Coronavirus, addio all’infermiere di New York con la spilla rainbow sul camice – il ricordo dei colleghi

Il 48enne Kious Kelly è diventato il primo infermiere di New York a morire per colpa del Covid-19, in trincea dall'ospedale.

Coronavirus, addio all'infermiere di New York con la spilla rainbow sul camice - il ricordo dei colleghi - Kious Kelly - Gay.it
< 1 min. di lettura

Sorridente, con una spilletta arcobaleno a forma di cuore sul camice, a voler ricordare a tutti, con orgoglio, l’appartenenza ad una comunità. La nostra comunità. Kious Kelly, 48 anni e da sempre dichiaratamente e serenamente omosessuale, è la prima vittima da Coronavirus tra il personale medico di New York, travolta dal Covid-19 in poco più di una settimana. Infermiere al Mount Sinai West di Manhattan, Kious è stato dolcemente ricordato da una collega, sui social.

Riposa in pace, Kious. Eri un essere umano e un infermiere fenomenale. Eri talmente gentile che anche gli angeli volevano fare amicizia con te. Oggi è il giorno più triste per gli infermieri del 10 B. Sei stato uno dei pilastri più forti per noi e ora non ci sei più. Hai sempre combattuto per noi e per i pazienti. Non dimenticheremo mai come ci hai fatto sentire. Non ti dimenticheremo mai.

Sul web ha preso forma la polemica perché proprio dall’ospedale di Kelly sono emerse non poche lamentele, a causa della quasi totale mancanza di dispositivi di protezione. Medici e infermieri sono stati immortalati con dei camici protettivi ricavati dalle buste dell’immondizia. Sacchetti di plastica trasformati in ‘scafandri’, per provare a contenere il Covid-19. Dall’ospedale hanno confermato le difficoltà di gestione, chiedendo unità dinanzi a questa pandemia che nella sola New York ha contagiato oltre 50.000 persone, uccidendone quasi 800.

La famiglia e gli amici di Kelly hanno organizzato una raccolta fondi on line per pagare le spese funebri e per riportare il suo corpo in Michigan, dov’è nato, al termine di questa crisi. Ad oggi sono stati raccolti oltre 17.000 dollari.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
rosario_ferrara 29.3.20 - 13:35

FA MALE... FA DAVVERO PARECCHIO MALE... LEGGERE DI KIOUS... tornare indietro a meno di mezzo secolo fa, e pensare che nasceva in un mondo calmo... ma poi gli anni ottanta stravolgono tutto... un virus lentissimo, dieci anni a far spuntare la malattia conclamata, altri dieci anni per far morire il paziente... quello che succede tra il 1971 ed il 1981 resta un mistero... ma nel 1981, quando lo hiv viene scoperto, era troppo tardi... il "nostro" mondo piange milioni di morti, oramai... la prima ondata, ignara, la seconda, stupida... in entrambi i casi si tratta di morti da scarsa protezione... qui non si tratta di un martire morto di hiv, ma neanche morto di coronavirus... uno che arriva al 2019 come il sopravvissuto di una generazione, DEVE SAPERE CHE PER LUI LA MASCHERINA IN OSPEDALE VALE COME IL CONDOM A LETTO! le ragioni del contagio anche in questo caso restano un mistero... pochi soldi? forse... oppure invece molti, ma in mani sbagliate... solo che la morte di un paziente vale come una morte, la morte di un operatore sanitario vale come un fallimento... se il contagio da lui subito fosse conseguenza di avventatezza, casa ferrara non si unisce al cordoglio per la sua morte... if, however, his death depends only on unlucky situations, we, the ferrara house, are closer to the kelly family and to the kious 's colleagues...

Trending

Sandokan, c'è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi - Sandokan - Gay.it

Sandokan, c’è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi

Serie Tv - Redazione 18.4.24
Omosessualità Animali Gay

Animali gay, smettiamola di citare l’omosessualità in natura come sostegno alle nostre battaglie

Culture - Emanuele Bero 18.4.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri - Specchio specchio delle mie brame la sexy gallery social vip - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri

Culture - Redazione 16.4.24
Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24
Close to You, recensione. Il ritorno di Elliot Page, tanto atteso quanto deludente - close to you 01 - Gay.it

Close to You, recensione. Il ritorno di Elliot Page, tanto atteso quanto deludente

Cinema - Federico Boni 19.4.24
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24

Hai già letto
queste storie?