Coachella, il proprietario continua a donare milioni di dollari ad associazioni omofobe

Eppure anche quest'anno parteciperanno artisti LGBT come Frank Ocean, Mika e Lil Nas X, oltre a Lana Del Rey, Lewis Capaldi, Calvin Harris e Charlie XCX.

Coachella, il proprietario continua a donare milioni di dollari ad associazioni omofobe - coachella - Gay.it
2 min. di lettura

L’80enne Philip Frederick Anschutz è un dirigente sportivo e uomo d’affari USA, presidente, proprietario e fondatore dei Los Angeles Galaxy, con un patrimonio stimato in 11,5 miliardi di dollari, nonché 41esima persona più riccha d’America secondo Forbes. Ma soprattutto, la sua Anschutz Entertainment Group (AEG) organizza da sempre il Coachella Valley Music and Arts Festival, celebre festival musicale che dal 1999 raduna il meglio della musica d’America (e non solo).

Membro della Chiesa evangelica presbiteriana, Anschutz è stato accusato un paio di anni fa di aver donato milioni di dollari a gruppi conservatori anti-LGBT come Alliance Defending Freedom (ADF) e Family Research Council (FRC). Le accuse riguardavano originariamente il 2013, grazie alla sua dichiarazione dei redditi della sua società, ma Philip definì le notizie come “false”, assicurando che avrebbe “immediatamente cessato tutti i contributi” a gruppi che “finanziano iniziative anti-LGBTQ”. Insomma, prese le distanze e donò 1 milione alla Elton John AIDS Foundation, dichiarando: “Sostengo i diritti di tutte le persone e mi oppongo alla discriminazione e all’intolleranza contro la comunità LGBTQ”.

Tutto è bene quel che finisce bene? Nient’affatto. Secondo quanto riportato da Billboard, le dichiarazioni dei redditi della AEG dimostrerebbero che tra dicembre 2017 e novembre 2018 le donazioni a gruppi anti-LGBT + non si sono affatto fermate. Sebbene il documento non mostri donazioni a FRC e ADF, la AEG avrebbe donato 1 milione alla Colorado Christian University (CCU), che minaccia la sospensione per gli studenti LGBT, o per chi si “veste o agisce diversamente dal genere biologico che Dio ha creato”.

AEG ha poi donato 20.000 dollari allo Sky Ranch Christian Camps, campo cristiano che sottolinea come “Dio abbia stabilito il matrimonio come una relazione permanente ed esclusiva tra un uomo e una donna e che tutte le intime attività sessuali al di fuori delle relazioni matrimoniali, sia eterosessuali, omosessuali o meno, sono immorali e peccaminose.”

Per poi aggiungere: “Crediamo che Dio abbia creato la razza umana, maschio e femmina, e che tutti i comportamenti con l’intento di adottare un genere diverso dal genere della nascita siano immorali e quindi peccato”.

La Fondazione Anschutz ha dichiarato a Billboard: “Attualmente, meno del 5 percento delle sovvenzioni annuali medie assegnate dalla Fondazione vanno a organizzazioni conservatrici o basate sulla fede”. Peccato che quel ‘meno del 5%’ copra pesantemente organizzazioni sfacciatamente omofobe.

Nel 2018 Cara Delevingne boicottò il Coachella proprio in segno di protesta nei confronti di Anschutz. L’edizione del 2020 coprirà due weekend, ovvero il 10/12 aprile e il 17/19 aprile, con artisti LGBT nel cast come Frank Ocean, Mika e Lil Nas X, oltre a Rage Against The Machine, Travis Scott, Lana Del Rey, Lewis Capaldi, Calvin Harris, Charlie XCX, Alec Benjamin, Anitta e Yungblud.

https://www.instagram.com/p/B613-zinSA0/

Fonte cover, Instagram

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Il bianco coniglio 14.2.20 - 14:25

Sono curioso di sapere se gli artisti tipo RATM boicotteranno, o i soldi son soldi e suneanno..tanto il polically correct nella musica , non esiste quasi più...io poi non amo i festival dove vedi tutto e niente e ti spacchi il culo tra un palco e altro ...

Avatar
Franzc Dereck 14.2.20 - 10:04

Ovviamente si puo boicottare ogni attività , anche remota , di questo Signor Anschuz , ma non si può pretendere che regali i suoi soldi a chi non vogliamo noi!

Trending

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm - Block Pass - Gay.it

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm

Cinema - Federico Boni 17.5.24
Andrew Scott per Quinn (2024)

Andrew Scott presta la voce ad un’app di racconti erotici

Culture - Redazione Milano 16.5.24
Sergio Mattarella 17 maggio giornata internazionale contro omofobia transfobia bifobia

17 maggio, Mattarella contro l’omobitransfobia: “Non è possibile accettare di rassegnarsi alla brutalità”

News - Redazione 17.5.24
15 persone famose che non sapevi fossero non binarie - 10 persone famose che non sapevi fossero non binarie - Gay.it

15 persone famose che non sapevi fossero non binarie

Corpi - Gio Arcuri 13.5.24
queer palm, festival di cannes, i vincitori

Festival di Cannes. Tutti i film vincitori della Queer Palm dal 2010 ad oggi

Cinema - Gio Arcuri 17.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24

Hai già letto
queste storie?

2003 madonna bacia britney spears

Britney Spears ha rifiutato l’invito di Madonna al Celebration Tour: “Ecco come l’ha presa”

Musica - Emanuele Corbo 5.4.24
Federico Massaro, Grande Fratello

Grande Fratello, il messaggio di Federico Massaro per il fratello transgender

Culture - Luca Diana 29.2.24
Marco Mengoni e Annalisa in tv, arrivano gli showcase RDS su Real Time - Marco Mengoni e Annalisa arrivano gli showcase RDS su Real Time - Gay.it

Marco Mengoni e Annalisa in tv, arrivano gli showcase RDS su Real Time

Musica - Redazione 12.12.23
ELODIE IN VALENTINO

Orgogliosamente e meravigliosamente libera, si chiama Elodie e si legge popstar

Musica - Federico Boni 28.11.23
Giuseppe Pirozzi, Mare Fuori

Mare Fuori, Giuseppe Pirozzi svela: “Micciarella si comporta da omofobo ma cambierà”

Culture - Luca Diana 3.2.24
Annalisa il suo tallone d'Achille ora punto di forza

Annalisa, quel lato caratteriale “debole”, diventato ora il suo punto di forza

Musica - Emanuele Corbo 11.4.24
Mahmood: "Non mi innamoro mai, sono complicato. Sto pensando a diventare padre" - Mahmood - Gay.it

Mahmood: “Non mi innamoro mai, sono complicato. Sto pensando a diventare padre”

Musica - Redazione 29.4.24
Mahmood, bacio gay

Mahmood, il bacio gay a New York nel video di un brand

Culture - Luca Diana 10.2.24