta della sua omosessualità.

Stando ad un media locale ritenuta affidabile, la donna avrebbe dichiarato di volere dare via il suo gatto, dopo sette anni passati insieme, perché avrebbe scoperto che la bestiola è gay. La signora, il cui nome non è stato reso noto, avrebbe notato un “comportamento sessuale innaturale” nel suo Bull che pare faccia avances sessuali solo ad altri gatti maschi, anche in presenza di femmine.

“Chiunque sia interessato a questo gatto gay – ha dichiarato la donna – può prenderselo perché io non so più cosa farmene”. Finora nessuno pare si sia fatto avanti per dare una casa nuova al povero Bull. E’ difficile stabilire se la notizia sia vera o se si tratti di una bufala, ma come sottolinea Gay Star News, anche se fosse una bufala sarebbe comunque sintomatica della profonda omofobia che pervade non solo la società nigeriana, ma quella africana in genere, dove la notizia sta spopolando.