Bullismo omofobo a Roma: preside del Gassman “non responsabile” secondo il Tribunale

Si apre con questa affermazione il processo contro la preside del Gassman. Ed è stata respinta la costituzione a parte civile del Gay Center.

Bullismo omofobo a Roma: preside del Gassman "non responsabile" secondo il Tribunale - bullismo - Gay.it
2 min. di lettura

Secondo il giudice Albina Fiordalisi Giovanna Bertoldo, la preside che non ha denunciato il bullismo omofobico di alcuni studenti del suo istituto (il magistrale Gassman a Roma) rivolti a un coetaneo, non è responsabile delle conseguenze che la vittima ha dovuto patire.

Così si è aperto ieri il processo a carico dell’ex dirigente scolastico: la costituzione di parte civile è stata clamorosamente respinta. Cinque degli ragazzini incriminati (quattro ventenni e un 19enne) sono stati rimandati a giudizio dal Tribunale dei Minori pochi giorni fa: nel capo di imputazione si legge che i giovani “hanno molestato Luca (nome di fantasia) creando un clima ostile nei suoi confronti, in modo da cagionare un perdurante stato di ansia e di paura, al punto da costringere lo stesso ad alterare le proprie abitudini di vita”. I fatti di cui si parla, risalenti all’anno scolastico 2013-2014, sono numerosi: dall’isolamento in classe alla ridicolizzazione del rendimento scolastico, dalle minacce anonime sul cellulare a biglietti e cartelli intimidatori per i corridoi e le aule della scuola, fino alla creazione di un gruppo chiamato “we hate Luca” dove era stata progettata anche un’aggressione fisica, sventata da un amico del ragazzo. Solo a quel punto gli insegnanti, consapevoli da tempo dei fatti, si decisero a rivolgersi al capo d’istituto, che decise di non intervenire “perché, al momento di essere informata della vicenda i genitori del ragazzo si erano già mossi sul piano legale“, afferma il suo avvocato Armando Fergola.

Il Gay Center di Roma, che aveva intenzione di costituirsi parte civile con la vittima insieme ai legali Mario Miano e Michelina Stefania, è stato anch’esso rifiutato. Nel comunicato stampa emesso da poche ore a riguardo si legge:

L’unico reato perseguibile per la giudice è quello di omissioni di atti d’ufficio. Questo perché manca nel nostro codice penale il reato di omofobia, che vieti la discriminazione verso le persone lesbiche, gay e trans. In questo caso la Magistratura fa un passo indietro rispetto alla tutela delle persone, un episodio molto grave perché riguarda una scuola e un giovanissimo, che nonostante abbia avuto il coraggio di denunciare non può neanche essere rappresentato a processo”, a raccontarlo è il portavoce del Gay Center, Fabrizio Marrazzo, che aggiunge: “È anche un messaggio chiaro al Parlamento: senza legge contro l’omofobia migliaia di persone sono senza tutela e diritti, bisogna intervenire subito”. “Ci riserviamo di valutare un’azione civile nei confronti della ex preside”, aggiunge Mario Miano, legale del Gay Center che sa seguendo il caso. “E’ opportuno evidenziare che nell’ipotesi di un fatto dannoso, commesso dagli alunni ad un terzo, l’Amministrazione scolastica si sostituisce al personale docente nella responsabilità civile anche in sede penale. Siamo comunque pronti ad iniziare un azione civile sia nei confronti della preside dell’Istituto Gassman, sia dell’amministrazione di cui la stessa faceva parte stando ora in pensione”, aggiunge l’avvocato Fabrizio Consiglio, legale dello studente discriminato.

Fabrizio Marrazzo, raggiunto da noi al telefono, afferma: “È una situazione assurda. L’unico precedente di una parte civile, peraltro offesa, respinta risale al 1999. Il giudice ha ritenuto la costituzione a parte civile di Gay Center non compatibile con il reato contestabile, ma di fatto questo ha causato seri danni all’imputato. Il Parlamento deve emanare prima possibile una legge contro l’omofobia, altrimenti mancano gli strumenti giuridici concreti per condannare questi crimini”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Prisma 2 Andrea Daniele scena sesso Lorenzo Zurzolo Mattia Carrano 01

Prisma 2, spoiler: la scena di sesso tra Andrea e Daniele non è gay, Bessegato: “Non sono una coppia gay”

Serie Tv - Mandalina Di Biase 11.6.24
Erika Colaianni e la compagna Manuela si sposano

Erika Colaianni e la compagna Manuela si sposano! La proposta di matrimonio durante il concerto di Ultimo – video

Culture - Luca Diana 15.6.24
L'Amante dell'Astronauta, l'amore queer "spudoratamente felice" che abbatte limiti ed etichette - Lamante dellastronauta 05 - Gay.it

L’Amante dell’Astronauta, l’amore queer “spudoratamente felice” che abbatte limiti ed etichette

Cinema - Federico Boni 14.6.24
Tiziano Ferro ospite di Voci Parallele

Giuni Russo “Voci Parallele”: Tiziano Ferro, Irene Grandi e tutti gli ospiti del concerto in ricordo di un’artista immensa

Musica - Emanuele Corbo 12.6.24
Niente Olimpiadi di Parigi 2024 per Lia Thomas, la decisione del CAS contro la nuotatrice trans - Lia Thomas - Gay.it

Niente Olimpiadi di Parigi 2024 per Lia Thomas, la decisione del CAS contro la nuotatrice trans

Corpi - Redazione 14.6.24
Roma Pride 2024, oltre un milione di persone per una giornata memorabile. Schlein e Gualtieri sul carro riscrivono la Storia - Roma Pride 2024 - Gay.it

Roma Pride 2024, oltre un milione di persone per una giornata memorabile. Schlein e Gualtieri sul carro riscrivono la Storia

News - Federico Boni 16.6.24

Leggere fa bene

Roma, via libera del Comune a finanziamenti per sportelli d'ascolto e centri antidiscriminazione LGBTQIA+ - roma - Gay.it

Roma, via libera del Comune a finanziamenti per sportelli d’ascolto e centri antidiscriminazione LGBTQIA+

News - Redazione 19.12.23
krystilia hepporn drag queen

Insegnante di giorno, drag queen di sera: intervista a Krystilia Hepporn

Culture - Gio Arcuri 9.5.24
Calci e pugni per un bacio, è arrivata la sentenza. L'omofobia trattata come banale lite in un parcheggio - jean pierre moreno - Gay.it

Calci e pugni per un bacio, è arrivata la sentenza. L’omofobia trattata come banale lite in un parcheggio

News - Redazione 15.3.24
Bastonate, fumogeni, scritte e insulti omofobi. Il branco all'assalto della sede Gay Center di Roma. VIDEO - Gay Center - Gay.it

Bastonate, fumogeni, scritte e insulti omofobi. Il branco all’assalto della sede Gay Center di Roma. VIDEO

News - Redazione 1.2.24
Bingham Cup 2024, a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans - Bingham Cup 2024 a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans 5 - Gay.it

Bingham Cup 2024, a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans

News - Redazione 29.5.24
"Orgoglio e pregiudizio", a Roma una rassegna dedicata al cinema queer storico e contemporaneo - OrgoglioePregiudizio 1920x1080 - Gay.it

“Orgoglio e pregiudizio”, a Roma una rassegna dedicata al cinema queer storico e contemporaneo

Cinema - Redazione 22.2.24
Roma-Lazio, il vergognoso coro omofobo e antisemita dei romanisti alla vigilia del derby - Roma Lazio il vergognoso coro omofobo e antisemita dei romanisti in vista del derby - Gay.it

Roma-Lazio, il vergognoso coro omofobo e antisemita dei romanisti alla vigilia del derby

News - Redazione 5.4.24
priot pride 2024

PRIOT: sabato 1° giugno torna il “Pride Romano Indecoroso Oltre Tutto”

News - Redazione 21.5.24