La Cassazione sentenzia: “Dare dell’omosessuale non è un’offesa”

"È da escludere che il termine 'omosessuale' utilizzato dall'imputato abbia conservato nel presente contesto storico un significato intrinsecamente offensivo".

Cassazione
Cassazione
< 1 min. di lettura

La Cassazione ha finalmente cancellato ogni pregiudizio dal significato della parola “omosessuale”.

Nel presente contesto storico” è da escludere che “il termine ‘omosessuale'” abbia conservato “un significato intrinsecamente offensivo come, forse, poteva ritenersi in un passato nemmeno tanto remoto“.

Il termine, diversamente da altri che mantengono il loro carattere fortemente denigratorio, è entrato nell’uso corrente e attiene alle “preferenze sessuali dell’individuo”. Non è perciò lesivo nei confronti di nessuno, etero o gay che sia.

Lo sancisce la Cassazione con la sentenza 50659, annullando la condanna per diffamazione inflitta a un uomo che aveva usato questo termine rivolgendosi a un eterosessuale nel corso di una querela per motivi legati alla moglie.

La tipicità della condotta di diffamazione“, scrive la Suprema Corte, “consiste nell’offesa alla reputazione: è dunque necessario che i termini dispiegati o il concetto veicolato, nel caso di comunicazione scritta o orale, siano oggettivamente idonei a ledere la reputazione del soggetto. È innanzi tutto da escludere che il termine ‘omosessuale’ utilizzato dall’imputato abbia conservato nel presente contesto storico un significato intrinsecamente offensivo“, conclude la Cassazione.

Fonte: Repubblica

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
dan 30.11.16 - 9:36

E perché dovrebbe essere una offesa? Biondo, alto, grasso, etero sono offese? Qui si è oltrepassato il ridicolo da troppo...

Avatar
Valium 29.11.16 - 20:21

Non ho capito, è una cosa positiva?

    Avatar
    Giovanni Di Colere 29.11.16 - 22:17

    Una sentenza della cassazione non è la legge e va vista nel contesto di quel caso specifico . Diciamo che la società accetta gli omosessuali più di un tempo e quindi dire che un altro è omosessuale non è più una offesa e in questo senso è positivo.

      Avatar
      Valium 29.11.16 - 22:22

      Beh ancora oggi sto a sentire i ragazzini che si danno del gay o del frocio per smaschilizzare la persona, per questo ho dubbi sulla positività della cosa.

Trending

Studente delle Filippine sgrida il Papa: "Smetta di usare un linguaggio omofobo. Fa male" (VIDEO) - Papa Francesco e Jack Lorenz Acebedo Rivera - Gay.it

Studente delle Filippine sgrida il Papa: “Smetta di usare un linguaggio omofobo. Fa male” (VIDEO)

News - Redazione 21.6.24
Vladimir Luxuria Isola dei Famosi 2024

Vladimir Luxuria e il flop Isola dei Famosi: “Bersagliata da critiche, frecciatine e gufate”

Culture - Redazione 21.6.24
Calciatori Gay Coming Out - Rosario Coco di Out Sport spiega perché non bisogna forzare

Calciatori gay in Nazionale, calciatori gay ovunque: perché non bisogna forzare

Lifestyle - Giuliano Federico 20.6.24
PrEP Universale, l'appello per il superamento delle barriere che in Italia vengono poste all’accesso alla terapia - PrEP universale – basta barriere - Gay.it

PrEP Universale, l’appello per il superamento delle barriere che in Italia vengono poste all’accesso alla terapia

News - Redazione 20.6.24
Tony Effe e Gaia, Sesso e Samba

“Sesso e Samba è diseducativa”: Tony Effe risponde a una mamma che non approva gli ascolti della figlia

Musica - Emanuele Corbo 21.6.24
Fedez annuncia apertura canale OnlyFans

Fedez cede a OnlyFans e apre il suo canale: “Mi consigliano di ripulirmi l’immagine e faccio il contrario”

News - Emanuele Corbo 21.6.24

Continua a leggere

Tutto ciò che accade è umano: intervista a Donatella Di Pietrantonio - Sessp 15 - Gay.it

Tutto ciò che accade è umano: intervista a Donatella Di Pietrantonio

Culture - Federico Colombo 1.1.24
2023: Le cose da portate con noi

10 cose che vogliamo portarci nel 2024

Culture - Redazione Milano 27.12.23
Topolino e Minnie costretti a censurare la parola "gay" da uno show Disney ad Orlando.

Topolino e Minnie cancellano la parola “gay” da uno show

News - Redazione Milano 2.1.24
Culattone, checca, finocchio e gli altri: origine e storia degli insulti contro i gay - cover insulti - Gay.it

Culattone, checca, finocchio e gli altri: origine e storia degli insulti contro i gay

News - Redazione 28.5.24
schwa

“Per il 54% degli italiani il linguaggio inclusivo è solo una moda”, l’indagine completa

News - Redazione 13.5.24