COMUNICARE CON CATTIVERIA

E' in libreria "Il ComuniCattivo" di Igor e Valter Righetti. Dall'esperienza radiofonica, il meglio del peggio dell'uso del linguaggio. E dei suoi detrattori.

COMUNICARE CON CATTIVERIA - Igor Righetti - Gay.it
3 min. di lettura

«Se fossi buono vi augurerei buone feste, ma sono ComuniCattivo e vi farò la festa!». E’ la frase riportata sul biglietto di auguri presente nel libro “Il ComuniCattivo e la sua vena creativa” (Guerini e Associati editori, nelle librerie, negli Autogrill e nelle edicole dei principali aeroporti dal 26 novembre con una prima tiratura di 20 mila copie, 130 pagine, euro 9,50) scritto a quattro mani e due cervelli da Igor e Valter Righetti, contenente aforismi, pezzi di vita vissuta “comunicando” e un vademecum a prova di antiacido per distruggere gli avversari. Il tutto condito da tanta ironia.

COMUNICARE CON CATTIVERIA - Copertina Il ComuniCattivo - Gay.it

Direttamente catapultato da “Il ComuniCattivo”, il programma radiofonico d’informazione in onda in diretta dal lunedì al venerdì alle 15.40 su RadioUno, Igor Righetti, massmediologo dotato di fan club (www.bloggers.it/amicidirighetti), riversa tutta la sua vena creativa nel suo secondo libro con Guerini e Associati editori. «Comunicare oggi è una necessità – dicono Igor e Valter Righetti – Ma se “comunicare è alla base, chi è all’altezza?”. Nel nostro aforisma c’è molta verità, basta osservare il mondo che ci circonda, soltanto che attraverso il motto, la stupidità, la banalità e la pochezza umana si trasformano in battute scherzose e argute, spesso pungenti. Prendono in giro fatti, sensazioni e debolezze del vivere quotidiano. Il libro contiene anche una selezione di frasi e parole per screditare o distruggere l’immagine e la reputazione degli avversari con tanto di linguaggio vetero-politico. Frasi realmente pubblicate ed estrapolate dalla lettura di quotidiani, periodici, siti Internet e weblog».
Nel capitolo “I pensieri in libertà del ComuniCattivo” Igor Righetti invita a «Diffidare dei pusher di comunicazione tagliata male e dei dispenser gratuiti di “fuffa”». «Quella del comunicatore – scrive il massmediologo – è una professione nuova che ciascuno inventa in base alle proprie esperienze. Già, in base alle proprie esperienze… A mio avviso un comunicatore, o comunic-attore, come lo definisco io, di esperienze deve averne tante, ma proprio tante. Diffido di coloro che non hanno un curriculum diversificato nei vari ambiti della comunicazione e dell’informazione. Diffido dei personaggi-gramigna che infestano con le loro “ospitate” i programmi radiotelevisi per dire frasi retoriche, per strappare l’applauso facile del pubblico-comparsa pagato».

COMUNICARE CON CATTIVERIA - Caricatura Il ComuniCattivo - Gay.it

Igor Righetti si sofferma anche sul servilismo per le cariche che ci infetta da quando emettiamo il primo vagito: «Forse – scrive il massmediologo – dovremmo evitare come la peste di prenderci troppo sul serio in un paese come l’Italia in cui siamo tutti presidenti di qualcosa, sofferenti di aggettivite e burocratese e in cui i titoli accademici e le onorificenze vanno per multipli di quattro Prof.- Dott.- Ing.- Cav. e ci accompagnano fino alla lapide».
Quindi dà consigli per il colloquio di lavoro: «Evitate di seviziarvi le labbra, di fare colazione con le unghie e di torturarvi i capelli fino all’effetto calvizie. E davanti a un direttore risorse umane, non parlate mai male dei ragionieri. In Italia i direttori risorse umane provengono quasi tutti da ragioneria».
Dal capitolo “Come insinuare il tarlo del dubbio” ecco una selezione di frasi e parole per screditare, infangare, deridere o distruggere l’immagine e la reputazione degli avversari con tanto di linguaggio vetero-politico. Frasi realmente pubblicate ed estrapolate dalla lettura di quotidiani, periodici, siti Internet e weblog:
la sua personalità è talmente forte che se si appoggia alla carta da parati si mimetizza;
quando si esprime è in grado di sottrarre ogni valore alle parole;
è un grande posteggiatore abusivo di parenti e affini;
la sua ricchezza culturale entra in un portapillole;
è come l’ortica, irrita ma non punge;
ha un cervello così piccolo che un’idea per uscire deve fare manovra.

di Marco Volante

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
Nemo The Code significato e come è nata

Nemo, il magnifico testo non binario di “The Code” è nato così: ecco cosa racconta davvero

Musica - Mandalina Di Biase 13.5.24
parma pride 2024 intervista

Intervista a Parma Pride 2024: “Nutriamo l’amore! Le unioni civili sono un ripiego”

News - Gio Arcuri 14.5.24
Francesco Cicconetti, l'Università di Urbino gli riconosce l'identità di genere anche sul diploma - Francesco Cicconetti - Gay.it

Francesco Cicconetti, l’Università di Urbino gli riconosce l’identità di genere anche sul diploma

News - Redazione 17.5.24
15 persone famose che non sapevi fossero non binarie - 10 persone famose che non sapevi fossero non binarie - Gay.it

15 persone famose che non sapevi fossero non binarie

Corpi - Gio Arcuri 13.5.24
Bridgerton, la showrunner Jess Brownell annuncia l'arrivo di una storia d'amore queer - BRIDGERTON 302 Unit 00627R - Gay.it

Bridgerton, la showrunner Jess Brownell annuncia l’arrivo di una storia d’amore queer

Serie Tv - Redazione 16.5.24

Hai già letto
queste storie?

Sarah Paulson e il dolcissimo post di auguri ad Holland Taylor: "Sei il mio mondo, mio unico amore" - Sarah Paulson e il dolcissimo post di auguri ad Holland Taylor - Gay.it

Sarah Paulson e il dolcissimo post di auguri ad Holland Taylor: “Sei il mio mondo, mio unico amore”

Culture - Redazione 18.1.24
Lino Guanciale in "Ho paura torero": un’occasione sprecata - Sessp 19 - Gay.it

Lino Guanciale in “Ho paura torero”: un’occasione sprecata

Culture - Federico Colombo 15.1.24
trans-visibility-night-star-t-2024

Torino ospita la quarta edizione di Star.T: una notte dedicata alla visibilità trans per celebrare storie, talenti e memoria

Culture - Francesca Di Feo 15.3.24
Vladimir Luxuria, Isola dei Famosi 2023

Isola dei Famosi 2024, gli ultimi rumors sul ruolo di Vladimir Luxuria: cosa succederà?

Culture - Luca Diana 30.1.24
Sanremo Giovani 2022 Marco Mengoni Amadeus gay.it

Sanremo 2024: Amadeus svela cosa farà Marco Mengoni, i 12 finalisti di Sanremo Giovani e conferma: “Sarà il mio ultimo Festival”

Culture - Redazione 27.11.23
Intelligenza artificiale e comunit lgbtiqa

Intelligenza artificiale e impatto su comunità LGBTQIA+ e gruppi marginalizzati

Culture - Francesca Di Feo 22.12.23
Amadeus, Sanremo 2024

Sanremo 2024, chi condurrà il Festival della Canzone Italiana? Ecco tutti i nomi

Culture - Luca Diana 29.11.23
Maria De Filippi, Amici 23

Amici 23, le pagelle di Gay.it della terza puntata del Serale

Culture - Luca Diana 7.4.24