Amir Ohana, è apertamente gay il nuovo Presidente della Knesset d’Israele

Il partito del primo ministro Netanyahu, tuttavia, ha registrato una virata verso l’estrema destra.

ascolta:
0:00
-
0:00
Amir Ohana Gay.it
3 min. di lettura

Amir Ohana, parlamentare della Knesset d’Israele, è entrato ancora una volta nella storia del Paese dopo esserne stato eletto Presidente. Il ruolo che ricoprirà è quello di Speaker del parlamento israeliano, la Knesset appunto, raggiunto con un voto espresso all’unanimità. Amir Ohana appartiene al Likud, partito politico storicamente di destra a cui appartiene anche l’attuale primo ministro Benjamin Netanyahu, rieletto proprio oggi per il suo sesto mandato.

Ohana, che si è ormai costruito una reputazione per essere un fedelissimo di Netanyahu, aveva già segnato un traguardo senza precedenti nel dicembre 2015, quando divenne ufficialmente il primo parlamentare ammesso nella Knesset come uomo apertamente gay. Il suo discorso in parlamento entrò nella storia: «Sono qui come figlio di Meir ed Esther Ohana, emigrati dal Marocco per costruire il Paese. Sono qui con la mia metà, Alon, il mio vero amore. Sono qui come padre dei miei figli Elah e David. E come Davide che sconfisse Golia nella Valle di Elah, sono qui contro ogni previsione. Sono qui con tutto quel che sono, con ciò che ho scelto e ciò che non ho scelto, e sono orgoglioso di tutto questo: ebreo, israeliano, mizrahi, gay, likudnik, falco della sicurezza, liberale e uomo del libero mercato».

Amir Ohana Gay.it
Amir Ohana è il nuovo Presidente della Knesset israeliana

Il suo discorso, e la sua partecipazione alla Knesset, non sono mai stati visti di buon occhio dai partiti dell’opposizione come Yahadut HaTorah e Shas, che all’epoca uscirono persino dall’aula in forma di protesta. La presenza di Ohana, tuttavia, era perfettamente in linea con un Israele deciso a progredire in termini di diritti, soprattutto civili. Gli accordi di coalizione, infatti, hanno negli anni gradualmente garantito diritti e protezioni alla comunità LGBTQIA+, come le adozioni per le coppie omogenitoriali o il divieto alle terapie di conversione.

Amir Ohana sembra quindi aver convinto tutti al punto da guadagnarsi la posizione di Presidente della Knesset all’unanimità. Il suo compito prevede quindi che d’ora in poi dovrà condurre i lavori parlamentari quotidiani anche se, come riporta il quotidiano israeliano Ynet, non presiederà le riunioni che tratteranno di diritti LGBTQ+. Non è ancora chiaro se sia una condizione imposta dal parlamento, forse preoccupato dal suo essere di parte sulla questione, ma si sa che Ohana avrebbe chiesto comunque la libertà di voto, per ora ancora senza risposta.

L’elezione di Ohana arriva sicuramente come una buona notizia, soprattutto per la comunità LGBTQIA+ israeliana, ma sembra stonare con la virata ancora più conservatrice che alcuni membri del Likud hanno preso ultimamente. Recenti le dichiarazioni di Orit Strock, che vorrebbe dare la possibilità ai medici israeliani di rifiutarsi di curare pazienti LGBTQIA+. Alle dichiarazioni di Strock si è opposto anche il Capo dello Stato, che ha garantito come non ci sarà nessun danno alle persone queer.

Amir Ohana Gay.it
Amir Ohana e il primo ministro Netanyahu

Ma non si tratta solo del Likud. Anche esponenti di altri partiti, sempre appartenenti alla coalizione di maggioranza al governo, si sono mossi su posizioni anti-LGBT. Avi Maoz, ad esempio, del partito Noam (partito di estrema destra con posizioni apertamente omofobe) avrebbe stilato una lista di decine di personaggi dello spettacolo e dei media di informazione a favore dell’uguaglianza di genere e dei diritti LGBTQIA+.

All’interno del governo israeliano sta poco a poco prendendo forma un paradosso che vede ai suoi poli opposti la volontà di provvedimenti progressisti e liberali, da un lato, e una certa tendenza conservatrice che ha sempre caratterizzato la politica e il suo popolo dall’altro. Rimane ancora da vedere se l’effettivo lavoro di Amir Ohana nella Knesset verrà ostacolato a partire dalle prossime settimane. Nel frattempo, l’assunzione di una carica così importante da parte di un uomo politico apertamente gay è sicuramente degna di nota ed è quantomeno un primo passo nella giusta direzione.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Emma, Paola e Chiara e Annalisa contro l'omofobia: "Sta diventando una piaga dilagante, basta!" (VIDEO) - Emma Annalisa Paola e Chiara - Gay.it

Emma, Paola e Chiara e Annalisa contro l’omofobia: “Sta diventando una piaga dilagante, basta!” (VIDEO)

News - Redazione 22.7.24
Kamala Harris presidente, l'endorsement di Human Rights Campaign: "Campionessa per l'uguaglianza LGBT" - Kamala Harris - Gay.it

Kamala Harris presidente, l’endorsement di Human Rights Campaign: “Campionessa per l’uguaglianza LGBT”

News - Federico Boni 22.7.24
La nuova Forza Italia "liberal" voluta dai Berlusconi vuole dividere la comunità LGB da quella T?

Forza Italia vuole dividere la comunità LGBIAQ dalla comunità T, ma noi “Insieme siamo partite, insieme torneremo”

News - Giuliano Federico 22.7.24
Tutti i coming out "vip" del 2024 - Coming Out 2024 - Gay.it

Tutti i coming out “vip” del 2024

News - Federico Boni 19.7.24
Jordan Bardella Gay.it Roberto Vannacci

Ai Patrioti piace così, Vannacci è troppo anti-gay,: l’omosessualità e le voci manipolatorie su Bardella gay

News - Mandalina Di Biase 21.7.24
Simona Ventura palinsesti Rai

Simona Ventura e la stoccata all’Isola dei famosi, Super Simo si candida?

News - Emanuele Corbo 22.7.24

Leggere fa bene

joe biden pride month 2023 gay pride stati uniti lgbtiq+ trans kids

Joe Biden celebra il Pride Month 2024: “In America siamo tutti uguali, promuovere l’uguaglianza è prioritario”

News - Federico Boni 3.6.24
burocrazia unioni civili, guida alle top location per unioni civili in puglia

Il Liechtenstein ha legalizzato il matrimonio egualitario

News - Redazione 17.5.24
Elly Schlein, Paola Belloni e la rara uscita pubblica, insieme al seggio per votare (VIDEO) - Elly Schlein Paola Belloni - Gay.it

Elly Schlein, Paola Belloni e la rara uscita pubblica, insieme al seggio per votare (VIDEO)

News - Redazione 10.6.24
Claudia Sheinbaum prima donna presidente del Messico, qual è la sua posizione sui diritti LGBTQIA+? - Claudia Sheinbaum 1 - Gay.it

Claudia Sheinbaum prima donna presidente del Messico, qual è la sua posizione sui diritti LGBTQIA+?

News - Redazione 4.6.24
Barbara Masini Azione Elezioni Europee

Europee 2024, intervista a Barbara Masini di Azione: “Italia peggiorata sui diritti, le famiglie sono tutte uguali”

News - Federico Boni 14.5.24
Finlandia, gay e unito civilmente Pekka Haavisto vola al ballottaggio presidenziale contro Alex Stubb - Pekka Haavisto - Gay.it

Finlandia, gay e unito civilmente Pekka Haavisto vola al ballottaggio presidenziale contro Alex Stubb

News - Federico Boni 29.1.24
La destra approva la Gestazione per altri reato universale in commissione, il DDL Varchi sarà votato in Senato - Carolina Varchi - Gay.it

La destra approva la Gestazione per altri reato universale in commissione, il DDL Varchi sarà votato in Senato

News - Francesca Di Feo 3.7.24
Famiglie arcobaleno a Roma, tra flashmob e convegno per raccontare la GPA attraverso gli occhi di chi l’ha vissuta (VIDEO) - Famiglie arcobaleno in piazza a Roma tra flashmob - Gay.it

Famiglie arcobaleno a Roma, tra flashmob e convegno per raccontare la GPA attraverso gli occhi di chi l’ha vissuta (VIDEO)

News - Redazione 5.4.24