Tanti auguri Geri Halliwell: 15 curiosità (di cui molte LGBT) sulla Ginger Spice

Geri Halliwell compie 47 anni e Gay.it celebra la Ginger Spice, riconosciuta icona gay, con 15 chicche sulla sua vita personale e sulla sua carriera che probabilmente non conoscerete!

L’amatissima Ginger Spice Geri Halliwell, appena reduce dello ‘Spiceworld 2019 tour‘, attualmente il tour di maggior successo in assoluto nel 2019, compie 47 anni.

Due figli, un bel marito (Christian Horner, team manager di Red Bull Racing), una bellissima casa, le sue torte, i suoi amati animali e i recenti successi televisivi e con le Spice Girls, insomma … Geri ha tante belle motivazioni per cui festeggiare!

Celebrando il compleanno di una delle icone più rappresentative degli anni ’90, andiamo a scoprire le 15 curiosità sulla vita e la carriera di Geri Halliwell, e ne leggerete delle belle.

Molte di queste curiosità sono strettamente connesse con la comunità LGBT, dalla quale è considerata un’icona gay. Cominciamo!

1) Il suo famoso vestito con la bandiera inglese doveva essere nero

Geri Halliwell Union Jack Dress

Il vestito che è diventato simbolo delle Spice Girls, praticamente il più famoso di tutta la storia della musica pop, inizialmente doveva essere un semplice tubino nero di Gucci.

Geri, non contenta e a suo agio con un abito così sobrio, ci ha fatto stirare sopra degli strofinacci con la bandiera inglese che appartenevano alla sorella et voilà… il gioco è fatto!

E ci ha visto lungo, visto e considerato il successo ottenuto dall’abito, che ha poi riproposto in diverse chiavi sia nel reunion tour del 2007/2008 che nello ‘Spiceworld 2019‘.

L’abito detiene il Guinness World Record per il pezzo di abbigliamento popstar più costoso venduto all’asta, nel 1998, per 41.320 sterline.

2) Ha fatto sesso con Mel B

Geri Halliwell e Mel B nello Spiceworld 2019

Nel corso della sua intervista al programma “Piers Morgan’s Life Stories” di qualche mese fa, Mel B ha confessato di aver avuto un’esperienza sessuale completa con Geri Halliwell nei giorni di gloria delle Spice Girls.

La notizia ha letterlamente invaso la stampa di tutta la Gran Bretagna.

3) Filantropia e la lotta contro HIV/AIDS

Geri Halliwell ambasciatrice Nazioni Unite nel 1998

Nel 1998, la Halliwell è diventata Ambasciatrice per il Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione (UNFPA).

Ti suggeriamo anche  Il ritorno trionfale delle Spice Girls. Welcome back Ginger, Scary, Sporty e Baby

Nel 2000 è apparsa nel documentario BBC “Geri’s World Walkabouts“, che ha ripreso tutto il suo lavoro con le Nazioni Unite, e ha tenuto il discorso di apertura al Vertice delle Nazioni Unite per i giovani.

Nel 2006 si recò in Zambia per promuovere una maggiore consapevolezza e arrestare la diffusione massiva dell’HIV / AIDS.

Nel 2009, Geri è andata in Nepal per aiutare a lanciare una campagna nazionale per combattere la violenza contro le donne.

4) Nel 2016 ha vinto un Attitude Award

Geri Halliwell è stata premiata con l”Honorary Gay‘, premio conferito dalla celebre testata LGBT+ ‘Attitude‘ per l’impegno verso la comunità gay.

A premiarla c’era la sua amica e bandmate Emma Bunton.

5) Ha baciato Kylie Minogue

L’iconico momento è avvenuto nel programma ‘TFI Friday with Chris Evans’ a seguito di un avvincente ‘braccio dei ferro’ tra le due cantanti.

6) ‘G.A.Y.’, la gay anthem di Geri Halliwell

Nel 1999, Geri inserisce la canzone “G.A.Y.” come B-side del singolo di “Mi Chico Latino“. La canzone è veramente un inno gay mancato! Sentite e giudicate voi stessi.

7) “Angels in Chains”, il tributo a George Michael

Nel giugno 2017 ha pubblicato “Angels In Chains“, un’elegante ballad in ricordo dell’amico scomparso nella notte di Natale 2016.

Nel primo giorno di pubblicazione, il brano entra nella top 30 dei più scaricati su ITunes Worldwide.

La Halliwell ha donato i ricavati delle vendite del brano all’associazione “Childline“, alla quale George Michael era molto affezionato.

8) Ha realizzato 4 dischi ma soltanto 3 sono stati pubblicati

Gli album di Geri Halliwell

Dopo aver abbandonato le Spice Girls nel 1998, Geri Halliwell ha pubblicato 3 album.

Ti suggeriamo anche  'George Michael tentò il suicidio in 4 occasioni', la confessione di Fadi Fawaz

Schizophonic” esce nel 1999 (oltre 3 milioni di copie vendute), “Scream if You Wanna Go Faster” nel 2001 (oltre 1,5  milioni di copie vendute) e “Passion” nel 2005 (oltre 500,000 copie vendute).

Nel 2016 aveva ultimato le registrazioni del quarto album, che si sarebbe chiamato “Man on The Mountain” (lo potete trovare postato qui sotto, al punto #9), ma fu poi cestinato (non si sa ancora per quale motivo).

Nella sua carriera solista, Geri Halliwell ha venduto oltre 15 milioni di dischi e per 13 anni, dal 2001 al 2014, è stata la donna inglese con più singoli al numero 1 in UK (4).

9) Altre canzoni di Geri Halliwell con riferimenti LGBT

Il simpatico video dello sfortunato singolo di Geri Halliwell “Half of Me” del 2013, uscito solo in Australia, contiene baci gay e attori omosessuali.

Nel 2017 è apparsa sul web una sua canzone intitolata “Sheriff”, che avrebbe dovuto far parte del suo quarto disco “Man on the Mountain”.

La canzone è una mid-tempo deliziosa che parla di empowering a 360 gradi e di rispetto verso le altre minoranze.

10) “It’s Raining Men” è il singolo più venduto di una Spice solista

La hit ha venduto oltre 4 milioni di copie, è rimasta al #1 per due settimane in UK e per 7 settimane in Italia.

It’s Raining Men” è anche l’unico singolo di una Spice Girl solista ad essere arrivato al numero 1 in Italia ed è quello con più plays su Spotify.

11) Il film e la cover di “Crazy for You” di Madonna mai realizzati

Nel 2000 ha annunciato al Festival del Cinema di Cannes che avrebbe recitato come protagonista nel film “Therapy”, per la regia di David Green.

Dopo anni a tentare di comporre il cast, nel 2003 il progetto fu definitivamente cancellato.

Ti suggeriamo anche  Le Spice Girls devono restare per salvare la musica pop

La canzone “Getting Better” di Geri Halliwell, pubblicata come B-side nel singolo di “Calling“, avrebbe dovuto far parte della colonna sonora, assieme ad una cover di “Crazy For You” di Madonna, mai realizzata.

12) Le due autobiografie di successo

Le autobiografie di Geri Hallliwell

La sua prima autobiografia “If Only” arriva nel 1999, quasi in concomitanza con il suo secondo #1 single “Lift Me Up“, ha venduto oltre 1 milione di copie in UK e diventò un super best seller.

La seconda autobiografia, “Just for the Record“, uscì nel 2003 e fu anch’essa un successo.

13) Luca Tommassini

Il famoso coreografo ha curato le coreografie dei videoclip di Geri “It’s Raining Men” e “Mi Chico Latino” e svariate performances, fino a dirigerla come regista nel video di “Ride it” del 2004, singolo che non fu mai rilasciato in Italia (ma che fu ugualmente programmato da alcune radio).

14) Cameo in “Sex and The City”

Geri Halliwell ha partecipato anche alla celebre serie tv americana apparendo nel decimo episodio della sesta ed ultima stagione.

15) Libri per bambini, Yoga e… dolci

Nel 2001 Geri pubblica i DVD “Geri Yoga” e “Geri Body Yoga“, con esercizi specifici delle disciplina, che ottengono buone recensioni e vendono altrettanto bene.

Dopo le due autobiografie di successo, nel 2008 Geri Halliwell ha rilasciato una catena di libri per bambini dal titolo “Ugenia Lavender“, che vende oltre 250,000 copie vendute e la fa diventare la scrittrice per bambini di maggior successo dell’anno in UK.

Nel 2016, grazie alla sua grande passione per la cucina, vince la terza edizione del “Great Sport Relief Bake Off” in UK. La puntata ha registrato oltre 7 milioni di telespettatori.