Chiede di cambiare il voto dopo aver scoperto l’omosessualità del candidato Pete Buttigieg

Omofobia per il giovane candidato alle elezioni presidenziali negli Stati Uniti. Una donna chiede di poter cambiare voto perchè non vuole un gay dentro la Casa Bianca

Pete Buttigieg
i media americani si interrogano sul pensiero politico di Pete Buttigieg
2 min. di lettura

Da tutti viene definito il candidato millennial che potrebbe dare filo da torcere al Presidente Donald Trump nelle prossime elezione presidenziali. Se così fosse, il 38enne Pete Buttigieg, sindaco di South Bend, potrebbe a tutti gli effetti riscrivere la politica americana dopo la sua clamorosa vittoria in Iowa. Classe 1982, è gay dichiarato e sposato con Chasten che nella vita è professore. È figlio di emigrati, laureato ad Harvard in Storia e Letteratura e conosce fluentemente sei lingue. Un uomo tutto d’un pezzo che si sta facendo strada in territorio difficile come quello della politica. Ma la notizie è un’altra.

Come riporta un video che trapelato in rete, anche una persona come Pete Buttigieg non è esente da atti di omofobia ingiustificata. Al seggio e durante le votazioni, una donna ha scoperto l’omosessualità del  candidato a cui ha espresso il suo voto, e chiede a una delle rappresentanti del seggio di poter cambiare la preferenza.  La donna di mezza età, per nulla informata sull’attuale assetto della politica e sull’evoluzione della società moderna, resta sbalordita di fronte a una scoperta così sconcertante, almeno per lei. Ma non è possibile cambiare la propria preferenza e Nikki Van den Heever, giovane membro dello staff di Buttigieg, cerca di spiegare che se anche fosse possibile cambiare voto, perché i gusti sessuali di Pete dovrebbero essere così importanti?

Come mai questo dettaglio non è stato messo in evidenza? Non voglio nessuno alla Casa Bianca come lui. Tutto è sbagliato. Pensi sia giusto che un uomo possa sposare un altro uomo? Lo dice anche la Bibbia.

I vaneggiamenti della signora non scompongono lo staff che, con calma e serenità, rispondono alle accuse ingiustificate.

Dovrebbe importare se il candidato è un etero o un omosessuale? Questo potrebbe influire sul suo pensiero politico? Io insegno a mio figlio l’amore e il rispetto. Alla fin fine siamo tutti esseri umani. Dio ama ognuno di noi, la di là del sesso e del proprio orientamento.

La vicenda lascia molto perplessi. Qui il video che spiega nel dettaglio quanto è accaduto in Iowa.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Maria De Filippi, Amici 23

Amici 23, le pagelle di Gay.it della quinta puntata del Serale

Culture - Luca Diana 21.4.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri - Specchio specchio delle mie brame la sexy gallery social vip - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri

Culture - Redazione 16.4.24
Angelina Mango Marco Mengoni

Angelina Mango ha in serbo una nuova canzone con Marco Mengoni e annuncia l’album “poké melodrama” (Anteprima Gay.it)

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
BigMama: "La rappresentazione è tutto. Quando accendevo la tv persone come me non ce n'erano" - BigMama - Gay.it

BigMama: “La rappresentazione è tutto. Quando accendevo la tv persone come me non ce n’erano”

Musica - Redazione 21.4.24
Omosessualità Animali Gay

Animali gay, smettiamola di citare l’omosessualità in natura come sostegno alle nostre battaglie

Culture - Emanuele Bero 18.4.24
Amadeus, Sanremo Giovani 2023

Sanremo verso Mediaset, Amadeus in onda sul NOVE già a fine agosto con tre programmi

Culture - Mandalina Di Biase 18.4.24

Leggere fa bene

Erika Hilton è la seconda deputata trans del Brasile.

“Avete il potenziale per cambiare”, così parla Erika Hilton, deputata trans* del Brasile

News - Redazione Milano 5.12.23